Prosegue il tour di Carlo e Camilla e Firenze diventa Reale!

Prosegue il tour di Carlo e Camilla e Firenze diventa Reale!

FIRENZE – Dopo un’accurata selezione, il Consiglio di Palazzo Strozzi Foundation USA ha conferito a Sua Altezza Reale, il Principe Carlo d’Inghilterra – fondatore della The Prince’s Charities – il premio Palazzo Strozzi Renaissance Man of the Year for 2016. I riconoscimenti sono stati  consegnati nel corso di una serata di gala lunedì 3 aprile 2017 nel Salone dei 500 di Palazzo Vecchio.

Da qualche giorno, il Principe Carlo d’Inghilterra è in visita in Italia insieme alla consorte Camilla. Sono molti gli appuntamenti ai quali la coppia reale ha preso parte. Il viaggio è iniziato a Firenze dove i due hanno partecipato alle celebrazioni per il centenario del British Institute. Subito dopo, Camilla si è recata a Napoli per ammirare la città, mentre Carlo si è spostato ad Amatrice per visitare il centro devastato dal terremoto. La coppia reale si è ritrovata a Firenze, per ricevere la riproduzione fedele delle chiavi delle antiche porte del capoluogo toscano.

Teatro della cerimonia Il Salone dei 500 di Palazzo Vecchio, sede storica del governo e del potere della Firenze medievale e rinascimentale. E’ qui che il Sindaco Daniele Nardella ha conferito il prestigioso riconoscimento all’erede al trono d’Inghilterra.

Dalla metà degli anni ’70 fino ad oggi, l’attività filantropica di Carlo, si è inspirata ai valori dell’armonia, della cultura e della sostenibilità. Il Principe si è impegnato in un vasto numero di cause tra cui l’ambiente, le arti, l’imprenditoria responsabile, i giovani, la sostenibilità globale e lo sviluppo delle comunità rurali. La sua passione per preservare i tesori architettonici; la devozione verso i progetti ambientali; il suo lavoro per educare i giovani e migliorare la loro vita sono un esempio delle sue numerose attività benefiche, che hanno coinvolto milioni di persone in tutto il mondo.

La dedizione di Sua Altezza Reale riflette a pieno i valori umanistici del Rinascimento e la sua eredità filantropica – ha dichiarato Dario Nardella, sindaco di Firenze – Carlo è il destinatario ideale di questo premio.

La cena celebrativa è stata presieduta da Maria Manetti Shrem, filantropa italiana che vive in California, e dal dottor Andrew Palmer, membro del Distintissimo Ordine di San Michele e San Giorgio e amministratore delegato di Aston Martin Lagonda Ltd e Leonardo Ferragamo, membro fondatore e presidente dell’Associazione of Partners Palazzo Strozzi, nonchè presidente onorario dell’evento.

Il Tour fiorentino della coppia reale è proseguito poi a Palazzo Pitti, in Sala Bianca, alla scoperta di alcune tra le migliori filature e tessiture laniere italiane, in un evento organizzato dalla Woolmark Company.

Ad attenderli nella prestigiosa location circa 90 ospiti, imprenditori, uomini d’affari e figure istituzionali, tra cui il presidente di Camera Moda Carlo Capasa, l’Amministratore delegato di Pitti Immagine Raffaello Napoleone e il sottosegretario Ivan Scalfarotto.

Questi spazi sono magnifici, commuovono per la loro bellezza – ha dichiarato alle telecamere un elegante e entusiasta Principe Carlo, che ha voluto concludere l’incontro con una battuta – “Mi raccomando, comprate sempre più lana dall’Inghilterra”.

Sfogliando la nostra gallery, potrete dare un’occhiata ai momenti salienti della visita del Principe Carlo a Palazzo Pitti

 

carlo

Be Sociable, Share!

Paolo Riggio

Roma e Prati, mare e montagna e campi da pallone da piccolo, laurea in cinema alla Sapienza, città europee e scuola di giornalismo sportivo Mario Sconcerti da grande. Scrivo e continuo a giocare a calcio da quando ho ricordi, mi considero un calciofilo. La mia altra grande passione è il cinema che ritengo la rappresentazione più autentica del mondo, lo sguardo di chi analizza al microscopio i contesti della nostra vita e le sue storie offrendocene una visione diversa dalla nostra.
Paolo Riggio

Leave a Reply

Your email address will not be published.