La strada è un libro aperto… Viaggiare e raccontare

FROSINONE – Venerdì 19 Gennaio alle ore 18,00 alla libreria  UBIK ci sarà un originale presentazione del libro La strada è un libro aperto di Andrea D’Urso. Lamberto Cantoni dialogherà con l’autore attraverso la narrazione dal titolo: Viaggiare e raccontare. Il racconto di una vita in bilico tra diario di viaggio e autofiction. Noi abbiamo letto in anteprima il libro ed ecco perché ve lo consigliamo!

Con La strada è un libro aperto, pubblicato da Vydia Editore, Andrea D’Urso è al suo secondo romanzo.

Racconto di un originale viaggio introspettivo, il nuovo romanzo di Andrea D’urso  verrà presentato a Frosinone venerdì 19 gennaio in occasione del Ciclo di workshop gratuiti sullo Storytelling.

Il protagonista del racconto, Arturo, è un appassionato lettore che, alla soglia dei quaranta, è in procinto di scrivere il suo primo libro e continua nel frattempo a chiedersi il senso dell’esistenza, in balìa continua di domande che non arrivano mai a risposte sia sulla sua vita personale, sia su quella delle persone e del mondo che lo circondano.

Su questo leit-motiv di riflessioni esistenziali e  ricordi di un amore (ma sarà veramente un amore?) che affiorano di continuo, la vita di Arturo è scandita da una serie di viaggi che hanno per destinazione le tombe dei suoi scrittori preferiti. Nuove e vecchie conoscenze si inseriscono in queste “imprese”, raccontate  attraverso i vari stati d’animo, nei quali tuttavia una raffinata ironia è sempre il denominatore comune!

E questa sorta di omaggio agli scrittori e alle loro opere, che usa deporre sui sepolcri al posto dei fiori, fa da apparente sfondo alle vicende del protagonista, e da pretesto della trama diventa l’occasione per un crescendo di pensieri e riflessioni che lo porteranno a una inaspettata …illuminazione!

Romanzo intrigante, divertente, che stimola riflessioni più o meno impegnate, ma sicuramente non banali. E che a sua volta stimola la lettura dei libri che menziona. Se poi siete curiosi di conoscere anche il simpatico autore, non mancate all’incontro di venerdì 19!

libro aperto

VENERDÌ 19 Gennaio

ore 18,00   libreria  UBIK

Via Aldo Moro, 150

Presentazione del libro

La strada è un libro aperto

di Andrea D’Urso

Vydia Editore
pagg. 120 – euro 13

La trama

Arturo Franchini ha quarant’anni, vive ancora con i suoi genitori e non se ne fa un problema. Famelico lettore e aspirante scrittore, all’attivo un’unica storia d’amore, naturalmente fallita, Franchini si cimenta, con scarso successo, nei lavori più improbabili. I pochi soldi guadagnati li spende per viaggiare, come meta le tombe dei suoi scrittori preferiti, su ognuna delle quali, in un bizzarro rituale, depone un libro tra quelli da lui più amati. Ironico e scanzonato, autentico e schietto, il racconto della sua vita, in bilico tra diario di viaggio e autofiction, traccia un imprevedibile, appassionato e tutto personale canone lette- rario: da Tommaso Landolfi a Roberto Bolaño, da Dolores Prato a Cristina Campo, passando per Gui- do Morselli, Rodolfo Wilcock e Wislawa Szymborska.

L’autore

Andrea D’Urso è nato nel 1970 a Roma, dove vive a lavora. Ha pubblicato il romanzo Just a gigolò (Edi- zioni E/O, 2014, finalista al Premio Calvino l’anno precedente con il titolo Nomi, cose e città) e le raccolte poetiche Occidente Express (Ennepilibri, 2007, uscita anche in traduzione francese per Editions Le Grand Os, 2010) e Rubinetteria (Eretica Edizioni, 2016).

Andrea D’urso UBIK
Andrea D’urso intervistato all’Angolo del Libro su RAI 2

Be Sociable, Share!

Steve Moss

Vivo in Great Britain da molto tempo e le mie origini sono sicuramente anglosassoni, anche con una grande componente italiana. Ho vissuto in giro per l’Europa ma è l’Inghilterra il paese che prediligo, dove le più belle auto (Aston Martin e Jaguar), la musica più gloriosa (dai Beatles al punk inglese), i più affascinanti attori, (Hugh Grant e Rupert Everett), ed il buon cibo dai vari pudding al fish and chips per non parlare delle cheese cake in poi sono la mia passione. Ma in testa alla classifica c’è anche la moda (i più grandi sarti per l’uomo sono qui) ed anche le donne, come quella da cui ho rubato il cognome ma ahimé non fa parte del mio ramo famigliare.
Parlerò di sport o di turismo in giro per l’Europa, ma se volete vedere i parchi più colorati o la city più frenetica dovrete venirmi sempre a cercare nella Great London.
Steve Moss

Leave a Reply

Your email address will not be published.