Smartwatch, quale modello acquistare?

Smartwatch, quale modello acquistare?

MONDO – Come si valuta, quanto dura la batteria e cosa sono i display always on? A queste e a molte domande cerchiamo di rispondere, parlandovi di uno strumento sempre più presente nella vita di tutti. Ecco tutto quello che volete sapere sullo Smartwatch!

La scelta dello smartwatch da comprare non può che basarsi sulla valutazione delle funzioni che si è interessati a utilizzare. Chi è in cerca di un orologio smart da impiegare nel corso delle proprie sessioni di allenamento, per esempio, avrà bisogno del rilevamento del battito del cuore e del contapassi. Chi, invece, desidera compiere o ricevere le chiamate senza dover dipendere dal telefono deve puntare su un modello che sia munito di uno slot per le Sim. Ancora, l’altoparlante e il microfono integrati sono indispensabili quando si vuol tenere sempre in tasca il telefono, in modo che all’orologio possano essere dettati i messaggi e che possano essere eseguite le chiamate. Un altro aspetto che non può essere sottovalutato è la capacità di resistere alle intemperie: in questo caso i dispositivi più affidabili sono quelli impermeabili; e se poi sono resistenti anche ai graffi e agli urti, tanto meglio.

Come si valuta uno smartwatch

Il costo è senza dubbio uno dei fattori che vanno tenuti in considerazione quando si valuta l’acquisto di uno smartwatch (su Yeppon.it trovi prezzi vantaggiosi e offerte imperdibili), ma non può essere il solo aspetto su cui basarsi. Al tempo stesso, l’estetica è importante, ma ancora più importante è che il design si sposi alla perfezione con la praticità e con la tecnologia. Proprio per questo motivo, è essenziale accertarsi di tutte le specifiche tecniche dei prodotti a cui si è interessati. Anche i dettagli che in apparenza possono avere un valore insignificante in realtà sono importanti: è il caso, per esempio, della disponibilità di cinturini di ricambio.

Quanto dura la batteria di uno smartwatch?

L’autonomia è un’altra delle variabili in gioco quando si tratta di scegliere uno smartwatch. In linea di massima le batterie di questi dispositivi durano non più di due giorni, ma molto dipende dalla quantità di funzioni a disposizione. La velocità di apertura delle applicazioni, invece, è condizionata dalla potenza del processore, che incide anche sulla gestione delle diverse funzionalità. Vale la pena, poi, di pensare alla memoria interna, che serve – per esempio – a salvare le canzoni da ascoltare quando si è in giro senza che vi sia la necessità di tenere il telefono con sé.

La tecnologia del display

display degli smartwatch possono essere LCD o OLED AMOLED. Questi ultimi si caratterizzano per la profondità molto elevata dei neri e per la notevole autonomia, ma hanno il piccolo difetto di essere meno visibili quando vengono colpiti dai raggi del sole. In commercio sono reperibili anche gli orologi smart che presentano un display e-paper, in tutto e per tutto simile a quello degli e-book reader: il vantaggio è che l’autonomia è decisamente lunga, mentre lo svantaggio è rappresentato dalla ridotta funzionalità che è correlata alle peculiarità della tecnologia e-paper.

Che cosa sono i display always on?

Numerosi smartwatch presentano display che si accendono unicamente nel momento in cui gli utenti fanno tap sul quadrante o alzano il polso in direzione della faccia. Una soluzione alternativa è rappresentata dai display always on, che – come il loro nome suggerisce – sono sempre accesi. Anche per questo motivo sono quasi uguali ai classici orologi, visto che l’ora viene visualizzata sempre: naturalmente tale peculiarità non condiziona più di tanto l’autonomia poiché la modalità in questione è a basso consumo.

Il quadrante e le dimensioni

Il quadrante di uno smartwatch di solito è di forma quadrata o circolare: in genere i quadranti tondi sono più eleganti, forse perché ricordano gli orologi classici, mentre le versioni quadrate si fanno apprezzare per la loro maggiore comodità. A proposito di comfort, esso dipende anche dal rapporto tra le dimensioni e il peso e dalla tipologia di interazioni consentite: un conto è avere a che fare con una ghiera e un conto è poter usare i tasti.

I sistemi operativi

I due sistemi operativi principali sono Android Wear e Watch OS, che fanno riferimento rispettivamente a Google e ad Apple, ma merita di essere menzionato anche Tizen OS, che si trova sugli orologi del marchio Samsung.

E se siete appassionati di hitech e volete conoscere le opportunità e le novità del mercato potete leggerci qui.

Be Sociable, Share!

Gianluca Bottiglieri

Napoletano, classe ’91. Tre passioni nella vita: calcio, musica e scrittura. Dopo aver conseguito il Tesserino da Giornalista pubblicista ho collaborato per diverse testate online e cartacee parlando di tutto un pò. Amo scrivere per documentarmi, per avere “la scusa buona” per approfondire le mie conoscenze. Che sia con una tastiera, un display o con una penna poco cambia. Di recente ho acquistato una Olivetti Lettera 35 del 1972, proprio per non farci mancare nulla. Spero di allietare chiunque legga i miei articoli, suscitare interesse, generare discussione!
Gianluca Bottiglieri

Leave a Reply

Your email address will not be published.