Giovedì d’estate al MANN: tra arte e musica

Giovedì d’estate al MANN: tra arte e musica

NAPOLI – Da giovedì 2 agosto, il Museo Archeologico Nazionale di Napoli, sempre attento a coinvolgere cittadini e turisti nelle sue brillanti iniziative artistiche, inaugura una nuova rassegna: Una sera al Museo. Giovedì d’estate al MANN, sono frutto dell’ideazione e coordinamento di Lucia Emilio e Miriam Capobianco.

Ogni giovedì, a partire dalle 19.30, i visitatori godranno della possibilità di visitare il MANN con un ticket speciale di appena 2 euro, per mezzo del quale potranno ammirare la bellezza delle celebri collezioni che il Museo ospita, visitare le esposizioni temporanee – Ercolano e Pompei. Visioni di una scoperta; MANNHero, gli eroi del mito dall’antichità a Star Wars; Autarchia di Aron Demetz, la cui esposizione è stata prorogata fino al 30 agosto; Il metallo dei gladiatori. Vedere toccare capire; Opere di Pierre Peyrolle – e prendere parte agli eventi di carattere culturale previsti dal programma.

Giovedì 2 agosto, avranno luogo gli incontri in due turni (20.30 – 21.30) Dietro le quinte. I laboratori di restauro in diretta (prenotazioni al Servizio Educativo, tel.: 0814422328) attraverso cui conoscere da vicino il delicato lavoro che riporta i reperti artistici al loro antico splendore. Alle 21.00, Miriam Capobianco condurrà una visita guidata volta a ripercorrere la Storia di una collezione: il Gabinetto degli oggetti osceni.

Il MANN si fa, inoltre, spazio di contaminazione, così che poesia, immagini e musica si incontrino, giovedì 9 agosto. Alle 20.00, gli avventori assisteranno alla proiezione del video fotografico Impronte di Annamaria Laneri che, insieme alla chitarra e all’oud di Sergio Esposito, presterà la voce a un reading molto speciale.
Alle 21.00, nelle sale del MANN, i visitatori potranno viaggiare tra il blues e il jazz, passando per i classici del rock, con Caravan. La musica viaggia in collezione, il concerto della cantante Alice V. Bever e del chitarrista e compositore Sergio Esposito.

Il giovedì 16 agosto, alle 21.00, le sinfonie intramontabili e sempiterne del Mare nostrum incontreranno il folclore maliano nel concerto dedicato a La voce dei griot dal Mali al Mediterraneo, con Loredana Carannante, Bifalo Kouyate, Sergio di Leo ed Ousman Sanou.

Giovedì 23 agosto, alle 21.00, ancora un appuntamento musicale a cura del MANN e del Conservatorio San Pietro a Majella: il concerto Monk-ey 5tet. Atmosfere Jazz del Novecento. Previsto poi, per il 30 agosto, il gran finale in occasione del quale il MANN saluterà l’estate a ritmo di swing, con la performance della Uanema Swing Orchestra.

Be Sociable, Share!

Antonia Storace

Antonia Storace

Ho dipinto di bianco una delle pareti di camera mia e, simile ad una giunonica tela, le ho affidato un pezzo della mia storia. Ora, sul suo perlaceo candore, una scritta vestita di nero contrasto danza come fosse sospesa nel vuoto: “La scrittura è stata la mia fonte della giovinezza, la mia puttana, il mio amore, la mia scommessa” (C. Bukowski).
Scrivere è il mio verbo all’infinito. Il mio infinito in un verbo: un destino che ti porti addosso, ti abita la pelle e dal quale non puoi fuggire.
Antonia Storace

Leave a Reply

Your email address will not be published.