Chi era Salvador Dalì? Scopriamolo al Pan di Napoli

Chi era Salvador Dalì? Scopriamolo al Pan di Napoli

NAPOLI – Dal 1 marzo al 10 giugno 2018, il PAN Palazzo delle Arti di Napoli a Via dei Mille ospiterà Io Dalì mostra dedicata al grande artista catalano

Ogni mattina mi sveglio e, guardandomi allo specchio, provo sempre lo stesso ed immenso piacere: quello di essere Salvador Dalì” diceva il celebre Salvador Felipe Jacinto Dalí i Domènech meglio conosciuto come Salvador Dalì.

Napoli decide di guardare l’artista da un’altra visuale. Per la prima volta si propone una mostra che svela l’immaginario di Salvador Dalí, portando i visitatori nella vita segreta del genio poliedrico. Infatti ritroviamo non solo opere, ma filmati, fotografie ed oggetti che hanno animato la vita di Dalì.

La mostra a Napoli è stata fortemente voluta dal Comune di Napoli (Assessorato alla Cultura e al Turismo) e dalla Fundació Gala-Salvador Dalí. Co-organizzata con C.O.R. Creare Organizzare Realizzare. Curata da Laura Bartolomé e Lucia Moni per la Fundació Gala-Salvador Dalí e da Francesca Villanti, direttore scientifico di C.O.R.  con la consulenza scientifica Montse Aguer, direttrice dei Musei Dalí.

L’exhibit si pone dunque come un grande viaggio nella mente di uno dei più geniali interpreti del ventesimo secolo, con lo scopo di farne comprendere l’attualità, il talento e l’unicità. Tra le opere esposte, l’autoritratto con il collo raffaellesco del 1921, diversi disegni realizzati per la sua autobiografia “Vita segreta” (pubblicata nel 1942).

Inoltre troviamo filmati, performance e le sue apparizioni nei mezzi di comunicazione. Come le copertine alle riviste e la partecipazione in veste di ospite a “What’s my Line”, concorso televisivo americano trasmesso sulla Cbs. Una parte della mostra è inoltre dedicata alle fotografie, tra cui quella di Philippe Halsman che ha come soggetto gli eccentrici baffi di Dalì.

L’obiettivo è quello di capire chi era Dalì, cosa pensava, a cosa dava importanza ma soprattutto cosa animava la sua arte. La mostra regala allo spettatore tutti gli strumenti per trarre conclusioni personali sull’eccentricità dell’artista. Come ben sappiamo, Dalì era  pittore, scultore, scrittore, fotografo, cineasta, designer e sceneggiatore. Ha creato intorno a se’ la costruzione di un mito diventando riferimento naturale di artisti del calibro di Andy Warhol.

Si deve a lui l’invenzione dell’artista come divo, che si impegna affinché il suo aspetto e il suo comportamento vengano considerati surrealisti, come la sua arte. Dalì è stato un precursore dei nostri anni. Egli infatti ha pensato a sé stesso come un brand da promuovere e da immortalare nelle menti della popolazione. Per questo inizia ad usare tutti i mezzi di comunicazione allora esistenti. A differenza di tanti altri artisti che si sono rinchiusi nel loro mondo e che spesso sono diventati famosi dopo la morte. Dalì capisce che per avere successo bisogna farsi notare e lui è riuscito a farlo sapientemente.

Con Dalí ci addentriamo – scrive Montse Aguer – in un universo singolare, complesso e sconvolgente, che ci affascina e inquieta, ci interroga e ci invita a sognare, nel senso più ampio del termine”.

Allora non ci resta che sognare ed entrare nell’universo di questo genio senza tempo. Abbiamo la possibilità fino al 10 Giugno per visitare la mostra ed approfittare visitando Napoli, da sempre città d’arte e cultura.

INFO MOSTRA: Io Dalì 

DOVE: PAN Palazzo delle Arti di Napoli

In occasione della Mostra Io Dalì, il Pan resterà aperto tutti i giorni compreso la domenica dalle 9.30 alle 19.30. L’ingresso sarà consentito fino a un’ora prima della chiusura. Martedì chiuso.

 

 

iodalì

dali
dali

dali2
dali2

dali3
dali3

dali4
dali4

dali5
dali5

dali6
dali6

dali7
dali7

dali8
dali8

dali9
dali9

dali10
dali10

dali11
dali11

Be Sociable, Share!

Martina Capuano

Martina Capuano

“È sempre difficile parlare di se. Preferirei elencare tutti i miei difetti e far scoprire agli altri se di pregi ne ho qualcuno…”

È quello che penso quando mi chiedono di descrivermi.

Eccomi, napoletana di nascita e di animo. Amo la mia città, la caratterialita dei concittadini e lo stile di vita  partenopeo. Laureata in Scienze Politiche ma da sempre portata alle relazioni pubbliche e alla comunicazione. Cerco ogni giorno nuovi stimoli per accrescere il mio bagaglio culturale e allo stesso tempo per imparare a vivere in un contesto sociale che presuppone un carattere forte ma allo stesso tempo onesto.

Martina Capuano

Leave a Reply

Your email address will not be published.