Giorgio Armani: il Sesso Radicale, il nuovo libro di Giusi Ferré

Giorgio Armani: il Sesso Radicale, il nuovo libro di Giusi Ferré

Letto in anteprima per voi: Giorgio Armani – il Sesso Radicale, il nuovo libro di Giusi Ferré.

Giorgio Armani - il Sesso Radicale

Leggendo il nuovo libro firmato da Giusi Ferré si capisce subito, dalle prime pagine e dall’impostazione, che non è il solito libro sulla “vita e le opere” di uno dei più famosi stilisti italiani. Titolo forte, cover sobria, aniconica, dalla texture che invita al tocco.

Le dita dell’uomo contemporaneo che scorrono quotidianamente su I-Phone e I-Pad ringraziano. “giorgio armani – il sesso radicale” questo è il titolo scelto dalla nota giornalista e critica di moda e rappresenta il primo volume della collana indipendente Mode diretta da Maria Luisa Frisa ed edita da Marsilio.

Un libro diviso in dodici sezioni, estremamente scorrevole, ricco di immagini e articoli che raccontano e approfondiscono sostanzialmente un tema: l’identità liquida che Armani è riuscito a creare con i suoi capi e a rendere straordinariamente attuale. La Ferré parte dalla giacca destrutturata Armani disegnata per le nuove necessità della donna moderna e spiega come egli sia stato il primo in grado di “far emergere queste nuove individualità, alternando il maschile e il femminile in una fusione inedita…Il corpo femminile risultava così lievemente, quasi impercettibilmente corazzato, mentre quello maschile era più esposto, più visibile, più sensuale”.

Analizzando tutto il lavoro di Armani è sempre molto presente una sensualità estremamente controllata e precisa, ma nello stesso tempo molto forte. Non si parla di capi rubati dal guardaroba maschile e indossati dalla donna o abbigliamento unisex, ma modelli che, opportunamente ridisegnati, esaltano le differenze di genere e danno risultati inattesi. Questo tema è molto importante per comprendere la cultura contemporanea e per capire quanto Armani abbia anticipato molte delle tendenze che nel campo della moda, dagli anni Ottanta in avanti, si sono sviluppate e hanno avuto successo.

Il suo indirizzo stilistico, non semplice ma molto definito, lo porta a creare uno stile unico, immediatamente riconoscibile, approdando a uno “stile totale” che parte dall’accessorio e arriva fino all’home design. Una storia raccontata sullo sfondo di una Milano in bianco e nero, che per tutti gli anni Settanta è ferita e scossa “la rappresenta così bene e così profondamente, ne ha capito i cambiamenti sociali che non si può parlare di Armani senza parlare di Milano – afferma la Ferré – E’ straordinario perché mentre la città sembra che stia crollando lui guarda al futuro, a cosa potrà fare per l’uomo di domani, a quello che vorrà la gente”.

Per le amanti della moda, ma non solo, per chi vuole comprendere meglio la figura di una delle personalità più importanti della moda italiana raccontata in un modo nuovo attraverso la colta sensibilità che contraddistingue Giusi Ferré.

Non ci resta che augurarvi una buona lettura!

Giorgio Armani – il sesso radicale

Be Sociable, Share!

Leave a Reply

Your email address will not be published.