Virtù e peccato per celebrare la Festa della donna

Omaggio alle donne di Luca Giordano per la Festa della donna 2016.

Martedì 8 marzo 2016 alle ore 11.00 a Cosenza, nella sala delle Udienze di Palazzo Arnone, in occasione della Giornata internazionale della donna, il Polo Museale della Calabria, diretto da Angela Tecce e la Galleria Nazionale di Cosenza, guidata da Nella Mari, promuovono un approfondimento sulle figure femminili ritratte in alcune tra le opere più importanti e suggestive di Luca Giordano, esposte nella Galleria Nazionale di Cosenza.

Luca Giordano - Maddalena col crocifisso
Luca Giordano – Maddalena col crocifisso

Lucrezia, Maria Maddalena, Cleopatra e Jezabel  vengono presentate in un’originale lettura, incentrata sui temi della ‘virtù’ e del ‘peccato’.

Luca Giordano - Morte di Cleopatra
Luca Giordano – Morte di Cleopatra

Le protagoniste delle straordinarie opere di Luca Giordano, artista poliedrico e metamorfico che tanto ha influenzato la cultura artistica meridionale, rappresentano la bellezza, il talento e il fascino di donne che hanno segnato il corso del proprio tempo.

L’iniziativa, ideata da Nella Mari, è curata da Melissa Acquesta, Gemma Anais Principe, Stefania Malerba e da Marco Toscano.

Se siete in Calabria, non potete perdere l’occasione di omaggiare la donna in un modo così artistico.

Omaggio alle donne di Luca Giordano. Cosenza – Palazzo Arnone – Martedì 8 marzo 2016 – ore 11.00

Polo Museale della Calabria Direttore: Angela Tecce

Galleria Nazionale di Cosenza Direttore: Nella Mari

Ufficio stampa:

Silvio Rubens Vivone – Patrizia Carravetta

Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246

pm-cal.ufficiostampa@beniculturali.it

Luca Giordano - Jezabel divorata dai cani
Luca Giordano – Jezabel divorata dai cani

 

 

 

 

 

 

 

 

PALAZZO ARNONE
PALAZZO ARNONE

Be Sociable, Share!

Redazione

In molte redazioni online, spesso, non si conoscono i veri autori degli articoli. MyWhere vuole presentare i suoi collaboratori e far sì che la bellezza della scrittura non racconti solo di viaggi o tecnologia ma anche di quella “mano invisibile” che rende la comunicazione così efficace. Vai alla pagina Redazione per conoscerci.
Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.