Maurizio Galimberti, The Instant Polaroid Artist

Maurizio Galimberti, The Instant Polaroid Artist

MILANO – Sfilate, presentazioni, eventi, novità. E’ davvero fitto il calendario di Milano Moda Donna, la grande kermesse fashion in corso fino al 27 febbraio. Ma noi vi vogliamo parlare qui di fotografia attraverso la mostra di Maurizio Galimberti.

Tra le numerose mostre in programma, ve ne segnaliamo una che non potete assolutamente perdere. Stiamo parlando di Portraits, mostra fotografica a tema moda e cinema firmata Maurizio Galimberti, il maestro della Polaroid. (se volete sapere di più su questo straordinario artista vi rimandiamo all’intervista nel nostro articolo).

A proposito, lo sapevate che la Polaroid quest’anno compie 80 anni? Per chi è giovane è difficile comprendere cosa sia stata nella seconda metà del Novecento questa macchina che consentiva a tutti di praticare la cosiddetta fotografia istantanea, cioè una fotografia che, uscendo da una feritoia della macchina in un secondo, non doveva essere portata in un laboratorio fotografico per essere sviluppata e stampata e quindi poteva essere vista e mostrata subito, un po’ come oggi facciamo con i nostri telefonini. L’ideatore, il dott. Edwin Land, aveva visto giusto, in breve tempo la polaroid fu prodotta in milioni d’esemplari e negli anni ’70 non vi era famiglia che non possedesse questa macchina fotografica, peraltro molto economica. L’oggetto era molto bello, per il suo design originale, e maneggevole. Le lenti polarizzate, capaci di neutralizzare riflessi e abbagliamenti e migliorare la chiarezza della visione, producevano ritratti efficaci. Nomi famosi cominciarono a servirsene, come Andy Warhol nelle sue serate alla Factory facendolo diventare un oggetto iconico. Ancora oggi sono in molti a usare la Polaroid: fotografi rimastilegati all’analogico, truccatori,costumisti e scenografi sui set cinematografici e gli stilisti durante le sfilate di moda, è anche un supporto molto usato in campo medico scientifico e legale. I suoi appassionati continuano a caricare immagini Polaroid da tutto il mondo sul sito Polanoid.net.

Ma torniamo a parlare della mostra.

Allestita negli spazi del Fashion Hub, Portraits propone ritratti di alcune tra le più grandi star dello showbiz, soprattutto del mondo del cinema. Maurizio Galimberti, soprannominato The Instant Polaroid Artist, per la sua fedeltà alla fotocamera istantanea, espone una serie di scatti di attori tra cui spiccano quello intenso di Robert De Niro, gli affascinanti Johnny Depp (al cui mosaico è dedicata la copertina), George Clooney nel ruolo dell’uomo sex symbol come da copione, e l’enigmatico Ethan Hawke, forse l’opera più originale della rassegna.

Sicuramente il mio preferito è quello sensuale e introspettivo di un Colin Firth pensieroso, a contrasto del volto della sexy canaglia di Javier Bardem, Poi, oltre allo star system cinematografico troviamo anche il ritratto di Sting.
Tra le donne cattura la magica sensualità, un po’ strega un po’ madonna come solo lei sa essere, di Julianne Moore. Artistico e bizzarro il ritratto della singer più creativa quale Lady Gaga; una irriconoscibile (forse più bella e più giovane qui) Monica Bellucci, seguita dall’enigmatica Charlotte Gainsbourg a fronte del fascino irresistibile di Salma Hayek.

Insomma, come avrete capito, la mostra è davvero interessante, ricca ed esprime perfettamente la filosofia artistico-fotografica di Maurizio Galimberti.

Più che un fotografo, Galimberti è un pittore, contaminato da ogni tipo di avanguardia, ma indissolubilmente legato alla tradizione.

Il suo mantra? Mai aggiungere. Mai togliere. Riprogettare e decodificare la realtà contemporanea.

Non perdetela. La mostra è gratuita, aperta al pubblico, in uno spazio davvero suggestivo. Milano Moda Donna termina, ma la mostra rimane ancora qualche mese. Buona visione!

galimberti

Be Sociable, Share!

Fabiola Cinque

Napoletana fino alla milionesima generazione (dal 1.400), nobile d’animo ma non più per albero genealogico, viaggiatrice e curiosa delle bellezze e delle stranezze del mondo riporto tutte le mie impressioni attraverso tutti i sensi che abbiamo e che vogliamo usare. Di estrazione e definizione “fondista”. Azzurra di nuoto per tutte le distanze più lunghe e massacranti che vi possono venire in mente. La fatica è il mio karma. Mai nulla regalato, tutto conquistato. La comunicazione e la pubblicità sono la mia anima, la moda la mia vita presente e futura. Vivo in un paese bellissimo dal quale desidero sempre di allontanarmi, per tornare e riassaporare i profumi ed i sapori. La mentalità e l’amore sono anglosassoni, ma d’altronde si sa, i Borboni sono stati dominati dai francesi come gli inglesi e gli spagnoli, quindi le mie origini ed il mio essere è globale, sono bastarda dentro.
Fabiola Cinque

Leave a Reply

Your email address will not be published.