Capodanno: alla scoperta del Belmond Copacabana Palace

Capodanno: alla scoperta del Belmond Copacabana Palace

BRASILE – La festa di Capodanno si avvicina sempre di più e essendo una vera e propria “Carioca da gema”, voglio raccontarvi lo spirito e l’atmosfera che solo il Capodanno di Copacabana è in grado di offrire!

E’ la più grande celebrazione del nuovo anno in Brasile e attrae ogni anno due milioni di persone tra turisti e stranieri di tutto il mondo. Fuochi d’artificio, luci, cerimonie, musica e concerti di prestigio internazionale, basti pensare a quello di Rod Stewart, nel 1994, il più grande concerto rock gratuito della storia.

Ma oltre alle grandi attrazioni classiche, oltre alle bellissime spiagge di Rio de Janeiro, c’è un altro responsabile della notorietà di questo straordinario evento. Sto parlando del Belmond Copacabana Palace, che a noi di Rio, piace chiamare semplicemente “Copa”.

Il Copa è un albergo lussuoso e molto famoso situato di fronte alla spiaggia di Copacabana, una delle bellezze principali della città. Eletto più volte “Miglior Albergo del Sud America”, il Belmondo Copacabana Palace ha ospitato nel corso degli anni celebrità del calibro di Fred Astaire, Ginger Rogers, Mick Jagger, Paul Mc Cartney, Madonna, Gisele Bundchen, Donatella Versace e molti molti altri.

A proposito di Fred Astaire e Ginger Rogers ecco un aneddoto molto interessante. Il destino del Belmond Copacabana Palace è indissolubilmente legate a queste 2 stelle americane. Il palazzo ha infatti acquisito un’incredibile notorietà in tutto il mondo quando fu scelto come location per il film “Flyng Down to Rio” con Dolores Del Rio del 1933. Tra le scene più famose, tutti ricordano il primo ballo fra Astaire e la Rogers. Ebbene, si è svolto proprio qui!

Il Copa è stato costruito da Ottaviano Guinle e Francisco Castro Silva tra il 1919 e il 1923, su richiesta del Presidente Pessoa (1919-1922) che, in occasione del Centenario d’Indipendenza del Brasile, voleva mettere a disposizione un imponente albergo di lusso per il turismo d’affari.

In cambio il governo, fornì alcuni incentivi fiscali e la licenza di costruire un casinò.

L’architetto incaricato fu Joseph Gire, già ideatore dei due alberghi più famosi della Costa Azzurra, il Negresco a Nizza e il Carlton a Cannes. Tra i suoi collaboratori, l’ingegnere César Melo e Cunha che utilizzò come materiali il marmo di Carrara e il cristallo di Boemia.

La cerimonia d’apertura si svolse il 13 agosto 1923 alla presenza della cantante e attrice francese Mistinguett. L’hotel e il suo casinò sono stati essenziali per il consolidamento della fama e il fascino del quartiere nei anni successivi.

Sono sempre rimasta affascinata da questo Hotel, da questo mix di glamour, bellezza e storia, che rende ancora più incredibile il paesaggio della mia città.

Ero curiosa di scoprire tutte le sfaccettature del Capodanno del Belmond Copacabana Palace. Ho deciso così di rivolgermi al responsabile dell’ufficio stampa e degli eventi dell’Hotel, che mi ha svelato tantissime chicche, dall’arredamento al cenone, dall’intrattenimento alla musica previsti. Se siete curiosi come me, ecco qualche anticipazione!

Per coloro che desiderano festeggiare l’arrivo del 2017 in grande stile, il Belmond Copacabana Palace ha in programma numerose celebrazioni, e la migliore notizia è che non sarà necessario essere un ospite dell’albergo per partecipare alla festa. Basterà acquistare l’invito e un bellissimo vestito bianco. Ah! A proposito di vestirsi di bianco, vi spiego il perché di questa tradizione. Siamo negli anni 70′ e, i praticanti di Candomblé, indossavano esclusivamente vestiti bianchi per salutare Iemanjá e gettavano in mare le loro offerte (se volete sapere tutto su questa storia ecco il mio articolo su San Salvador).

Secondo il Candomblé, il colore bianco rappresenta il lutto e la continuazione della vita, ma la maggior parte dei brasiliani credono che il bianco porti la pace (Ecco una cosa di cui il mondo intero ha veramente bisogno!).

Tornando al programma di capodanno, l’Hotel mette a disposizione tre ristoranti: Cipriani, MEE e Arbour. La cerimonia si svolgerà nelle consuete sale nobili. La cena porterà la firma del nuovo executive chef dell’albergo, il francese David Mansaud e, oltre alle pietanze e alle bevande, comprenderà anche spettacolo dal vivo e vista privilegiata per ammirare i magnifichi fuochi d’artificio di Copacabana.

I saloni saranno caratterizzati dal tema “Tropical” fatto di colori caldi come il corallo, il bordeaux, il giallo e il verde, e di palme sparse in tutto l’ambiente.

Ma veniamo all’offerta dei ristoranti nello specifico. Partiamo dall’Arbour, situato al bordo della mitica piscina della struttura. L’Arbour offre il buffet dello chef Philippe Rizzato, con insalate e piatti raffinati come il mignon alla salsa di foie gras e lo cherme blanc beurre con uova di salmone.

Ottime anche le proposte del MEE. Il menù serale è stato preparato dallo chef Kazuo Harada, uno dei 10 chef più promettenti di tutto il Brasile e stella Michelin 2015 e 2016.

La cena più lussuosa però è di firma italiana. Il menù offerto dal ristorante Cipriani, guidato dallo chef toscano Aniello Cassese propone una serie di piatti tradizionali come i raviolini di cotechino e tartufo, il brodo di foie gras e lenticchie e il Filetto Rossini, accompagnati da Champagne Dom Perignone e pianoforte dal vivo.

Insomma, il Copa è così très chic da offrire addirittura auto per il trasporto dei clienti.

E’ o non è il Capodanno perfetto? Sono sicura che una festa del genere non costa poco, ma se siamo in grado di sognare, questa è l’occasione perfetta! Auguri di un bellissimo Capodanno a tutti voi!

copacabana

Réveillon 2007 /08
Réveillon 2007 /08

Marriott
Marriott

R…VEILLON/RIO DE JANEIRO
R…VEILLON/RIO DE JANEIRO

Be Sociable, Share!

Barbara Tavora

Sono Barbara Tavora, Brasiliana nata a Rio, stilista ed innamorata  dell’Italia, dove ho vissuto un anno per frequentare il Master di Comunicazione e Marketing della MODA allo IED di Roma. Rientrata nel mio meraviglioso Paese, ho ripreso a lavorare per il mio brand di brasilian fashion. Se vedrete il mio marchio, (un cuore accanto al Brasile) riconoscerete il mio soul.
Barbara Tavora

2 Responses to "Capodanno: alla scoperta del Belmond Copacabana Palace"

  1. Maria Lucia   28 dicembre 2016 at 17:59

    Copacabana in Rio de Janeiro , Brasil , is for sure , the best place to spend some unforgettable sunny days in the world !
    This article was very well written.
    Congrats Barbara Tavora !
    Belmond Copacabana Palace has been a mix of glamour and beauty for 100 years !

    Rispondi
    • Barbara Tavora
      Barbara Tavora   8 gennaio 2017 at 22:24

      Thank you Maria Lucia!! The Copa is the hotel that best represents Rio: Absolutely stunning!!!

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published.