CittàItalia, Alberto Improda eletto nuovo presidente

CittàItalia, Alberto Improda eletto nuovo presidente

ROMA – E’ Alberto Improda il nuovo presidente della Fondazione CittàItalia, progetto a favore della conservazione del patrimonio storico-artistico. L’avvocato e docente LUISS e LUMSA, è stato eletto all’unanimità dal Consiglio di Amministrazione, e prende il posto di Giuseppe De Rita.

Avete mai sentito parlare della Fondazione CittàItalia? È un progetto nato nel 2003 dalla collaborazione tra l’Associazione Mecenate 90, numerose Città d’Arte e alcune Fondazioni di origine bancaria. L’obiettivo della fondazione è quello di promuovere e organizzare, senza scopo di lucro, numerose campagne di sensibilizzazione e di raccolta fondi, finalizzate al recupero, alla tutela, alla conservazione e valorizzazione del patrimonio storico-artistico, nonché alla sua fruizione da parte di tutti i cittadini, interagendo con le comunità locali ed il territorio.

Alberto Improda
Alberto Improda in Feltrinelli alla presentazione del suo libro

Da qualche ora è arrivata la notizia di un cambio d’assetto all’interno del CDA della fondazione. Alberto Improda è stato nominato nuovo Presidente della Fondazione CittàItalia, eletto all’unanimità dal Consiglio di Amministrazione, in sostituzione di Giuseppe De Rita che lascia per limiti di età. Alberto Improda, Avvocato e Managing Partner dello Studio Legale Improda, è Docente ai Corsi Master delle Università LUISS e LUMSA, ricopre importanti ruoli in associazioni culturali ed è autore di numerose pubblicazioni e saggi.

Improda è una nostra vecchia conoscenza: lo abbiamo incontrato la prima volta durante il convegno del Sindacato Nazionale Scrittori (cliccate qui per leggere la nostra intervista all’avvocato) e successivamente lo abbiamo seguito in occasione della presentazione del suo libro “La Rotta del Brand” (se vi interessa l’argomento date un’occhiata cliccando qui).

“Nell’accettare la nomina, l’Avv. Improda ha dichiarato: “Sono onorato di assumere il ruolo di Presidente della Fondazione CittàItalia, dopo gli anni di governo autorevole assicurata dal Prof. Giuseppe De Rita. Ritengo che le attività svolte dalla Fondazione abbiano contribuito, nell’arco di quasi 15 anni, a salvare molte opere d’arte, soprattutto in contesti difficili come L’Aquila, che altrimenti sarebbero andate perdute o compromesse irrimediabilmente. La realizzazione dei bassorilievi tattili che sono stati collocati in alcuni dei grandi musei italiani, testimoniano la sensibilità della Fondazione verso le persone svantaggiate ed un esempio di quanto ciascuno può fare per garantire a tutti la fruizione del nostro straordinario patrimonio. La Fondazione CittàItalia incoraggia il micro-mecenatismo per consentire a tutti i cittadini, qualunque sia il loro reddito, di contribuire alla tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale. Opererò sulla scia del lavoro svolto e dedicherò ogni energia possibile per promuovere nuovi restauri, a partire dalle opere danneggiate dal terremoto del Centro Italia. Sono certo che molti cittadini, imprese e organizzazioni sosterranno il nostro sforzo anche scegliendo la Fondazione CittàItalia per il 5×1000. Con l’aiuto di tanti potremo insieme salvaguardare le bellezze del nostro Paese, facendo molto per le Città e per l’Italia”.

Complimenti Alberto!

Continueremo a seguire le tue orme sull’onda dei successi che ti contraddinguono.

INFO

 

Be Sociable, Share!

Leave a Reply

Your email address will not be published.