Festival dei Due Mondi 2018, per scoprire arte, cultura, musica e teatro nella suggestiva città umbra

Festival dei Due Mondi 2018, per scoprire arte, cultura, musica e teatro nella suggestiva città umbra

SPOLETO: Festival dei Due Mondi. È al nastro di partenza la manifestazione umbra più nota in tutto il mondo che giunge quest’anno alla sessantunesima edizione. Per due settimane le suggestive vie della meravigliosa cittadina si trasformano in un palcoscenico internazionale a cielo aperto che vede alternarsi compagnie di danza, teatro, musica e tutto ciò che ha a che fare con l’arte e la cultura. Ma andiamo a vedere nello specifico cosa offre l’edizione 2018.

La kermesse aprirà le sue porte sfavillanti al pubblico venerdì 29 giugno, e lo farà in grande stile con il Minotauro, opera lirica in dieci quadri commissionata dal comitato del Festival di Spoleto alla compositrice Silvia Colasanti. L’accompagnamento musicale, diretto dal maestro Jonathan Webb, è affidato all’Orchestra Giovanile Italiana; e anche in questa scelta emerge subito la sensibilità e l’attenzione degli organizzatori verso la promozione non solo dei grandi nomi nazionali e internazionali, ma anche dei giovani talenti che hanno così la possibilità di emergere. Gli spettacoli si susseguono per tutti i quindici giorni di durata del festival e spaziano dal balletto, come My Ladies Rock del coreografo Jean Claude Gallotta, lo spettacolo della coreografa Lucinda Childs, e Old Friends dell’Hamburg Ballet di cui è coreografo John Neumeier; poi il teatro con The Beggar’s Opera,

Festival dei Due Mondi 2018
The Beggar’s Opera- di Robert Carsen

co-produzione internazionale, ideata da John Gray e Johann Christoph Pepush, e ancora Bells and Spells, prodotto, ideato e diretto da Victoria Thierrée Chaplin, in collaborazione con Théâtre les Célestins Lyon, Théâtre Atelier Carouge Genève, Change Performing Arts Milano. Ma anche i grandi nomi del teatro di casa nostra non potevano mancare all’importante appuntamento umbro: da Alessandro Baricco che leggerà Novecento, a Ugo Pagliai che, insieme a Manuela Kustermann, sarà protagonista dello spettacolo Dopo la prova; da Adriana Asti e Marco Tullio Giordana, in scena con Donna Fabia a Corrado Augias, Emilio Gentile e Massimo Popolizio protagonisti della pièce Mussolini: io mi difendo!.

Ricchissimo anche il calendario degli eventi d’arte: installazioni come quella della Fondazione Carla Fendi dal titolo Il mistero dell’origine, miti, trasfigurazioni, scienza, dove la scienza è intesa come ricerca, intuizione, come arte; gli Incontri di Paolo Mieli, che conversa con i suoi ospiti su temi come innovazione, cultura, sostenibilità, territorio, internazionalizzazione, futuro. E che ospiti. I nomi previsti in scaletta sono: Gabriele Muccino, Ennio Fantastichini, Paola Cortellesi, Raffaella Carrà, solo per citarne alcuni. Poi ancora Il caffè del Venerdì di Repubblica, il Premio Fondazione Carispo, che sarà conferito quest’anno a Robert Carsen, regista dello spettacolo The Beggar’s Opera, per la sua capacità di coniugare valori umani e artistici portando ai massimi livelli la propria disciplina; il Premio Repubblica Giovane Talento. Numerose anche le mostre d’arte previste nel corso di questa nuova edizione, da quelle di Palazzo Collicola Arti Visive che vedono protagonisti Eugene Lemay, con le sue pitture e installazioni, il fotografo Andrea Pakanowski che presenta i suoi scatti su folle a campo lungo sul tema dei tre monoteismi religiosi, l’israeliano Ygal Ozeri con i suoi meravigliosi ritratti femminili. L’Istituto Amedeo Modigliani presenta invece le mostre Gli amici di Modigliani,

Festival dei Due Mondi 2018
Ritratto di Hannelore – Modigliani

dove verranno esposte opere uniche di Picasso, Modigliani, Utrillo, Braque, Chagall e altri, che danno vita a una ricca panoramica sulla vita parigina di Modigliani oltre che su alcuni dei suoi più importanti amici, e L’agguato sociale di Mimmo Nobile, personale dell’artista contemporaneo in grado d’interpretare le tensioni, le sofferenze, i volti e le espressioni della vita quotidiana, di un popolo lacerato dalle diseguaglianze, conflittuale e solitario, nella sua estrema disperazione e abbandono. La musica pop è rappresentata quest’anno da Francesco De Gregori

Festival dei Due Mondi 2018
Francesco De Gregori

che si esibirà la sera del 7 luglio in piazza Duomo, ripercorrendo il sentiero dei suoi brani più noti ma anche le piccole chicche mai passate in radio e raramente suonate negli spettacoli dal vivo; i Concerti di mezzogiorno, previsti presso il Salone dei Vescovi del Museo Diocesano, saranno eseguiti dai giovani dei Conservatori italiani di cui fanno parte i migliori studenti selezionati a livello nazionale, nell’ambito del Premio delle Arti, da giurie composte da eminenti musicisti; e poi i Concerti della sera affidati, ancora una volta, ai giovani ma questa volta agli studenti del Conservatorio di Musica Francesco Morlacchi di Perugia e che alterneranno esibizioni di jazz a quelle di ottoni, al violino solista fino ad arrivare alla sinergia tra clavicembalo e musica elettronica. Il Festival terminerà il 15 luglio con una serata finale di grande prestigio: la Giovanna d’Arco al Rogo, oratorio drammatico in undici scene più un prologo, di cui è regista Benoît Jacquot, uno dei più raffinati protagonisti della cinematografia francese, e interpretato da Marion Cotillard,

Festival dei Due Mondi 2018
Marion Cotillard

attrice vincitrice del Premio Oscar nel 2007 per l’interpretazione del film sulla vita di Edith Piaf, La vie en rose. Festival di Spoleto ha il sostegno di: Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Umbria, Comune di Spoleto, Fondazione Carla Fendi, Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto, Banca Popolare di Spoleto del Gruppo Banco Desio, Intesa SanPaoloMonini, Fabiana Filippi, Enel e BMW – nuovi main sponsor da quest’anno – oltre a molti altri.

Vi ricordiamo che qui potete trovare anche il programma del Festival dei 2Mondi Gli incontri di Paolo Mieliil format che da ormai 5 anni rappresenta per la manifestazione un appuntamento irrinunciabile di grande prestigio.

Invece per consigli sono come trascorrere ore di relax, o dove soggiornare e cosa visitare, ecco qui la nostra descrizione “salutare” di come vivere in modo originale i dintorni di Spoleto. Per immergervi nel verde della Valnerina, tra una visita ed un evento culturale si può scegliere di trascorrere una giornata ai Bagni di Triponzo, divenuti la SPA più grande dell’Umbria.

Insomma per due settimane Spoleto diventa il posto in cui l’arte, con tutte le sue declinazioni, dalla più glamour alla più intellettuale, diventa assoluta protagonista.

FESTIVAL DEI DUE MONDI Spoleto, dal 29 giugno al 15 luglio 2018

Per la programmazione completa, prezzi biglietti e orari:

www.festivalspoleto.com

 

Festival dei Due Mondi 2018

Festival dei Due Mondi 2018
Festival dei Due Mondi 2018

Festival dei Due Mondi 2018
Festival dei Due Mondi 2018

Festival dei Due Mondi 2018
Festival dei Due Mondi 2018

Festival dei Due Mondi 2018
Festival dei Due Mondi 2018

Festival dei Due Mondi 2018
Festival dei Due Mondi 2018

Festival dei Due Mondi 2018
Festival dei Due Mondi 2018

Festival dei Due Mondi 2018
Festival dei Due Mondi 2018

Festival dei Due Mondi 2018
Festival dei Due Mondi 2018

Festival dei Due Mondi 2018
Festival dei Due Mondi 2018

Festival dei Due Mondi 2018
Festival dei Due Mondi 2018

Festival dei Due Mondi 2018
Festival dei Due Mondi 2018

Festival dei Due Mondi 2018
Festival dei Due Mondi 2018

Festival dei Due Mondi 2018
Festival dei Due Mondi 2018

Festival dei Due Mondi 2018
Festival dei Due Mondi 2018

Festival dei Due Mondi 2018
Festival dei Due Mondi 2018

Festival dei Due Mondi 2018
Festival dei Due Mondi 2018

Festival dei Due Mondi 2018
Festival dei Due Mondi 2018

Festival dei Due Mondi 2018
Festival dei Due Mondi 2018

Festival dei Due Mondi 2018
Festival dei Due Mondi 2018

Be Sociable, Share!

Marta Lock

Marta Lock

Sono romanziera, aforista, saggista, ho una rubrica socio-psicologica, L’Attimo Fuggente, che parla di emozioni, sentimenti relazioni, nella complicata realtà contemporanea, e che esce ogni lunedì sul mio sito web www.martalock.net, Recensisco mostre di pittura e vado alla scoperta dei piccoli luoghi e scorci interessanti di Italia di cui raccontarvi. Scrivere è la mia vita, la mia vocazione e la mia gioia più grande.
Marta Lock

Leave a Reply

Your email address will not be published.