Gran Ballo delle Debuttanti, alla Venaria Reale si festeggia Carlo Pignatelli

Gran Ballo delle Debuttanti, alla Venaria Reale si festeggia Carlo Pignatelli

TORINO – La magnifica Reggia della Venaria Reale ha ospitato la 24a edizione di un evento che non perde il suo fascino e il suo prestigio. A Carlo Pignatelli il Premio Istituto dal Gran Ballo della Venaria Reale per la migliore eccellenza italiana. In palio, per il 1°Premio della Lotteria del Gran Ballo, la parure Marina Castelnuovo Bijoux ispirati agli splendidi gioielli di Liz Taylor.

Con tanta classe e leggiadria, emozione ed allegria e tanta solidarietà e cultura, ha avuto un incredibile successo il Gran Ballo delle Debuttanti (24esima edizione), che si è tenuto nei magnifici Saloni della Reggia di Venaria Reale e che ha visto sfilare 30 meravigliose Debuttanti cliccate qui per ulteriori dettagli sulla 24′ edizione dell’evento) in abito della Maison Carlo Pignatelli accompagnate dai Cadetti dell’Accademia Navale di Livorno in alta uniforme.

Come per gli anni passati, anche per questa edizione 2018 nella serata charity sono stati raccolti molti fondi grazie alle donazioni dei partecipanti, realizzando così progetti sociali ed obiettivi umanitari” – ha dichiarato il Presidente del Comitato, nonché Fondatore del Gran Ballo della Venaria Reale, Claudio Limontini.

Quest’anno beneficiario della raccolta fondi della serata è stato il Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta da anni impegnato in prima linea nelle drammatiche emergenze naturali del nostro Paese.

CARLO PIGNATELLI

carlo pignatelli
Carlo Pignatelli insieme a Natasha Stefanenko, Luca Sabbioni e Claudio Limontini

Tra i grandi protagonisti del Gran Ballo della Venaria Reale troviamo, come detto in avvio, Carlo Pignatelli. il Comitato Organizzatore ha infatti scelto di conferire a lui il premio “Generale Delio Costanzo”, istituto per la prima volta quest’anno e sua è la firma, per l’ottava edizione consecutiva, di tutti gli abiti indossati dalle debuttanti e dai presentatori della serata.

Il premio “Generale Delio Costanzo” – nato per omaggiare le donne, gli uomini e le istituzioni che con il loro operato professionale hanno reso un importante servizio al Paese – è stato consegnato a Carlo Pignatelli per la sua capacità di affermarsi quale interprete autentico delle migliori tradizioni imprenditoriali ed esempio della migliore eccellenza italiana, diffondendo per cinquanta anni il Made in Italy in tutto il mondo. “Questo premio corona un anno per me già molto speciale, quello che celebra i primi 50 anni della mia maison” ha commentato Carlo Pignatelli, che ha partecipato alla serata a fianco dei presentatori Natasha Stefanenko, Luca Sabbioni e Nicola Savarese.

Il prestigioso evento ha focalizzato l’attenzione sulla campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne con l’adesione al progetto “scarpette rosse” che sono state indossate dalle Debuttanti, così come spiccavano i deliziosi bouquets con nastri rossi.

La conduzione della serata è stata affidata a Natasha Stefanenko ed al marito Luca Sabbioni che hanno fatto notare la bravura ed il “sincronismo” delle meravigliose coppie di Debuttanti e Cadetti visibilmente emozionate che volteggiavano felici a suon di valzer viennesi.

Molta era l’eleganza degli abiti lunghi delle Signore tra raffinati smoking e frac per i Signori presenti in sala.

Sontuoso e ricercato è stato anche il pranzo di gala servito nei diversi Saloni della Reggia seguito dalla quadriglia di mezzanotte e dal fatidico taglio della mega torta.

MARINA CASTELNUOVO

carlo pignatelli
Marina Castelnuovo e Claudio Limontini

Tra gli ospiti che hanno dato grande lustro alla serata “Vienna sul Lago 2018”, si sono notati i nomi più aristocratici ed importanti e tra gli illustri personaggi non poteva mancare l’attrice, conduttrice ed imprenditrice Marina Castelnuovo, celebre sosia ufficiale di Liz Taylor, conosciuta a livello internazionale quale esponente del dorato mondo Hollywoodiano e del Gotha mondiale, accompagnata dalla P.R. Lisa Bernardini, Presidente dell’Associazione Culturale Occhio dell’Arte.

Sull’elegante e raffinato abito bianco con piume di struzzo, paillettes argento e perle indossato da Marina Castelnuovo, spiccava una stupenda parure di smeraldi in luminosissimi cristalli Swarovski, abbinati alla corona di smeraldi che aveva sul capo.

Per l’occasione Marina Castelnuovo, da sempre attiva nel sociale e che da qualche anno è Testimonial di A.N.D.O.S. VARESE (Associazione Nazionale Donne Operate al Seno), ha donato una parure della sua collezione in Swarovski “Marina Castelnuovo Bijoux”, realizzata dalla Ditta De Liguoro, ispirata agli splendidi gioielli di Liz Taylor, che hanno fatto la storia, che hanno avuto copertine e ribalte internazionali e resi famosi dal grande mito che li ha indossati in eventi mondani internazionali. La parure dei preziosi che è stata messa in palio quale 1°Premio della Lotteria del Gran Ballo, è stata vinta dalla madre di una Debuttante italiana che era emozionata come la figlia, perché il suo mito è sempre stato Liz Taylor.

Marina Castelnuovo Sito

Villaliz

Marina Castelnuovo Bijoux

 

Photos gioielli smeraldo by Robin T Photography  – All rights reserved – Use by permission

Gran Ballo delle Debuttanti

Be Sociable, Share!

Fabiola Cinque

Fabiola Cinque

Napoletana fino alla milionesima generazione (dal 1.400), nobile d’animo ma non più per albero genealogico, viaggiatrice e curiosa delle bellezze e delle stranezze del mondo riporto tutte le mie impressioni attraverso tutti i sensi che abbiamo e che vogliamo usare. Di estrazione e definizione “fondista”. Azzurra di nuoto per tutte le distanze più lunghe e massacranti che vi possono venire in mente. La fatica è il mio karma. Mai nulla regalato, tutto conquistato. La comunicazione e la pubblicità sono la mia anima, la moda la mia vita presente e futura. Vivo in un paese bellissimo dal quale desidero sempre di allontanarmi, per tornare e riassaporare i profumi ed i sapori. La mentalità e l’amore sono anglosassoni, ma d’altronde si sa, i Borboni sono stati dominati dai francesi come gli inglesi e gli spagnoli, quindi le mie origini ed il mio essere è globale, sono bastarda dentro.
Fabiola Cinque

Leave a Reply

Your email address will not be published.