E’ Febbre Real! La stagione thriller del Napoli

EUROPA – Stavolta San Gennaro non ha fatto il miracolo. Il Napoli affronterà il Real Madrid campione d’Europa in carica agli Ottavi di Finale di Champions League. Un sorteggio senza pietà quello avvenuto a Nyon, e che costringerà gli uomini di Sarri a vivere una vera Mission Impossible. Ci vorrà entusiasmo, un po’ di follia e coraggio. Quel coraggio verso quanto di più strano, prodigioso e inesplicabile possa accadere.

La stagione degli azzurri, fino a ora, non è stata certo per i deboli di cuore.

Dall’ormai celebre passaggio di Higuain alla rivale Juventus, un tradimento impossibile da dimenticare, al grave infortunio del sostituto designato Milik, acquistato a fari spenti ma capace di riaccendere l’entusiasmo dei tifosi a suon di gol. E ancora, la delusione Gabbiadini, fin qui troppo fragile caratterialmente (e forse fuori ruolo) per prendersi sulle spalle l’attacco; i troppi punti persi con le piccole e le sconfitte con la Roma al San Paolo, e con la Juve, per mano proprio del “core ingrato” Higuain.

La squadra però non è mai morta davvero. La compattezza e l’unione di intenti sono sempre state fuori discussione, e, nelle ultime settimane, il Napoli è tornato a esprimere un calcio spumeggiante e convincente. 3-0 all’Inter, 2-1 a Lisbona contro il Benfica e conseguente primo posto nel girone, e l’ultimo 5-0 a Cagliari.

Insomma, una squadra diversa, audace e cattiva al punto giusto. E se andiamo a leggere i numeri, il Napoli ha solo un punto in meno rispetto allo scorso campionato ma è stato capace di segnare ben 4 gol in più. Incredibile direte voi, viste le premesse.

Il segreto della svolta porta ancora una volta il nome di Maurizio Sarri, il più Special dei Normal One. Lo scorso anno era riuscito in poco tempo ad aggiustare la difesa, a rivitalizzare Insigne e Hamsik e a scatenare tutta la straordinaria classe di Higuain, Quest’anno, ha avuto il coraggio di proporre un attacco multi tasking, senza punte di peso e punti di riferimento offensivi, ma fatto di fantasia, velocità e di imprevedibilità. Il fiore all’occhiello di questo nuovo progetto tattico “sarriano” è sicuramente Dries Mertens. Con la tripletta al Cagliari, sono 10 le marcature complessive del “falso nueve”.

E tornando al sorteggio di ferro con il Real, di una cosa siamo certi. L’urna di Nyon è stata crudele  ma poteva andare meglio anche ai Blancos che potrebbe rimanere sorpreso dal gioco del Napoli. Lo stesso Cristiano Ronaldo (a proposito, ormai una formalità il quarto Pallone d’Oro) si è detto preoccupato: “Attenti, il Napoli gioca bene. Dobbiamo essere concentrati, rischiamo di farci male”.

Che partita! Sarà bellissima, e potremo goderci l’incredibile atmosfera dello Stadio San Paolo, gremito e infuocato per l’occasione. Il San Paolo appunto. È forse questa la più grande arma del Napoli. Uno stadio che ha visto cadere negli ultimi anni big del blasone di Manchester City, Chelsea e Borussia Dortmund. Hai visto mai?

Napoli Real

550701107JD00032_Real_Madri

550701107JD00032_Real_Madri

Be Sociable, Share!

Paolo Riggio

Roma e Prati, mare e montagna e campi da pallone da piccolo, laurea in cinema alla Sapienza, città europee e scuola di giornalismo sportivo Mario Sconcerti da grande. Scrivo e continuo a giocare a calcio da quando ho ricordi, mi considero un calciofilo. La mia altra grande passione è il cinema che ritengo la rappresentazione più autentica del mondo, lo sguardo di chi analizza al microscopio i contesti della nostra vita e le sue storie offrendocene una visione diversa dalla nostra.
Paolo Riggio

4 Responses to "E’ Febbre Real! La stagione thriller del Napoli"

  1. Antonio Russo   13 Dicembre 2016 at 16:43

    Sono interista ma questo è il momento giusto per far vedere quanto valete, forza Napoli e mandate a casa il Real!

    Rispondi
  2. Marco Vives   13 Dicembre 2016 at 16:44

    Grande ottavo di finale. E’ dura ma potete batterli. Asfaltateli e fateli tornare sulla terra. Ciao Napoli, Forza Juve

    Rispondi
  3. Andrea Piperna   13 Dicembre 2016 at 16:45

    Una domanda forse prematura, quale rete televisiva avrà i diritti della partita?

    Rispondi
  4. Paolo Riggio
    Paolo Riggio   13 Dicembre 2016 at 16:47

    I diritti della Champions League appartengono a Mediaset Premium. Ancora non è ufficiale ma per le regole dei diritti tv nazionali, almeno una partita delle italiane deve essere trasmessa in chiaro.
    Quindi se all’andata fosse trasmessa Porto Juventus su Canale 5 e Real Napoli su Premium, al ritorno avverrebbe il contrario.
    Sulla partita è davvero difficile, ma se il Napoli uscisse dal Bernabeu con un risultato positivo, magari un pareggio o una sconfitta con gol, al ritorno il sogno potrebbe avverarsi.

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published.