Bologna in arte: tutti gli eventi di Arte Fiera e Art City

Bologna in arte: tutti gli eventi di Arte Fiera e Art City

BOLOGNA – Mancano solo tre giorni all’inaugurazione dell’edizione 2019 di Arte Fiera, aperta al pubblico dal 1 al 4 febbraio. Con la direzione artistica di Simone Menegoi, la Fiera scommette sulla propria italianità – pur preservando uno standard qualitativo internazionale – e sull’arte moderna e postbellica che non rinuncia a guardare, con attenzione e curiosità, alle correnti contemporanee.

“La direzione artistica di Simone Menegoi porta ad Arte Fiera, oltre a una selezione accurata di gallerie nella Main Section e nella sezione Fotografia e Immagini in movimento, cinque grandi progetti. Il primo, nel padiglione 26, mette in mostra le gemme artistiche del territorio: la mostra Solo figura e sfondo, a cura di Davide Ferri, riunisce per la prima volta opere dalle collezioni istituzionali, pubbliche e private, di Bologna e della Regione Emilia-Romagna. Si tratta del primo episodio di un ciclo che prenderà il titolo complessivo di Courtesy Emilia-Romagna. Il secondo, Oplà. Performing activities a cura di Silvia Fanti, è un programma di azioni che si svolgono in fiera, ai suoi margini e nella città, e comprende lavori di artisti italiani dal profilo internazionale: Alex Cecchetti, Cristian Chironi, Cesare Pietroiusti e Nico Vascellari. Il terzo progetto è dedicato al ruolo formativo dell’arte per i ragazzi: per la prima volta saranno allestiti ad Arte Fiera i laboratori didattici micro//macro legati al tema “Arte e Scienza” della Fondazione Golinelli. Il quarto progetto è un programma di talk affidato alla rivista Flash Art, che diventa “content partner” a tutto tondo di Arte Fiera. Le conversazioni si concentreranno sull’arte in Italia oggi, sui suoi legami con il passato, sulle sue prospettive per il futuro. Il quinto progetto, infine, è il primo ad accogliere i visitatori. L’area di ingresso, il Centro Servizi, ospiterà Hic et Nunc, una lounge creata dall’artista Flavio Favelli e dedicata a tutto il pubblico di Arte Fiera” spiega il comunicato stampa.

Arte Fiera
Geert Goiris. Terraforming Fantasies

Nel contesto artistico di Art City, si inserisce Terraforming Fantasies, la personale del fotografo e videomaker belga Geert Goiris, curata da Simone Menegoi e Barbara Meneghel e inaugurata il 29 gennaio, alle 18.30, nel Salone Banca di Bologna di Palazzo De’ Toschi. Una selezione di stampe fotografiche di diversa grandezza, uno slide show e una video installazione multicanale compongono la mostra: saranno esposte all’interno di un particolare allestimento, specificamente ideato e realizzato dall’architetto Kris Kimpe che, da anni, collabora con l’artista. Terraforming Fantasies – letteralmente Fantasie di Terraformazione – allude alla possibilità di sofisticare l’atmosfera di altri pianeti rendendoli adatti ad ospitare la vita umana, oggi possibile solo sulla Terra, nell’ottica degli eventuali scenari futuri cui l’umanità potrebbe andare incontro. “È fuorviante pensare alla terraformazione a questo stadio. In sé e per sé è un concetto interessante, ma manchiamo assolutamente della tecnologia e delle risorse (per non parlare dell’etica) per realizzarlo. Sognarlo, comunque, è profondamente umano: ambizioso, e allo stesso tempo tragicamente lontano dalla realtà” dichiara Goiris. E poi aggiunge: “La scenografia porta nello spazio una costellazione di oggetti estranei. L’intervento è, in una certa misura, inadatto, una forma di colonizzazione. Il mio intento (e la mia speranza) è che parli anche di caratteristiche umane come la meraviglia, la curiosità, la perplessità, eccetera. Scegliendo accuratamente le immagini e presentandole in un’accurata scenografia, miro a immergere lo spettatore in un mondo parallelo, una realtà prossima alla nostra ma che non coincide esattamente con essa” come si legge nel comunicato stampa.

Arte Fiera
Jacopo Benassi. Bologna Portraits

A Palazzo Bentivoglio, invece, Jacopo Benassi sarà in mostra con Bologna Portraits, a cura di Antonio Grulli, dal 29 gennaio al 31 marzo. Una carrellata di volti, non per forza noti, che Benassi ha immortalato con il suo obiettivo fotografico: scrittori, imprenditori, uomini d’affari, baristi, stilisti, musicisti, animatori culturali, perdigiorno, attori di ogni età nei quali l’artista si è imbattuto e attraverso i quali ha tracciato il profilo di una città affascinante e viva come Bologna. Alle fotografie dei volti si aggiungono le immagini del giardino di Palazzo Bentivoglio – dove Benassi è solito risiedere quando si trova in terra bolognese – scattate, invece, nel buio delle notti senza sonno. La rassegna fotografica è accompagnata da una pubblicazione realizzata e distribuita internazionalmente dalla casa editrice bolognese Damiani. Il libro, scritto a quattro mani con il critico Antonio Grulli, è un volume cartonato di 208 pagine, in italiano e in inglese, che sarà presentato presso lo spazio espositivo di Palazzo Bentivoglio domenica 3 febbraio alle ore 15.00.

Arte Fiera
Do ut do. La morale dei singoli. Arte Fiera 2019

Pensare che possano esistere dei raggruppamenti d’arte sotto forma etica, basati sulla morale dei singoli, è una cosa molto interessante e inedita, una cosa che non esisteva… Un unicum”. Con queste parole, Alessandro Mendini introduce “La morale dei singoli”, il soggetto pensato per la quarta edizione della biennale di do ut do 2018-2019, di cui sarà padrino insieme a Philip Rylands. La morale dei singoli guida la riflessione dell’osservatore verso la “rivoluzione” etica che può essere innescata dalla responsabilità individuale e dalle azioni di ognuno di noi le quali, entrando in relazione con quelle degli altri, generano una sensibilità collettiva responsabile nei confronti della propria comunità.

Arte Fiera
Nino Migliori. Do ut do. Arte Fiera 2019

La collezione do ut do verrà presentata venerdì 1 febbraio 2019. Si fregerà delle opere di artisti nazionali ed internazionali esposte in alcuni dei luoghi culturali di Bologna, in contemporanea con Arte Fiera e gli eventi di Art City che coinvolgono la città: Accademia delle Belle Arti, Archiginnasio, Arte Fiera, Palazzo d’Accursio, Opera Residence. Il talk sarà l’occasione per conoscere profusamente lo stato attuale della biennale, riflettere sul tema dedicato allaMorale dei singoli” e scoprire i prossimi appuntamenti che vedranno protagonista la rassegna: la mostra a Pompei in programma da maggio a ottobre 2019, ad esempio. Al talk interverranno: Vera Negri Zamagni, Presidente Associazione Amici della Fondazione Hospice MT. Chiantore Seràgnoli; Gianfranco Maraniello, Direttore MART – Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto; Andrea Viliani, Direttore MADRE – Museo d’Arte Contemporanea Donnaregina; Pier Paolo Forte, Consigliere di Amministrazione Parco Archeologico Pompei; Sebastiano Maffettone, Docente Filosofia Politica; Mario Cucinella Architects. A loro si aggiungeranno alcuni artisti, autori delle opere che compongono la collezione: Fabrizio Cotognini, Cuoghi Corsello, Alberto Di Fabio, Flavio Favelli, Mimmo Jodice, Massimo Kaufmann, Julia Krahn, Nino Migliori, Katja Noppes, Simone Pellegrini, Pietro Ruffo.

Be Sociable, Share!

Antonia Storace

Ho dipinto di bianco una delle pareti di camera mia e, simile ad una giunonica tela, le ho affidato un pezzo della mia storia. Ora, sul suo perlaceo candore, una scritta vestita di nero contrasto danza come fosse sospesa nel vuoto: “La scrittura è stata la mia fonte della giovinezza, la mia puttana, il mio amore, la mia scommessa” (C. Bukowski).
Scrivere è il mio verbo all’infinito. Il mio infinito in un verbo: un destino che ti porti addosso, ti abita la pelle e dal quale non puoi fuggire.
Antonia Storace

Leave a Reply

Your email address will not be published.