Giuseppe Falconieri lascia Elizabeth Unique Hotel dopo due anni di grandi successi

Giuseppe Falconieri lascia Elizabeth Unique Hotel dopo due anni di grandi successi

ROMA – Un Hotel 5 stelle che si rivolge a tutti gli individui che associano il termine lusso all’autoreferenzialità, un hotel che punta sulla qualità reale, non solo percepita. Un hotel che negli ultimi 2 anni ha saputo recitare un ruolo da protagonista nella Capitale, anche grazie ad una delle sue principali figure di riferimento, che oggi, lascia dopo un’esperienza esaltante il ruolo di CIO.

“…Il lusso qui non è apparire, bensì essere compresi, trovare appagamento nei piccoli dettagli e ispirazione dalle suggestioni artistiche,

in un percorso virtuale da antico a contemporaneo, con l’ulteriore privilegio di entrare a far parte di una community di viaggiatori illuminati…”

Si potrebbe riassumere così la filosofia dell’Elizabeth Unique Hotel, 5 stelle nel cuore di Roma (Via delle Colonnette 35). Nato solo 2 anni fa, l’Hotel è riuscito ad ottenere risultati straordinari sotto ogni aspetto, e molto lo deve probabilmente ad uno dei suoi volti chiave, vale a dire Giuseppe FalconieriChief Inspiring Officer dell’Elizabeth. La notizia che vogliamo darvi però è dolce amara. Giuseppe Falconieri, come da programmi aziendali, lascia il ruolo di General Manager dell’hotel, dopo 2 anni di grandissimi risultati ottenuti a fianco della Famiglia Curatella, con la quale proseguirà la collaborazione nel ruolo di advisor apicale, continuando a contribuire così, seppure indirettamente, ai futuri successi dell’Elizabeth. Michela De Nicola, alla quale va il nostro benvenuto, sarà la nuova Hotel Manager della prestigiosa struttura che affaccia su via del Corso, con il compito di dare continuità all’importante lavoro di Giuseppe Falconieri e perseguire gli illuminati obiettivi di accoglienza e condivisione, declinati nel Manifesto dell’Hotel.

ELIZABETH UNIQUE HOTEL
Io ed Erika Gottardi in un salotto dell’ELIZABETH UNIQUE HOTEL in uno degli ultimi eventi organizzati nell’Hotel di lusso

GIUSEPPE FALCONIERI LASCIA LA DIREZIONE DELL’ELIZABETH UNIQUE HOTEL

unnamed-3

Ecco la sua lettera di commiato:

“Ci vuole una grande abilità a racchiudere tutto in poco spazio”

scriveva Seneca nelle Lettere a Lucilio.

Proviamoci…

Quando Giovanni e Vittorio Curatella, padre e figlio, imprenditori e persone molto per bene, mi chiesero, ad inizio estate 2017, di dar loro una mano a lanciare il loro nuovo 5 stelle, l’Elizabeth Unique Hotel, non ebbi bisogno di pensarci troppo ed accettai molto volentieri. Decidemmo insieme di darci un tempo, perché, tutto sommato, il tempo è il bene più prezioso che ci viene messo a disposizione; ci concedemmo reciprocamente una finestra di due anni che ritenemmo fosse il periodo necessario alle attività di posizionamento, pre-opening, organizzazione iniziale ed assestamento. E’ stato un lavoro corale, di intenso brainstorming, che ha portato alla realizzazione del Manifesto di Elizabeth Unique Hotel ed all’apertura nel marzo 2018, con la grande soddisfazione e orgoglio di poter entrare a far parte della catena Design Hotels.

Sono stati due anni intensi, appassionati e con notevoli gratificazioni.

Credo e spero  sia stato realizzato un buon lavoro: ho cercato di ispirare chiunque mi fosse intorno e con cui collaborassi in questa iniziativa, mettendo a disposizione oramai quasi 30 anni di esperienza nel comparto hospitality, comunque continuando a curiosare sui fatti della vita e della nostra professione, sempre confrontandomi con chi ha fatto parte del mio gruppo di lavoro, senza smettere di imparare da chi avesse qualcosa da apportare.
Ringrazio tutti voi: la famiglia Curatella, i consulenti apicali di Elizabeth Unique Hotel, i collaboratori che fanno o hanno fatto parte del Team EUH, gli amici agenti di viaggio e tour operator, i fornitori, Design Hotels, Francesca e Luca Maroni, Fabrizio della Galleria Russo e gli altri partner strategici. Questa comunità ha contribuito intensamente alla nascita di un piccolo grande hotel che è già una referenza nel panorama alberghiero internazionale, dopo poco più di un anno dalla sua apertura.

Ora è il momento di veleggiare verso nuove sfide professionali; Elizabeth Unique Hotel rimarrà dentro di me; spero che anche lei (è un albergo molto femminile da un punto di vista estetico) vorrà conservare qualcosa di me e delle mie piccole intuizioni.

Ne approfitto per annunciare l’arrivo e dare il benvenuto a Michela De Martino, la nuova Hotel Manager di EUH che – sono convinto – saprà dare continuità ai valori del Manifesto e proseguire alacremente nella crescita ed evoluzione del prodotto/servizio.

Le auguriamo fun e mille soddisfazioni nel nuovo ruolo.

Buona vita. 

Giuseppe Faclonieri C.I.O. Chief Inspiring Officer Elizabeth Unique Hotel Roma

Che l’Elizabeth Unique Hotel sia definito un “albergo molto femminile” ci è piaciuto molto, e auguriamo anche noi alla nuova Hotel Manager di proseguire la bella storia di questa struttura che non a caso ha nel suo nome l’aggettivo “Unique”. Questa definizione conferisce sempre alti standard qualitativi (garantiti per lo più dalle strutture di lusso) aggiungendo una grande aspettativa di originalità. Bene, noi non vediamo l’ora di poter confermare che ogni aspettativa non sia delusa, e presto coglieremo l’occasione per tornare a vivere l’atmosfera di questo incantevole hotel nel centro di Roma.

Elizabeth Unique Hotel
Erika Gottardi, Giuseppe Falconieri Chief Inspiring Officer, Flavia Fontanesi – Ph. Paolo Specchioli

Fabiola Cinque

Napoletana fino alla milionesima generazione (dal 1.400), nobile d’animo ma non più per albero genealogico, viaggiatrice e curiosa delle bellezze e delle stranezze del mondo riporto tutte le mie impressioni attraverso tutti i sensi che abbiamo e che vogliamo usare. Di estrazione e definizione “fondista”. Azzurra di nuoto per tutte le distanze più lunghe e massacranti che vi possono venire in mente. La fatica è il mio karma. Mai nulla regalato, tutto conquistato. La comunicazione e la pubblicità sono la mia anima, la moda la mia vita presente e futura. Vivo in un paese bellissimo dal quale desidero sempre di allontanarmi, per tornare e riassaporare i profumi ed i sapori. La mentalità e l’amore sono anglosassoni, ma d’altronde si sa, i Borboni sono stati dominati dai francesi come gli inglesi e gli spagnoli, quindi le mie origini ed il mio essere è globale, sono bastarda dentro.
Fabiola Cinque

Leave a Reply

Your email address will not be published.