Amici degli Amici della Musica ecco la sesta stagione

Amici degli Amici della Musica ecco la sesta stagione

MODENA – Sabato 27 aprile dalle 17 alle 23, il Teatro delle Passioni ospiterà la sesta edizione di un’iniziativa divenuta ormai punto di riferimento per la promozione di iniziative culturali e musicali a Modena e provincia. Tutti i dettagli!

Dopo il grande successo delle scorse 5 edizioni, tornano gli Amici degli Amici della Musica! L’evento si svolgerà sabato 27 aprile dalle 17 alle 23 e verrà condotto dal Direttore Artistico degli Amici della Musica di Modena Claudio Rastelli.

Cerchiamo di capirci di più! Le linee generali sono le stesse che hanno dato ottimi frutti negli anni scorsi: sei ore di continua interazione tra artisti e pubblico, con musica, presentazioni, lezioni-concerto, dialoghi, progetti, idee e sorprese.

IN.NOVA FERT E EMANUELE ARCIULI IN APERTURA

amici degli amici della musica di modena
Emanuele-Arciuli

Il ricchissimo menù propone, nella prima parte, il collettivo di compositori e strumentisti bolognesi In.Nova Fert, che parleranno con il pubblico della propria ricerca artistica, di come intende il proprio rapporto con la “tradizione” e dei prossimi importanti progetti che vedranno protagonista il collettivo; seguirà quindi il pianista Emanuele Arciuli, interprete di fama internazionale, vincitore nel 2011 del Premio “Abbiati” come solista, ma anche scrittore e divulgatore: risulta infatti tra gli autori del manuale “Il Pianoforte”, di recente uscita per la EDT, e illustrerà la vita e il lavoro del pianista concertista spiegandone le dinamiche della professione.

FRANCESCO PLATONI E FEDERICO NICOLETTA, UN DUO CHE PROMETTE SPETTACOLO

amici degli amici della musica di modena
Francesco Platoni

Completano la prima parte degli interventi l’esibizione del duo formato da Francesco Platoni, primo contrabbasso dell’Orchestra Nazionale della RAI, e Federico Nicoletta, talentuoso pianista già ospite delle stagioni AdM (che proporranno un capolavoro del pianismo romantico come la Sonata op.111 di Beethoven e alcune “istantanee” dalla contemporaneità con brani di Scodanibbio e Gubajdulina) e infine il liutaio Bernard Neumann, uno dei massimi esponenti della liuteria contemporanea, che illustrerà la concezione costruttiva degli strumenti ad arco da Amati e Stradivari fino ai nostri giorni, raccontando aneddoti e riflettendo sulla concezione del suono del costruttore e dello strumentista.

LA RETROSPETTIVA SUL GRANDE PAUL WITTGENSTEIN E UN TRIO DI VIOLONCELLISTI STELLARE!

amici degli amici della musica
Elizabeth Wilson

La seconda parte di AdAdM prenderà il via con la presentazione di due libri di Guido Giannuzzi (fagottista della Filarmonica di Bologna e scrittore), dedicati a Satie e al pianista “dimezzato” Paul Wittgenstein e si chiuderà con il trio di violoncellisti Elizabeth Wilson, Rohan De Saram e Claudio Pasceri, destinatari/dedicatari di numerosi brani, che racconteranno il rapporto tra compositore e concertista ed eseguiranno brani nati dal contatto diretto con i compositori più importanti del Secondo Novecento.

CHI SONO GLI AMICI DELLA MUSICA DI MODENA

amici degli amici della musica
Federico Nicoletta

AdM è un’associazione che è diventata un punto di riferimento per la promozione di iniziative culturali e musicali a Modena e provincia.  Anche quest’anno musicisti, addetti ai lavori e ascoltatori di tutte le età si ritroveranno durante la stagione musicale per presentare e condividere musiche, idee, progetti, esperienze di ascolto attraverso concerti, lezioni-concerto e conferenze, spesso collegati a veri e propri progetti di educazione musicale per scuole e università. Un’associazione, in pratica, che dà precedenza alla partecipazione musicale più che all’intrattenimento musicale.

TUTTO SU CLAUDIO RASTELLI

amici degli amici della musica
Claudio Rastelli

Claudio Rastelli, compositore, divulgatore, docente e pianista, inizia gli studi musicali giovanissimo, perfezionandosi all’Accademia Chigiana con Franco Donatoni e alla Scuola di Musica di Fiesole con Camillo Togni. Le sue musiche (da camera, per orchestra, per il teatro) sono state eseguite in numerosi paesi (Europa, Stati Uniti, Giappone) da importanti solisti e formazioni (Ex Novo Ensemble, Icarus Ensemble, Quartetto di Torino, Frankfurt Strings); oltre alle composizioni originali, la sua produzione comprende rielaborazioni e trascrizioni da numerosi autori. Sue composizioni sono state trasmesse da Rai RadioTre: l’ultima diffusa è il melologo Sopravvissuti (da George Tabori) con Elio de Capitani e AdM Ensemble, in diretta a Radio3 Suite nel Giorno della Memoria 2015.

INFO

Rohan De Saram
Rohan De Saram

Amici della Musica di Modena

27 aprile 2019 sabato – ore 17:00-23:00

Modena – Teatro delle Passioni

AdAdM (Amici degli Amici della Musica) – sesta edizione
Concerti, lezioni, presentazioni, interviste

CLAUDIO RASTELLI, conduzione

L’ingresso è libero; il programma dettagliato è disponibile sul sito

AdAdM è realizzato con il contributo finanziario del Comune di Modena, della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, della Regione Emilia Romagna e di BPER Banca.
L’Associazione Amici della Musica di Modena opera senza fini di lucro. Sostegno economico proviene dai contributi di Enti Pubblici e Privati e dalle quote di adesione dei Soci. Tutte le informazioni su contenuti artistici, aspetti organizzativi, modalità di sostegno e di adesione alle attività degli Amici della Musica di Modena sono disponibili all’ingresso della sala.

Ulteriori Info

 

Be Sociable, Share!

Steve Moss

Vivo in Great Britain da molto tempo e le mie origini sono sicuramente anglosassoni, anche con una grande componente italiana. Ho vissuto in giro per l’Europa ma è l’Inghilterra il paese che prediligo, dove le più belle auto (Aston Martin e Jaguar), la musica più gloriosa (dai Beatles al punk inglese), i più affascinanti attori, (Hugh Grant e Rupert Everett), ed il buon cibo dai vari pudding al fish and chips per non parlare delle cheese cake in poi sono la mia passione. Ma in testa alla classifica c’è anche la moda (i più grandi sarti per l’uomo sono qui) ed anche le donne, come quella da cui ho rubato il cognome ma ahimé non fa parte del mio ramo famigliare.
Parlerò di sport o di turismo in giro per l’Europa, ma se volete vedere i parchi più colorati o la city più frenetica dovrete venirmi sempre a cercare nella Great London.
Steve Moss

Leave a Reply

Your email address will not be published.