Roast Beef Sandwich, la ricetta perfetta per tutte le occasioni

Roast Beef Sandwich, la ricetta perfetta per tutte le occasioni

ROMA – Un Sandwich easy chic facile da preparare e da abbinare. Volete la ricetta? Date un’occhiata al nostro articolo!

 Caldo. Questo periodo non se ne può davvero più. Io che di solito adoro cucinare, scappo ogni volta che qualcuno accende un fornello. L’altra sera però mi è toccato preparare per la mia fidanzata che tornava da una settimana di fuoco in cui era stata fuori Roma per lavoro. Ho pensato che avrei potuto fare un’insalata per evitarmi di stare a spignattare tra fornelli roventi, ma volevo farle capire che comunque ci avevo messo dell’impegno e che non avevo buttato alla rinfusa lattuga pomodoro e avocado. La mia ragazza ama cucinare molto più di me, ed ogni volta che mi prepara qualcosa io avverto l’amore e la dedizione che ci mette, quindi per una volta volevo stupirla io. Ma come ovviare al caldo? I piatti estivi rischiano spesso di peccare in sapore, perché nessuno ha voglia di concentrarsi troppo. Quindi, scartati i piatti pesanti, volevo trovare qualcosa che fosse gustoso e sano, leggero, facile da preparare ma che mi facesse fare bella figura. Ho sfogliato mentalmente le ricette di mia nonna e mia madre e finalmente mi è venuta l’illuminazione. Quando eravamo piccoli e andavamo a trovare i nonni al mare e per pranzo mia nonna faceva un panino buonissimo con gli avanzi dell’arrosto della sera prima e una squisita salsa tonnata. Gustato freddo era ancora più buono del giorno prima. Quindi ho deciso, ho messo mano su internet e ho trovato questa fantastica ricetta.

roast beef sandwich

Roast Beef Sandwich con salsa tonnata

Ingredienti per 4 persone:

Un girello di manzo razza chianina – 1kg

Pane per tramezzini

Maionese

Senape

Tonno sott’olio 250 gr

Uova – 3

Semi di sesamo bianco – 1 confezione

Semi di papavero – 1 confezione

Olio di semi

Farina

Rucola

Riduzione di aceto balsamico

Sale grosso

Pan grattato – 1 confezione

Preparazione: 

Una ricetta semplice ma che incontra gusti e stili contemporanei, di facile esecuzione  facile realizzarle a casa.

Prendete una teglia abbastanza capiente e, dopo aver adagiato la carta forno, ponete al suo interno il girello di manzo intero, senza tagliarlo. Spalmate la senape su tutta la carne e in modo uniforme, fino a ottenere una massa compatta; dopodiché prendete il sale grosso e ricoprite il tutto abbondantemente. La carne, insaporita dalla senape, dovrà cuocere sotto sale, al forno, a 180 gradi per almeno 25 minuti.

Nel frattempo preparate la salsa tonnata. Prendete il tonno, scolatelo attentamente dell’olio in eccesso e mettetelo nel frullatore assieme alla maionese, fino a ottenere una crema liscia e omogenea. Una volta terminata la preparazione, mettetela da parte in una scodellina o in un sac à poche in previsione dell’impiattamento.

In attesa della cottura della carne, potete cominciare a predisporre anche il pane, tagliando fette uniformi e triangolari. Prendete poi le uova e rompetele in una ciotola. Mescolate con una forchetta, come voleste ottenere una frittata. In un’altra ciotola, mescolate assieme i semi di sesamo bianco, i semi di papavero e il pan grattato. In una terza ciotola, o sul ripiano di taglio, versate la farina. Avete ora tutto il necessario per provvedere all’impanatura.

Prendete le fette di pane: passatele prima nella farina, poi nell’uovo sbattuto, infine nei semi di papavero, sesamo e pan grattato. Calate le fette di pane in una pentola piena di olio di semi bollente e girate con delle pinze per non più di due minuti. Tiratele fuori e mettetele a sgocciolare in una teglia con carta assorbente.

Torniamo quindi alla nostra carne: toglietela dal forno e provvedete a eliminare il sale grosso. Prendete il pezzo di carne e adagiatelo su un tagliere. Con un coltello adeguato, tagliate fette non troppo spesse. A questo punto siamo quasi pronti per l’impiattamento.

Prendete un tagliere pulito e adagiate la prima fetta di pane impanato e fritto. Riempitela con, nell’ordine: salsa tonnata, rucola, carne, un filo d’olio extravergine di oliva. Ripetete l’operazione una seconda volta e ricoprite, con la seconda fetta di pane, il vostro sandwich.

Siete pronti per servire in tavola! Prendete il piatto e decoratelo con un filo di riduzione d’aceto balsamico, maionese e qualche fogliolina di rucola. Il vostro Sandwich con Roast Beef e salsa tonnata e pronto per essere impiattato e gustato!

E poi il vino, che non può certo mancare in queste occasioni. Il prescelto è il Dogajolo Rosso 2016 Carpineto. E’ uno dei vini più innovativi ad oggi prodotti dalla Carpineto, le sue caratteristiche raramente si trovano insieme nello stesso vino. In lui sono racchiusi tutti quei caratteri che maggiormente vengono apprezzati nel vino: la forza della gioventù, la maturità del legno, la morbidezza della classe, i profumi fruttati e fragranti, i colori vivi e profondi. Si tratta di un blend di Sangiovese 70% e Cabernet ed altre uve al 30%.

E’ un vino pieno, morbido, rotondo, di ottima struttura. Il profumo è vinoso e nello stesso tempo fruttato, con sensazioni di ciliegia, gradevoli sentori di vaniglia, caffé e spezie. Un vino altamente bevibile.

Particolare attenzione merita l’etichetta, bouquet di rami e foglie di quercia come quelle dei boschi nella Tenuta di Montepulciano. I colori sono quelli dell’autunno, i rossi, i gialli, il verde, i marroni.

Piccoli dettagli esclusivi come una o due pennellate di oro per le foglie e lo stile iconico della ceralacca danno un’eleganza preziosa ma al tempo stesso semplicemente naturale.

roast beef sandwich

L’annata corrente, la 2016, è in enoteca a 9 euro

Questo piatto è veloce da mangiare e pratico da preparare, (ho rischiato infatti di dimenticarmi l’arrosto nella pentola mentre guardavo una partita con il ventilatore sparato in faccia) si deve cuocere solo la carne e così si sfugge dal caldo. La mia fidanzata ha apprezzato tantissimo e io me la sono cavata splendidamente. Lo farò sicuramente più spesso, versatile com’è questo panino si può portare a pranzo al mare o tagliarlo in pezzettini per un ricco aperitivo, insomma comunque lo si mangi fa gola a tutti!

www.carpineto.com

Be Sociable, Share!

Fabiola Cinque

Fabiola Cinque

Napoletana fino alla milionesima generazione (dal 1.400), nobile d’animo ma non più per albero genealogico, viaggiatrice e curiosa delle bellezze e delle stranezze del mondo riporto tutte le mie impressioni attraverso tutti i sensi che abbiamo e che vogliamo usare. Di estrazione e definizione “fondista”. Azzurra di nuoto per tutte le distanze più lunghe e massacranti che vi possono venire in mente. La fatica è il mio karma. Mai nulla regalato, tutto conquistato. La comunicazione e la pubblicità sono la mia anima, la moda la mia vita presente e futura. Vivo in un paese bellissimo dal quale desidero sempre di allontanarmi, per tornare e riassaporare i profumi ed i sapori. La mentalità e l’amore sono anglosassoni, ma d’altronde si sa, i Borboni sono stati dominati dai francesi come gli inglesi e gli spagnoli, quindi le mie origini ed il mio essere è globale, sono bastarda dentro.
Fabiola Cinque

Leave a Reply

Your email address will not be published.