Pitti Uomo 94: la sartoria maschile italiana in chiave POP

Pitti Uomo 94: la sartoria maschile italiana in chiave POP

PITTI UOMO – Eleganza, qualità e tradizione ma con uno sguardo al colore. Con Pitti Uomo 94, che si terrà dal 12 al 15 giugno a Firenze, il POP invade l’artigianaltà della moda maschile. Righe, pois e tanto colore porteranno ironia e allegria nella collezione menswear Primavera/Estate 2019.

La sartoria italiana, anche per l’edizione Pitti Uomo 94, è l’indiscussa protagonista. Nella 4 giorni della kermesse fiorentina brand come Pignatelli, Roberto Cavalli e Herno osanneranno la tradizione italiana. Una qualità che sarà al centro di uno dei tanti eventi in programma durante Pitti Immagine.

Il Salon of Excellence, come ogni anno al Pitti Uomo, focalizzerà la sua attenzione sull’eccelenza degli artigiani della sartoria su misura. Quest’anno, durante il suo evento del 12 giugno nell’incantevole cornice di Palazzo Capponi Vettori nel cuore di Firenze, ha organizzato una cerimonia di premiazione speciale la “NEW SARTORIAL THREAD“.

Pitti Uomo 94

Una competizione per i migliori giovani sarti del mondo, curato da Alex Dordevic e Cris Egger di DeGorsi Luxury Consulting. In collaborazione con LANIFICIO CERRUTI, Camera Italiana Buyer Moda e con il supporto di Franz Botre e l’ARBITER.
Il concetto è quello di presentare, a Pitti Uomo 94,  la cultura dell’eccellenza attraverso una selezione di marchi migliori. Con rispetto alla tradizione, ma con una prospettiva progressista sul futuro.

interno Palazzo Capponi - Firenze

Non solo marchi già conosciuti nel panorama della moda maschile. Infatti l’obiettivo di Salon of Excellence è quello di presentare e promuovere molti giovani artigiani nel settore sartoriale tra cui: Gennaro Annunziata di Sartoria CHIAIA (Napoli, Italia), Angel Ramos di ANGEL Bespoke (New York, USA), Julien e Charles deLuca di STARK & Sons (Parigi, Francia), Fabio Sodano di (Sartoria SODANO), Timothy Fain di Sartoria FAIN (Kiev, Ucraina) e Vincenzo Cuomo di Sartoria CUOMO (Napoli, Italia). Il vincitore realzzerà per Lanificio Cerruti la famosa linea di tessuti iTravel di Cerrutti.

Pitti Uomo 94

Non solo il Salon of Excellence, ma Pitti Uomo 94 porta con se tanti anniversari, eventi in e outdoor, ritorni in fiera, sfilate di nuovi talenti e stilisti emergenti.

Craig Green è il Menswear Guest Designer di questa edizione. Fumito Ganryu presenterà la sua etichetta indipendente ed eponima nel segno del modern & conceptual.

Non mancherà la passerella dei giovani designer.  Per questa edizione la Guest Nation è la Georgia con, tra gli altri, gli emergenti Aznauri, Anika e Gola Damian.

“Sarà una festa visuale e virtuale che stimolerà nuovi orizzonti della percezione e della prospettiva delle cose grazie alla cura di Sergio Colantuoni”.  Spiega Agostino Poletto direttore di Pitti Immagine. L’occhio vuole la sua parte ma la sostanza non mancherà. E noi di MyWhere saremo presenti per raccontarvelo. Non mancate

Be Sociable, Share!

Annamaria Gargani

Annamaria Gargani

“Non ho particolari talenti, sono soltanto appassionatamente curioso”. Questa frase dello scienziato Albert Einstein racchiude tutta la mia personalità. La curiosità nei confronti della vita mi ha spinto a scegliere il giornalismo e la comunicazione come modo di raccontare ciò che i miei occhi vedono e le mia mente assimila come spugna. Napoletana di nascita, vivo la vita giorno per giorno, cercando sempre nuovi stimoli sia da me stessa e sia dalle persone che incontro sul mio cammino. D’altronde la vita è un cammino siamo tutti un po’pellegrini.
Annamaria Gargani

Leave a Reply

Your email address will not be published.