Giovanile, autentica e insolita: Salonicco ammaliatrice

Giovanile, autentica e insolita: Salonicco ammaliatrice

SALONICCO – Volete un consiglio insolito per il long weekend 2 Giugno? Giovanile, autentica e insolita. Tre aggettivi per riassumere lo stile di vita della seconda città della Grecia: Salonicco. Meno famosa della capitale Atene e delle isole cicladi, questa città ti conquista da subito con il suo lungomare, le chiese ortodosse e la sua movida non solo dedicata ai giovani.

Salonicco? Perché? La Grecia non è più bella d’estate? E’ inutile dirvi che queste sono state le reazioni dei miei amici quando avevo annunciato che il mio compleanno l’avrei festeggiato a Salonicco. Andando al di là delle motivazioni tradizionali (costo del volo, vicinanza e grandezza della città), vi confesso che il fascino dell’est, i Balcani e mete insolite condizionano la scelta del posto da visitare.

Aspettative per nulla deluse. Sappiate che alla fine di questo mio racconto anche voi sarete ammaliati da Thessaloniki. Tanto da deciderla come meta per passare il prossim0 2 giugno o semplicemente un weekend fuori dalla vostra  quotidianità.

4 giorni e 3 notti la durata del viaggio. Nessuna guida acquistata (non esiste una guida dedicata alla città greca). Mi sono arrangiata con alcune nozioni prese su internet. Consigli vari di amici e parenti che l’avevano già visitata e ho spulciato quelle poche pagine presenti nelle guide dedicate alla Grecia Continentale.

Salonicco, situata nella penisola Calcidica è la prima e più importante città della regione greca della Macedonia. È inoltre il capoluogo della periferia greca della Macedonia Centrale.

Acquisite queste informazioni geografiche sono pronta per il viaggio.

Arrivata nel primo pomeriggio e dopo aver deposto le valigie nell’ostello Tess Hostel, inizia questa nuova avventura.

Il suo spirito autentico di città greca ti affascina. Come la bellezza e il canto di una sirena ti ammalia, portandoti verso di lei, verso il mare. Questa la mia sensazione di Salonicco.

salonicco

Piazza Aristotele, la Torre Bianca e Piazza Alessandro il Grande fanno da contorno. Il grande protagonista di  questa città è il mare. Sia che c’è il sole sia che il cielo è avvolto da nuvole grigie.  La passeggiata sul lungomare e la sua brezza marina fa effetto ammaliatrice. Ma non solo. Stai sicuro che ti apre anche lo stomaco.

Affascinante è la sua storia antica che lo puoi rivivere nella città veccia di Ano Poli, costeggiando le mura bizantine che ti portono in cima alla fortezza dove si può ammirare dall’alto la città e il suo golfo (un po’ in lei si rivede Napoli).  Il mare unico e immenso protagonista della Grecia. spettacolare anche di inverno tanto da farti allontanare dalla città per ritrovarti a Peraia. Un piccolo villaggetto di mare a solo 50 minuti scarsi da Salonicco. La trasferta ne vale tutta. Assapori appieno anche come i greci passano il loro tempo libero.

Incantatrici sono le Chiese Ortodosse che spuntano con delicatezza nella modernità di Salonicco. Ti rapiscono lo sguardo e tu non puoi far altro che assecondare il loro fascino. La Basilica di Santa Sofia, la Chiesa di San Demetrio, la Chiesa dei Santi Apostoli e il Monastero di Latomos solo per citarne alcuni.

salonicco

Salonicco non seduce solo con la sua storia; ma anche con le sue numerose stradine che si intersecano alle vie dello shopping come Tsimiki e Egnatia.

Il richiamo di giorno sono i Mercati Mondiano, Kapani e Bezesteni.  Assapori il quotidiano, la signora che compra la feta, il negoziante che ti incita a comprare la sua merce e vecchietti che si rilassano a bere nelle taberne del mercato in attesa che il tempo passi.

Di sera ecco il quartiere Ladadika. Il turista e il giovane di Salonicco ha un’ampia scelta di locali, dove ascoltare musica greca e sorseggiare dell’ottimo ouzo.

Non possiamo tralasciare la seduzione del cibo, componente importantissima per conoscere appieno una città. Olive, feta, Pita Gyros, Polpo alla brace, polpette fritte di zucchine, sala Tzatziki e tanto ouzo. Vi suggerisco due locali  Ouzou Melathron. Famoso per le sue polpette di zucchine e per l’atmosfera tipicamente greca. “Menestrelli greci”; tre giovani adulti che con chitarre, microfono e tamburello intrattengono la tua cena. Modo esemplare che poi noi non siamo tanto diversi.

salonicco

Altro posto, forse meno tradizionale, ma più occidentale è il My Feta. Un bar- salumeria, dove il principale ingrediente è la Feta. Un’insalata greca innovativa e la feta fritta catturano le nostre papille gustative. Ha conquistato anche me che sto alla larga dai formaggi.

Una città che ti seduce in maniera diversa di giorno e di notte. Di giorno ti conquista con il suo tram tram quotidiano. Frenetico, ma allo stesso tempo rilassante. Un popolo allegro e una lingua che per me è la più musicale tra tutte  quelle dell’est. Ti ammalia di notte, dove l’autenticità lascia spazio alla perdizione. Una perdizione felice e gioviale, forse dovuta ai troppi bicchiere di ouzo che bevi.

salonicco

Affascinata e sedotta è la sensazione che provo ripensano ai giorni trascorsi a Salonicco. Certo non ha la bellezza di Parigi, Roma o Napoli. Ma ti cattura e ti prende con la sua autenticità.

Be Sociable, Share!

Annamaria Gargani

Annamaria Gargani

“Non ho particolari talenti, sono soltanto appassionatamente curioso”. Questa frase dello scienziato Albert Einstein racchiude tutta la mia personalità. La curiosità nei confronti della vita mi ha spinto a scegliere il giornalismo e la comunicazione come modo di raccontare ciò che i miei occhi vedono e le mia mente assimila come spugna. Napoletana di nascita, vivo la vita giorno per giorno, cercando sempre nuovi stimoli sia da me stessa e sia dalle persone che incontro sul mio cammino. D’altronde la vita è un cammino siamo tutti un po’pellegrini.
Annamaria Gargani

Leave a Reply

Your email address will not be published.