Festività e weekend al Cinema, i migliori titoli del momento

Festività e weekend al Cinema, i migliori titoli del momento

ITALIA – Poche idee per i weekend tra Pasqua e ponti vari? Perché non passare una bella serata al cinema? Ad aprile il calendario proposto dagli esercenti cinematografici offre un mix di generi molto interessante. Ecco qualche consiglio.

Se durante queste festività e ponti vari avete scelto di restare in città e non avete ancora organizzato un programma ad hoc, non disperatevi! Ad aiutarvi potrebbero essere un usato sicuro: perché non passare un weekend all’insegna del grande cinema? Le possibilità di scelta sono davvero tante e vi conviene prenderle realmente in considerazione visto le poco incoraggianti previsioni del tempo!

Andare a vedere un film in sala nel pomeriggio della domenica pasquale o a Pasquetta è un’abitudine consolidata per moltissimi italiani. Non troverete quasi mai in questo periodo film indimenticabili o potenziali Oscar, tuttavia il calendario proposto dagli esercenti cinematografici è davvero ricco e offre un mix di generi molto interessante.

Tra i film più attesi troviamo sicuramente l’ottavo (e ultimo, forse) capitolo della saga Fast & Furious, al cinema da giovedì 13 aprile. Nel nuovo episodio del franchise campione di incassi (1 miliardo e 520 milioni di dollari al botteghino per l’episodio 7), il gruppo di spericolati tornerà in azione per riportare a casa e far tornare sulla retta via Dom (Vin Diesel), irretito da una donna misteriosa che lo spinge a compiere azioni terribili. Nel cast troviamo tra gli altri, Dwayne The Rock Johnson, Jason Statham e la new entry Charlize Theron.

Ma se non siete appassionati del genere o non avete visto gli altri episodi di Fast & Furious, vi consigliamo di virare su qualcos’altro, magari su qualcosa di nostrano. Chi apprezza il cinema italiano, non può perdersi Piccoli crimini coniugali, opera drammatica dai toni noir con Sergio Castellitto e Margherita Buy.

Diretto da Alex Infascelli (S for Stanley), il film è tratto dall’omonima piece teatrale di Éric-Emmanuel Schmitt ed è incentrato sul tentativo di due coniugi di dissezionare il loro matrimonio, spesso con crudeltà, riproducendo le dinamiche che hanno caratterizzato la loro relazione. Rimpianti, frustrazioni, rancori, delusioni e nostalgia, il tutto esaltato dalle prestazioni di due certezze come Castellitto e Buy.

Piccoli Crimini Coniugali ha ricevuto critiche contrastanti. C’è chi lo definisce appartenente a quel pesante filone borghese girato fra quattro mura (il film si svolge quasi per intero dentro una stanza) e chi invece sottolinea il grande coraggio del regista nel proporre un thriller coniugale dai tratti così particolari.

Passiamo alle commedie. Anche qui, fanno da padrone i titoli italiani. Grande curiosità per Lasciati andare di Francesco Amato che segna il ritorno sul grande schermo di Toni Servillo.

Il protagonista de La Grande Bellezza interpreta Elia, uno psicanalista divorziato e annoiato dalla vita, che sarà costretto, per motivi di salute, a rinunciare alla passione per i dolci e a rimettersi in forma. Per farlo Elia si affiderà a Claudia (Veronica Echegui), una personal trainer dalla vita tribolata con la quale instaurerà un legame particolare e non privo di guai. Nel cast troviamo anche Carla Signoris e soprattutto Luca Marinelli che, nei panni del balbuziente Ettore, ci regala l’ennesima grande prestazione, che lo conferma, ancora una volta, tra i più versatili attori della nuova generazione.

Lasciati andare, in sala dal 13 aprile, è stato accolto molto positivamente dalla critica, che ha esaltato la prova di Servillo, definendola inedita ed esilarante.

Promette bene anche un’altra commedia italiana, in sala dal 12 aprile. Stiamo parlando di Moglie e Marito, opera prima di Simone Godano con Pierfrancesco Favino e Kasia Smutniak, che cerca di rispondere a uno dei quesiti più irrisolti: come possiamo capire al meglio la nostra dolce metà? La risposta del film è alquanto originale. Grazie ad un esperimento scientifico una coppia ormai in crisi si ritroverà a scambiarsi le sembianze e a vivere l’uno nel corpo dell’altro. Dopo un comprensibile periodo di confusione fatto di equivoci e momenti divertenti, i due riusciranno finalmente a capirsi e riconoscersi a fondo.

E allora, avete trovato quello che vi serve? Ancora no? Siete proprio difficili! Vi lasciamo allora con tutta la programmazione cinematografica del mese di aprile.

Mercoledì 12 aprile

Moglie e Marito di Simone Godano, con Pierfrancesco Favino e Kasia Smutniak

Giovedì 13 aprile

Fast & Furious 8 di F.Gary Gray, con Vin Diesel e Dwayne “The Rock” Johnson

Mal di pietre di Nicole Garcia, con Marion Cotillard

Mothers di Liana Marabini, con Christopher Lambert e Remo Girone

Planetarium di Rebecca Zlotowski, con Natalie Portman e Emmanuel Salinger

Un altro me di Claudio Casazza, con Paolo Giulini e Francesca Garbarino

Lasciati andare di Francesco Amato, con Toni Servillo e Luca Marinelli

Mercoledì 19 aprile

The Bye Bye Man di Stacie Title, con Douglas Smith e Lucien Laviscount

Giovedì 20 aprile

Baby boss di Tim McGrath con Alec Baldwin e Tobey MacGuire

Boston-Caccia all’uomo di Peter Bergh, con Mark Wahlberg e John Goodman

Famiglia all’improvviso di Alex Kurtzman, con Chris Pine e Elizabeth Banks

Wilson di Craig Johnson, con Woody Harrelson e Laura Dern

Martedì 25 aprile

I Guardiani della Galassia vol.2 di James Gunn, con Chris Pratt e Zoe Saldana

Giovedì 27 aprile

The Circle di James Ponsoldt, con Emma Watson e Tom Hanks

L’amore criminale di Denise Di Novi, con Rosario Dawson e Katherine Heigl

L’eccezione alla regola di Warren Beatty, con Lily Collins e Alden Ehrenreich

Pasqua a Cinema

Marito e Moglie
Marito e Moglie

Be Sociable, Share!

Paolo Riggio

Paolo Riggio

Roma e Prati, mare e montagna e campi da pallone da piccolo, laurea in cinema alla Sapienza, città europee e scuola di giornalismo sportivo Mario Sconcerti da grande. Scrivo e continuo a giocare a calcio da quando ho ricordi, mi considero un calciofilo. La mia altra grande passione è il cinema che ritengo la rappresentazione più autentica del mondo, lo sguardo di chi analizza al microscopio i contesti della nostra vita e le sue storie offrendocene una visione diversa dalla nostra.
Paolo Riggio

Leave a Reply

Your email address will not be published.