Boutique Hermès a Dubai: ed è subito fiaba

Boutique Hermès a Dubai: ed è subito fiaba

DUBAI – Hermès a Dubai, ecco che due icone della moda si incontrano e nasce il racconto di una fiaba. La Maison per eccellenza dell’eleganza e il tempio del lusso creano il Bosco delle Meraviglie attraverso fragili costruzioni cartacee.

Stiamo parlando della nuova boutique Hermès a Mall of the Emirates a Dubai che ha scelto per le sue vetrine inaugurative le divertenti creazioni dei designer Zim & Zou che per Hermès hanno creato il dolcissimo Bosco delle Meraviglie: una serie di personaggi curiosi che vivono all’interno di questo paese fiabesco costruito con milioni di tasselli di carta colorata. Coinvolti in questa operazione di “exhibit design d’autore” le vetrine ospitano un paio di scene vivaci, ciascuna accuratamente tagliata, pressata, piegata e modellata da vari fogli di carta.

La vita botanica e naturale viene esibita da Zim & Zou attraverso ceppi d’alberi e case-fungo oppure con forme architettoniche floreali, piume e paesaggi: ‘questo punto di vista microscopico – dove le piante e il resto del regno vegetale sono padroni – è come una sorta di quadro, un flash, un istante preciso in corsa sfrenata della natura,’ affermano i designer francesi al secolo Lucie Thomas, nata nei Volgi nel 1987, e Thibault Zimmermann, nato a Paris nel 1986 ‘la vita è ovunque, i fiori sono in crescita e portanocon sè, nel loro slancio, anche i loro fantastici abitanti: un misterioso popolo che cresce e vive proprio nel cuore della natura, rivelando ogni tanto un frammento della loro vita quotidiana‘. Il duo basato ora a Nancy, ha studiato design grafico per tre anni prima di decidere di riversare la sua attenzione su istallazioni handcrafted di materiale cartaceo.

La loro produzione è infatti totalmente fatta a mano a cominciare dal disegno alla composizione, al taglio e all’assemblaggio. Il loro materiale favorito, dopo aver testato anche legno e creta, è la carta che manipolano per ottenere intricate e coloratissime sculture, oggetti versatili di una texture unica. I piatti fogli di carta si trasformano così in istallazioni poetiche tridimensionali di materiale effimero. La scelta della storica Maison di inaugurare la quarta boutique a Dubai con questa citazione al mondo della natura fiabesca valorizzando due giovani designer di talento, non ci deve stupire, vista l’attenzione che la prestigiosa Maison francese mostra da sempre per l’arte e il design.

La storia dell’azienda ha inizio nel 1837, quando Thierry Hermès, sellaio, aprì a Parigi una bottega per bardature e finimenti da cavallo. Successivamente, nel 1870, i successori trasferirono l’attività nella elefantissima rue du Faubourg-Saint-Honoré, ancora oggi sede e quartier generale della Maison.

La storia affascinante della Maison francese prosegue nel 1920 quando Emile-Maurice Hermès, nipote del fondatore comincia a creare capi in pelle di daino, prima di lanciare, sette anni dopo, una linea di gioielli ispirati al mondo equestre e infine la prima collezione di moda femminile. Del decennio successivo è la produzione di oggetti iconici come la cintura che prende spunto dal collare per cani e la borsa ispirata a quelle da sella che diverrà celebre grazie a Grace Kelly e sarà affiancata in un secondo momento dal modello Birkin. Oggi, nel mondo, Hermès possiede 55 negozi propri e circa un centinaio di concessionari. La Maison, negli anni ‘60, debutta anche nel settore dei profumi ed è particolarmente nota per i suoi Carrè, i coloratissimi e preziosi foulard quadrati di seta pura. La location che fa da cornice a questo connubio di moda e design non poteva essere migliore: Mall of the Emirates a Dubai rappresenta infatti la quintessenza del glamour in un paese che ha fatto del lusso una delle sue principali attrattive. Le Mall sono qui qualcosa di più di lussuosi centri commerciali ma luoghi dove si articola la vita sociale di una buona parte degli abitanti quando con la stagione estiva la temperatura raggiunge punte estreme.

Shopping certamente quindi ma anche sedi di eventi e spettacoli di cui Dubai è ricca durante tutto l’arco dell’anno. Legati dalla passione per il lusso di qualità Dubai e la Maison francese rafforzano ora il loro rapporto con l’apertura della quarta boutique nell’Emirato.

Se per organizzare un bel viaggio negli Emirati Arabi volete seguire i nostri consigli per un itinerario negli alberghi più belli del mondo, visitando oltre l’affascinante Dubai anche la meravigliosa Abu Dhabi qui troverete anche di Ferrari World e del distretto culturale nell’isola di Saadiyat dove risiedono i Musei più importanti al mondo.

Per offerte voli dall’Italia per gli Emirati Arabi potete verificare qui.

Per approfondire il mondo Hermès ecco alcune Info

Sito Ufficiale

www.hermes.com

www.zimandzou.fr

www.visitdubai.com

www.malloftheemirates.com

 

44

Be Sociable, Share!

Paola De Groot

Paola De Groot

Moda, design, food, travel, arte e lifestyle nelle pagine della giornalista Paola de Groot. Residente in Olanda e con oltre vent’anni di corrispondenza dall’estero, da vera insider, ci porterà con sè attraverso i suoi racconti e le sue scoperte. Rilassatevi sul divano con il computer bene aperto, si parte!
Paola De Groot

4 Responses to "Boutique Hermès a Dubai: ed è subito fiaba"

  1. Antonia Storace
    Antonia Storace   20 marzo 2017 at 12:12

    E’ come camminare dentro un sogno coloratissimo, tra le strade delle favole che ci raccontavano da bambini e che ci lasciavano incantanti. Moda e Fiaba, un binomio meraviglioso.

    Antonia

    Rispondi
    • Fabiola Cinque
      Fabiola Cinque   20 marzo 2017 at 13:05

      Questo mondo di fiabe anche io lo trovo affascinante! E poi non conoscevo questa coppia di designer e sono andata a “studiarmeli” nel link dell’articolo ed ho scoperto un mondo nuovo! Quello delle vetrine delle grandi griffe è sempre un mondo molto affascinante ma trovo che queste costruzioni di carta aiutino ancor più a sognare!
      Mi hanno inoltre ricordato le scenografie del film Grand Budapest Hotel (Nella tecnica di stop motion) e la mia mente ha viaggiato dall’Oriente alloccidente in un baleno! Grazie Paola di questo tuo articolo!

      Rispondi
  2. Paolo Riggio
    Paolo Riggio   20 marzo 2017 at 17:38

    Un giocoso villaggio popolato di creature minuscole, una sorta di microscopica e incantevole città. E’ impossibile non venirne catturati!

    Rispondi
  3. Lia Giannini
    Lia Giannini   22 marzo 2017 at 14:20

    Oddio! Ma che meraviglia è?
    Sono andata a dare un’occhiata al sito e mi si è aperto un mondo creativo fatto di colori, genialità e fantasia insieme. Sarebbe un sogno poter visitare lo store, del resto chi meglio di Hermès avrebbe potuto raccontarla la fantasia e le favole? Chiunque abbia la possibilità di venire a contatto con questo brand e con i suoi store, rimane affascinato dall’esplosione di colori, dagli accostamenti cromatici, dallo spirito fiabesco con cui si racconta la storia di una maison che ha fatto la moda.
    Del resto, la moda è una bellissima favola che tutte quante proviamo a vivere ogni giorno.

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published.