Harry Potter and the Cursed Child debutta prossimamente a Londra

Sarà presentato il 30 Luglio prossimo il nono capitolo della celebre saga, al Palace Theatre nel West End di Londra e noi ve lo anticipiamo

Harry Potter and the Cursed Child debutta  prossimamente a Londra

E’ il 30 Luglio prossimo che la premiatissima saga di Harry Potter il celebre maghetto inglese, si arricchirà di un nuovo capitolo, precisamente l’ottavo della serie.  Scritto da J.K. Rowling, Jack Thorne John Tiffany, vedrà la luce in prima mondiale presso il Palace Theatre nel West End londinese. Fenomeno mediatico sotto tutti gli aspetti, la saga di Harry Potter aveva visto anche una fortunatissima trasposizione cinematografica.  Harry Potter and the Cursed Child sarà però la prima storia ufficiale della saga a venire portata sul palco di un teatro. La messinscena  precederà quindi di un solo giorno la pubblicazione del libro, prevista infatti, nel Regno Unito e nei Paesi Anglosassoni, il 31 Luglio presso la Casa Editrice Little Brown. Quest’ultima aveva già pubblicato altri titoli rivolti ad un pubblico più adulto, sempre scritti da Rowlings sotto lo pseudonimo di Robert Galbraith (The Cuckoo’s Calling 2013, The Silkworm 2014 e Career of Evil 2015) In Italia non si sa ancora quando sarà prevista l’uscita presso la Casa Editrice Salani. La decisione di giungere alla pubblicazione della commedia è stata imposta dalla massiccia richiesta dei tanti fans, soprattutto da parte di coloro che non potranno essere a Londra durante le date della rappresentazione.
Harry Potter and the Cursed Child è una commedia suddivisa in due parti, entrambe le quali sono state ideate per essere viste nell’ordine stabilito lo stesso giorno mattina e pomeriggio o in alternativa in due sere consecutive.  Le prevendite sono già aperte (vedi qui).

La storia inizia diciannove anni  dopo il punto in cui l’avevamo lasciata. Harry Potter  ora è  un uomo adulto sposato e padre di tre figli in età scolare, mantiene sé stesso e la famiglia lavorando per il Ministero della Magia. Nella storia, passato e presente si intersecano  portando a galla aspetti e fatti che si vorrebbe restassero relegati altrove e mentre Harry lotta con una parte di sé, Albus, il figlio minore, è alle prese con il peso che una famiglia come la sua porta in eredità, lascito questo di cui lui farebbe volentieri a meno. Entrambi padre e figlio finiranno con l’apprendere una verità alquanto scomoda poiché  l’oscurità giunge talvolta dai posti meno sospettabili.

CAST clicca qui

CURIOSITÀ

  • Il primo romanzo Harry Potter e la  pietra filosofale (Harry Potter and the philosophical stone) il testo che inaugurò la serie ha venduto oltre 107.000.000 di copie al mondo. Gli altri volumi componenti la stessa serie hanno avuto un destino analogo.
  • Il manoscritto  dell’allora sconosciuta autrice venne rifiutato da almeno tre  case editrici, fu solo grazie all’intuito e al coraggio della neo nata Bloomsbury Publishing se l’opera fu data alle stampe. Una lungimiranza che fruttò alla Bloomsbury la nomina per ben due anni consecutivi,  di Casa Editrice dell’anno, nel 1990 e 2000.
  • J.K.Rowlings non è il nome vero dell’autrice che scelse  invece quello della nonna temendo scarsa considerazione da parte dei lettori qualora avessero  saputo che l’autore era in realtà un’autrice.
  • Durante la stesura del primo romanzo l’autrice era in condizioni economiche e psicologiche a dir poco disperate, vivendo Rowlings di sussidi che coprivano giusto le spese dell’affitto, per rimanere al caldo  durante il giorno si vedeva costretta a scrivere il suo romanzo all’interno di un pub The Elephant House di Edimburgo.
  • Nel 2007 la rivista americana Forbes ha inserito J.K.Rowling nella lista delle donne miliardarie diventate tali grazie alla scrittura.
  • Il romanzo porta la dedica “For Jessica, who loves stories, for Anne, who loved them too, and for Di, who heard this one first.” Rispettivamente  nell’ordine la figlia maggiore, avuta dal primo matrimonio, la madre scomparsa a seguito della sclerosi multipla e la sorella dell’autrice.
  • Nel  2010  J.K.Rowlings ha ottenuto nientedimeno che il prestigioso Premio Andersen considerato l’equivalente del premio Nobel alla Letteratura per l’Infanzia, consistente in 500000 corone danesi (oltre 67000 euro)
  • La data del giorno della prima di Harry Potter and the Cursed Child al Palace Theatre  è  anche quella del compleanno dell’autrice  J.K. Rowlings

INFO
Harry Potter and the Cursed Child

Palace Theatre, West End
SHAFTESBURY AVENUE, LONDON W1D 5AY
Biglietti da 15 a 65 sterline

 

 

 

 

Be Sociable, Share!

Daniela Ferro

Daniela Ferro legge, scrive, ascolta ma soprattutto annusa. Appassionata di rose e di fragranze vive con 2 gatti, 3 conigli, due tartarughe, oltre 400 piante di rose che conosce e coltiva personalmente nonché un imprecisato numero di bottiglie di profumo.
Daniela Ferro

Leave a Reply

Your email address will not be published.