La prosa nella nuova stagione del Teatro Il Celebrazioni

La prosa nella nuova stagione del Teatro Il Celebrazioni

BOLOGNA – Siamo stati al Teatro Il Celebrazioni per conoscere in anteprima tutti gli appuntamenti in cartellone della nuova stagione di prosa. E per pianificare le serate della stagione autunnale, ecco al via anche la campagna abbonamenti!

Siamo stati ospiti in una piacevole conferenza stampa per la presentazione della nuova stagione di prosa di questo importante teatro bolognese che continua il suo percorso di crescita proprio come nella scorsa stagione in cui ha accolto più di 64.000 spettatori.


Filippo Vernassa
insieme a  Giovanni Vernassa e Michele Gentile ed alla presenza dell’assessora Bruna Gambarelli hanno presentato la stagione di prosa 2017/2018 che sarà inaugurata il 10 di novembre. Si è parlato molto del valore aggiunto che questo teatro ha dato nell’ambito culturale della città, importanza riconosciuta e sempre fiancheggiata dal Comune di Bologna. Si è parlato molto anche di quanto sia un mondo complicato quello del taetro e di quanto sia difficile recuperare i fondi necessari se non da privati e proprio da questo argomento ha preso spunto un piccolo grande sfogo su alcune questioni, vissute come ingiustizie, che i relatori hanno portato alla nostra attenzione. Filippo Vernassa e colleghi, come sempre ottimi padroni di casa, ci hanno fatto assaporare come e quanto sarà piacevole e di grande importanza il cartellone della stagione di prosa che ci attende al ritorno delle nostre vacanze. E per noi fortunati, il tutto si è concluso con un prelibato buffet del grande Gino Fabbri che ha reso i nostri palati felici con le sue creazioni culinarie. Ma torniamo alla prosa…

Il via sarà  dal 10 al 12 novembre,  con L’uomo che non capiva troppo – La saga, l’esilarante commedia di e con Lillo & Greg che prende spunto dall’acclamata serie “6-1-0” trasmessa su Rai Radio 2. Lillo interpreta un uomo tranquillo la cui vita sarà all’improvviso sconvolta da un’incredibile scoperta: spionaggio, intrighi e società segrete animeranno la messa in scena creando un clima di suspense e mistero. La C di Celebrazioni è anche Contaminazione di generi e il teatro, che da sempre è stato fonte d’ispirazione per il cinema, quest’anno interpreta con nuove chiavi di lettura le vite, i racconti e le storie narrate in origine sul grande schermo. È il caso del secondo appuntamento in calendario, Il sorpasso, primo riadattamento teatrale dell’omonimo film di Dino Risi che, a più di cinquant’anni dall’uscita della pellicola, vedrà come protagonisti Giuseppe Zeno e Luca Di Giovanni. Dal 1° al 3 dicembre la fonte d’ispirazione sarà ancora il cinema con Regalo di Natale, pièce tratta dal celebre film di Pupi Avati che, con la regia di Marcello Cotugno, vedrà vestire i panni degli amici protagonisti della famosa partita a poker Gigio Alberti, Filippo Dini, Giovanni Esposito, Valerio Santoro e Gennaro Di Biase. A metà dicembre Ambra Angiolini e Matteo Cremon reciteranno ne La Guerra dei Roses, tratto dal romanzo di Warren Adler che sul grande schermo ha visto come interpreti Michael Douglas e Kathleen Turner, una commedia noir dalla spietata cattiveria e dal ritmo serrato che mette a nudo le ipocrisie che si annidano nel nucleo familiare e nella borghesia americana.

Come ormai da tradizione le vacanze di Natale si trascorreranno dal 20 al 22 dicembre 2017 e dal 28 dicembre 2017 al 7 gennaio 2018 dicembre – giorni di riposo: 1 e 2 gennaio) insieme a Vito che, con Maria Pia Timo, ha in serbo per il pubblico del Celebrazioni L’Artusi, bollito d’amore, un nuovo spettacolo sul grande Pellegrino Artusi che imbastisce una tavola ricca di personaggi, colpi di scena e ricche pietanze. Il nuovo anno verrà introdotto da Vincenzo Salemme che sarà il protagonista della commedia Una festa esagerata! che, dopo una prima stagione di successo, sarà al Celebrazioni per raccontare in chiave realistica e divertente il lato oscuro e grottesco dell’animo umano. Dal 9 all’11 febbraio Teresa Mannino sarà sul palcoscenico con il nuovo spettacolo Sento la Terra girare che s’ispira ancora una volta alla sua amata Sicilia. Sempre a febbraio troveremo Peppe Barra, Nando Paone e Serena Rossi che metteranno in scena il visionario, ironico e profondo viaggio del Don Chisciotte di Cervantes, e con un grande cast composto da Stefano Fresi, Giorgio Pasotti, Violante Placido e Paolo Ruffini rivivremo il classico di Shakespeare Sogno di una notte di mezza estate. Marzo si aprirà con l’ironica e tagliente Geppi Cucciari che sarà al centro del nuovissimo Perfetta. E udite udite! Dall’8 all’11 marzo Il Celebrazioni avrà  l’onore di ospitare Claudia Cardinale, una tra le più grandi attrici italiane di tutti i tempi recentemente omaggiata al Festival di Cannes 2017, che insieme ad Ottavia Fusco reciterà in La strana coppia di Neil Simon, frutto del progetto registico di Pasquale Squitieri. Sempre in marzo Ennio Fantastichini e Iaia Forte saranno gli interpreti di Tempi Nuovi, l’ultimo brillante lavoro di Cristina Comencini in cui i cambiamenti che investono i membri di una famiglia saranno il motore dell’intera azione. A completare la stagione di prosa del Celebrazioni due spettacoli: dal 23 al 25 marzo Nel nostro piccolo. Gaber, Jannacci, Milano con Ale e Franz, reduci dal grande successo al Piccolo Teatro di Milano, e dal 13 al 15 aprile Mi manda Picone…fu Pasquale che vedrà Biagio Izzo nello spin-off scritto da Elvio Porta, sceneggiatore, insieme a Nanni Loy, del film originale.

 

Gli abbonati alla stagione di prosa potranno inoltre acquistare in opzione di abbonamento, ad un prezzo speciale a loro dedicato (24 € anziché 29 €), Michelangelo di e con Vittorio Sgarbi in scena dall’11 al 13 gennaio 2018.

 

Anticipazioni della stagione 2017/2018 (già in prevendita):

  • Edoardo Bennato in concerto | 16 novembre 2017 | ore 21.00
  • Balletto di San Pietroburgo ne Lo Schiaccianoci | 23 novembre 2017 | ore 21.00
  • Le Cirque with the World’s Top Performers in Alis | 7-10 dicembre 2017 | giovedì e sabato ore 21.00, venerdì e domenica ore 16.00
  • The Harlem Spirit of Gospel Choir in concerto |23 dicembre | ore 21.00

Copyright Robin T Photography 2017

conf_prosa-17_18_celebrazioni

[img src=http://www.mywhere.it/wp-content/flagallery/conf_prosa-17_18_celebrazioni/thumbs/thumbs_19030725_1926620430926134_6493406304643385530_n.jpg]60
[img src=http://www.mywhere.it/wp-content/flagallery/conf_prosa-17_18_celebrazioni/thumbs/thumbs_19030725_1926620504259460_1338403029578981996_n.jpg]80
[img src=http://www.mywhere.it/wp-content/flagallery/conf_prosa-17_18_celebrazioni/thumbs/thumbs_19030757_1926620597592784_1814137790376127156_n.jpg]70
[img src=http://www.mywhere.it/wp-content/flagallery/conf_prosa-17_18_celebrazioni/thumbs/thumbs_19059339_1926620394259471_3365347928620215903_n.jpg]60
[img src=http://www.mywhere.it/wp-content/flagallery/conf_prosa-17_18_celebrazioni/thumbs/thumbs_19059486_1926620350926142_8174230876663570350_n.jpg]40
[img src=http://www.mywhere.it/wp-content/flagallery/conf_prosa-17_18_celebrazioni/thumbs/thumbs_18921830_1926620364259474_4455312315498674001_n.jpg]40
[img src=http://www.mywhere.it/wp-content/flagallery/conf_prosa-17_18_celebrazioni/thumbs/thumbs_18921977_1926620417592802_6867398805288284959_n.jpg]30
[img src=http://www.mywhere.it/wp-content/flagallery/conf_prosa-17_18_celebrazioni/thumbs/thumbs_18952604_1926620510926126_7817705575783090745_n.jpg]20
[img src=http://www.mywhere.it/wp-content/flagallery/conf_prosa-17_18_celebrazioni/thumbs/thumbs_18952866_1926620467592797_4940818616924064581_n.jpg]20
[img src=http://www.mywhere.it/wp-content/flagallery/conf_prosa-17_18_celebrazioni/thumbs/thumbs_18952985_1926620354259475_1175863567513996173_n.jpg]20
[img src=http://www.mywhere.it/wp-content/flagallery/conf_prosa-17_18_celebrazioni/thumbs/thumbs_19030687_1926620574259453_2325898901324638450_n.jpg]10

Roberta Tagliaferri

Roberta Tagliaferri

In arte Robin T, ho imparato questo mestiere da un grande fotografo londinese ma la passione e l’arte di catturare l’attimo infinito, un’espressione profonda, sono frutto di un naturale talento artistico. Fotografare è un modo di vivere e di comunicare; diceva qualcuno “Se passa un giorno in cui non ho fatto qualcosa legato alla fotografia, è come se avessi trascurato qualcosa di essenziale. È come se mi fossi dimenticato di svegliarmi”.
Roberta Tagliaferri

Leave a Reply

Your email address will not be published.