Roma-Barcellona 3-0 è già leggenda, ma quali sono i momenti più belli della storia della Magica?

Roma-Barcellona 3-0 è già leggenda, ma quali sono i momenti più belli della storia della Magica?

Chi affronta la Roma non sa mai cosa si aspetta, anche perché i primi a non saperlo siamo proprio noi”. (Rudi Völler)

ROMA – Lo storico passaggio in semifinale di Champions degli uomini di Di Francesco è già nella storia e noi vogliamo celebrare la “Magica” ricordandone i trionfi più esaltanti.

Roma-Barcellona 3-0. Basta questo forse. Macchè! C’è molto, molto da dire! Che serata, che momento! Non solo per i tifosi romanisti, ma per tutti, juventini, napoletani, interisti, milanisti e forse non lo ammetteranno mai (ed è anche giusto così) ma anche qualche laziale. Sono i grandi avversari a certificare le grandi imprese. E battere il Barca è un’altra storia. La storia, appunto. Non gioca ma ti circonda, ti seduce, ti spaventa. E la Roma è riuscita a sconfiggere tutto questo.

La vittoria dei giallorossi ai danni del Barcellona è una vittoria che conta tantissimo per tutto il movimento del calcio italiano.

Quanto eravamo stufi di sentir parlare di strapotere spagnolo?! Quanto ci meritavamo una notte così dopo il disastro ventura-tavecchiano della Nazionale, dopo il massacro subito dalla Juventus, la nostra miglior squadra, contro un Real stratosferico e di ronaldiano potere?

E diciamocelo, vincere col Made in Italy è ancora più bello! Perché si, questa Roma ha vinto all’italiana, nella migliore delle accezioni. Non quella che ci vede ancora catenacciari, ma solidi, concreti, pressanti e soprattutto, con due attributi così: insomma, italian style, che dalle parti della Capitale porta una firma forte, vale a dire quella di Mister Di Francesco. Un normal one, uno che non fa della dialettica e della presenza scenica i suoi punti di forza, ma che quando arriva il momento decisivo è disposto a rischiare tutto e a prendersi le responsabilità, nel bene e nel male.

All’Olimpico la sua Roma fa la partita perfetta: 3-0 al Barca. Dzeko un colosso che incanta e oscura il genio di Messi. De Rossi si prende una rivincita immensa, verso tutto e tutti, sfoderando la miglior prestazione degli ultimi 10 anni. Manolas rifinisce con una capocciata decisiva e manda a casa gli arroganti blaugrana.

E adesso? Adesso tutto può succedere. Che sia Liverpool o Bayern o Real poco importa. La Roma ha già fatto qualcosa che ha pochi eguali nella storia della Champions League.

E poi male che va, ci si potrà consolare con gli 81 milioni complessivi che la società guadagnerà se non riuscisse a qualificarsi per la finale. Soldi pesanti, che potrebbero aprire un ciclo.

E ora vi lasciamo alla nostra gallery dove abbiamo immortalato i momenti più emozionanti della storia della Roma.

Roma- Juve 4-0

Quella fu la mia miglior partita di sempre. Con Cassano azzeccammo ogni passaggio”. Così Totti a distanza di anni ricordò quella magica notte del febbraio 2004. Una partita incredibile della squadra di Capello che umiliò la Juve Campione d’Italia come mai nella storia. Indimenticabile il calcio alla bandierina di Cassano e il gesto delle 4 dite di Totti a Tudor: “Zitto, so 4, tutti a casa”.

roma-barcellona
“Zitto, so 4, tutti a casa”. Totti sbeffeggia lo juventino Tudor

Real Madrid-Roma 0-1

Eliminare il Real Madrid dalla Champions oggi sembra un’impresa quasi impossibile, ma la Roma in passato, lo ha già fatto varie volte. Una delle partite più memorabili è sicuramente quella del ottobre 2001, che vide i giallorossi trionfare per 1-0 al Bernabeu con Totti protagonista assoluto. Si dice che fu proprio quella partita a far innamorare il presidente Perez del Pupone.

roma-barcellona
Il gol vittoria di Totti al Bernabeu

Lazio-Roma 1-5

La famigerata manita. È l’11 Marzo del 2002 e la Roma, col tricolore cucito sul petto, scende in campo nel derby. I giallorossi demoliscono i cugini in una partita che verrà ricordata soprattutto per i 4 gol di Vincenzo Montella autore di una partita stratosferica e per il gol di cucchiaio di Totti, che festeggia la prodezza sfoggiando la famosa maglietta “6 unica” dedicata alla moglie Ilary, ma anche simbolo di una serata magica e davvero unica.

L'Areoplanino Vincenzo Montella
L’Areoplanino Vincenzo Montella

Roma- Dundee 3-0

La vittoria della Roma col Barca avrà sicuramente riportato alla mente dei tifosi di vecchia data la straordinaria semifinale di ritorno con il Dundee del 1984. La storia giallorossa si sa, non è per i deboli di cuore. All’andata finì 2-0 per gli scozzesi, ma al ritorno la Roma vinse per 3-0 con doppietta di Pruzzo e gol di Di Bartolomei.

Il rigore del compianto Di Bartolomei in Roma-Dundee che consente ai giallorossi il passaggio del turno
Il rigore del compianto Di Bartolomei in Roma-Dundee che consente ai giallorossi il passaggio del turno

Roma-Barcellona 3-0

Rimontare 3 gol nella gara di ritorno è successo solo ad altre 2 squadre nella storia della Champions. Farlo col Barcellona è semplicemente un miracolo. Non diciamo un’eresia se affermiamo che il risultato di ieri sera rappresenta la più grande impresa europea della storia della Roma.

Roma -Barcellona
Daniele De Rossi, uno degli uomini chiave della storica vittoria sul Barcellona, trasforma dal dischetto

Totti lascia il calcio

Francesco Totti, dopo oltre 25 anni d’amore con la Roma, lascia il calcio e il campo, commuovendo tutta l’Italia. Un momento unico, pieno di nostalgia, ricordi, tristezza e commozione, che ogni tifoso della Roma non potrà mai dimenticare.

Roma-Barcellona
Il Capitano lascia la Roma dopo 25 anni

Roma Campione d’Italia 1983

Dopo anni di tentativi falliti, nel 1982-83 la Roma conquista il suo secondo scudetto a 41 anni di distanza dal precedente. Artefici del trionfo il condottiero Liedholm, il Bomber Roberto Pruzzo e il genio di Paolo Roberto Falcao. E’ anche lo scudetto del presidente Dino Viola che subito dopo il trionfo dichiara: “la Roma ed i suoi tifosi escono finalmente dalla prigionia del sogno”.

Roma-Barcellona
La rosa al completo della stagione 1982.83

Roma-Parma, Scudetto 2001

17 giugno, 2001. Ultima di campionato. La Roma si laurea Campione d’Italia per la 3′ volta nella sua storia. In città una festa indimenticabile durata settimane. Strade colorate di giallo e di rosso, dal centro alla periferia un’ebbrezza continua e contagiosa. Cori, bandiere e sciarpe. E poi i protagonisti, Capello il mister, Totti, Montella e Batistuta, IL Trio Definitivo.

Roma-Barcellona
Totti in gol nell’ultima di campionato. La Roma è Campione d’Italia 2000-01

Se volete rinfrescarvi la memoria sulla storia della Roma, date un’occhiata al nostro articolo cliccando qui

Be Sociable, Share!

Paolo Riggio

Paolo Riggio

Roma e Prati, mare e montagna e campi da pallone da piccolo, laurea in cinema alla Sapienza, città europee e scuola di giornalismo sportivo Mario Sconcerti da grande. Scrivo e continuo a giocare a calcio da quando ho ricordi, mi considero un calciofilo. La mia altra grande passione è il cinema che ritengo la rappresentazione più autentica del mondo, lo sguardo di chi analizza al microscopio i contesti della nostra vita e le sue storie offrendocene una visione diversa dalla nostra.
Paolo Riggio

Leave a Reply

Your email address will not be published.