Super Lady Gaga a Venezia ci conquista e emoziona inaspettatamente!

Super Lady Gaga a Venezia ci conquista e emoziona inaspettatamente!

VENEZIA – L’icona del pop irrompe prepotentemente a Lido con un film, A Star is Born,  che sorprende tutti (me per prima!), e che candida la cantante a un ruolo di primo piano nella corsa alla statuetta più ambita

Se volessimo andare a spulciare nella biografia di Lady Gaga, troveremo una miniera di storie affascinanti, motivazionali e particolari, diverse da tutte le altre storie seppur strabilianti del mondo della musica. Quella della cantante di origini italiane, è una storia di riscatto, fatta di energia trascinante, grinta, carattere e voglia di emergere a tutti i costi. Una sfida continua. È probabilmente per queste caratteristiche, che Stefani Joanne Angelina Germanotta, in arte appunto Lady Gaga, è riuscita in soli 10 anni e poco più di carriera a diventare la più grande icona pop del nuovo millennio, l’interprete più irriverente e scenografica di questa generazione. Ecco, ed è sempre per queste qualità, che il suo debutto nel mondo del cinema è stato così dirompente e scrosciante.

Per esordire a gamba tesa nel mondo della Settima Arte, Lady Gaga ha scelto una cornice a dir poco prestigiosa, vale a dire la Mostra del Cinema di Venezia. Il film in questione poi, rappresentava un rischio grosso, non solo perché A Star is Born è un cult della storia del cinema americano con ben 4 remake alle spalle, non solo perché a interpretare il ruolo di protagonista femminile si sono succedute vere icone come Janet Gaynor, Judy Garland e Barbra Streisand, ma soprattutto perché la Warner Bros aveva assegnato il progetto a un nome, seppur noto (Bradley Cooper) alla prima esperienza da regista, visto il rifiuto inaspettato di Clint Eastwood. Insomma, una sfida vera e propria. Un rischio. Ma Lady Gaga di rischi nella sua carriera ne ha sempre presi.

Il risultato è un film davvero sorprendente sotto tutti i punti di vista, in primis proprio per la prestazione dell’Icona del Pop. Nella pellicola Lady Gaga presenta un personaggio acqua e sapone, semplice, naturale e struccato, molto diverso dalla Gaga che conosciamo: “Bradley mi voleva così, senza niente – ci dice Miss Germanotta durante la conferenza al Lido – appena mi ha visto mi ha detto, non voglio vedere trucco sul tuo viso! E così ho scoperto in me un nuovo volto”.

Bellissime le canzoni presenti nel film, tra poco uscirà l’album completo e vi suggeriamo di andarvelo a sentire. Intensissima anche la trama. A Star is Born racconta la storia di Ally, che trova la sua strada e la sua forza proprio grazie all’amore di Jack (Bradley Cooper). In una scena chiave della pellicola, lui le domanda: “Perché non canti le tue canzoni?” e lei risponde: “Perché non mi sento a mio agio. Tutti mi dicono mi piace la tua voce ma non il tuo aspetto”. Jack riuscirà quindi a far tornare sotto i riflettori la giovane cantante squattrinata e in breve tempo a regalarle un successo incredibile. Ma proprio mentre la carriera di lei inizia a spiccare il volo, la loro relazione diventa sempre più complicata anche e soprattutto per i demoni con cui si trova a combattere Jack.

Lady Gaga
Bradley Cooper a Lady Gaga a Venezia 75

Il nostro film non parla solo di amore e musica, ma anche dei lati negativi e della mutabilità del successo. La cosa incredibile della fama è l’effetto sonora – racconta il neo-regista – c’è un sacco di rumore intorno a te finché le cose vanno bene, ma se qualcosa cambia ti ritrovi completamente solo. Nessun paparazzo, nessuna conferenza stampa. Nel film, volevo dare proprio questa sensazione”.

Il personaggio di Ally per Lady Gaga significa molto, non solo perché potrebbe farla competere a marzo con le più importanti attrici del mondo per il Premio Oscar ma anche perché per la prima volta si è vista costretta a togliere tutte le maschere con cui era abituata a mostrarsi al grande pubblico. “Avevo molta paura ad affrontare questo ruolo. Ally è nuda, vulnerabile, senza trucco. Non sono abituata a presentarmi così” – sottolinea la regina del Pop – in passato, ai provini, non ero mai la più bella della stanza, ma scrivevo la mia musica. Non ho mai voluto essere sexy, volevo solo avere la mia visione, in questo senso io e Ally ci somigliamo”.

Mostra del Cinema di Venezia Lady Gaga
Il Red Carpet alla Mostra del Cinema di Venezia in attesa di Lady Gaga

Anche la qualità musicale come detto in precedenza ha fatto impazzire tutti, ma sotto questo punto di vista c’erano pochi dubbi. Lady Gaga si sa è un fenomeno, ma anche Bradley Cooper da cantante non è affatto male. La miscela è un mix di country, romanticismo e intensità canora che in pochi si sarebbero aspettati. “Mi sono allenato molto con un insegnante di canto. La musica è sempre stata una mia grande passione, ma tra il dire e il fare c’è una bella differenza – afferma Bradley in conferenza – devo ringraziare Lady Gaga per questa esperienza. Dopo i primi venti minuti del nostro incontro già cantavamo insieme, io ero seduto nel suo soggiorno con lei al piano. Mi ha fatto sentire completamente a mio agio e protetto”.

Tra i due c’è un bel rapporto, si vede. Ogni volta che lui le fa complimenti, lei lo interrompe subito per fargliene uno più bello e sentito: “E’ veramente bravo come cantante, la sua voce viene dritta dritta dal cuore”.

E dritta dal cuore è arrivata anche a me, che non l’ho mai amata. Sono andata a vedere il suo film con le peggiori aspettative (trovata commerciale ed altro…). Ho scoperto, (perché accade spesso che ce ne dimentichiamo) che anche Lady Gaga è umana, ed una ragazza come tante, che ride e che sa anche piangere, ma soprattutto sa emozionare. Sì, ho quasi trascorso due ore a commuovermi con la lacrimuccia, (e la colonna sonora ne ha grandi responsabilità), ma vi assicuro non è smielato…

Lady Gaga sul Red Carpet con Bradley Cooper
Lady Gaga sul Red Carpet con Bradley Cooper

Sul red carpet il loro affiatamento traspariva. Lei è arrivata vestita di piume rosa pallido (decisamente più romantica di sempre), e con i capelli biondo platino legati. Bradley Cooper bellissimo, anche dal vivo e con i capelli più corti, anche se qui vi mostro solo qualche foto ripresa dagli schermi. Benché avessi trascorso due ore appollaiata sui muretti che costeggiano il red carpet, è stato impossibile fotografarli decentemente per la massa di folla che urlante mi sommergeva.

io appollaiata Red Carpet LADY GAGA
Io appollaiata per vedere il Red Carpet di LADY GAGA

Ma questo fa parte dello show, davvero divertente soprattutto quando è inizito a piovere…ma Venezia si sa, dalla pioggia non ci risparmia mai neanche ai red carpet più scintillanti!

Lady Gaga sul Red Carpet con Bradley Cooper
Lady Gaga sul Red Carpet con Bradley Cooper

Comunque se vorrete vedere il film, vi segnaliamo le date e, credetemi, anche se avrete visto le versioni precedenti, questo non vi deluderà.

A Star is Born, remake del film “E’ nata una stella” di William Wellman (1937), arriverà nelle sale cinematografiche italiane l’11 ottobre. Per il 5 dello stesso mese invece, è fissata l’uscita della bellissima colonna sonora della pellicola, contenente brani inediti scritti per il film, la maggior parte di questi firmati da Lady Gaga.

Vi lasciamo con la copertina e le tracce del disco:

Lady Gaga

1. “Intro”
2. “Black Eyes”
3. “Somewhere Over The Rainbow”
4. “Fabulous French”
5. “La Vie En Rose”
6. “I’ll Wait For You”
7. “Maybe It’s Time”
8. “Parking Lot”
9. “Out of Time”
10. “Alibi”
11. “Trust Me”
12. “Shallow”
13. “First Stop, Arizona”
14. “Music To My Eyes”
15. “Diggin’ My Grave”
16. “I Love You”
17. “Always Remember Us This Way”
18. “Unbelievable”
19. “How Do You Hear It?”
20. “Look What I Found”
21. “Memphis”
22. “Heal Me”
23. “I Don’t Know What Love Is”
24. “Vows”
25. “Is That Alright?”
26. “SNL”
27. “Why Did You Do That?”
28. “Hair Body Face”
29. “Scene 98”
30. “Before I Cry”
31. “Too Far Gone”
32. “Twelve Notes”
33. “I’ll Never Love Again (Film Version)”
34. “I’ll Never Love Again (Extended Version)”

Venezia 75

A Star is born

Be Sociable, Share!

Fabiola Cinque

Fabiola Cinque

Napoletana fino alla milionesima generazione (dal 1.400), nobile d’animo ma non più per albero genealogico, viaggiatrice e curiosa delle bellezze e delle stranezze del mondo riporto tutte le mie impressioni attraverso tutti i sensi che abbiamo e che vogliamo usare. Di estrazione e definizione “fondista”. Azzurra di nuoto per tutte le distanze più lunghe e massacranti che vi possono venire in mente. La fatica è il mio karma. Mai nulla regalato, tutto conquistato. La comunicazione e la pubblicità sono la mia anima, la moda la mia vita presente e futura. Vivo in un paese bellissimo dal quale desidero sempre di allontanarmi, per tornare e riassaporare i profumi ed i sapori. La mentalità e l’amore sono anglosassoni, ma d’altronde si sa, i Borboni sono stati dominati dai francesi come gli inglesi e gli spagnoli, quindi le mie origini ed il mio essere è globale, sono bastarda dentro.
Fabiola Cinque

2 Responses to "Super Lady Gaga a Venezia ci conquista e emoziona inaspettatamente!"

  1. Antonia Storace
    Antonia Storace   2 settembre 2018 at 11:07

    Ho scoperto Lady Gaga guardando la serie televisiva “American Horror Story”. Sebbene lei fosse già una cantante e una musicista di fama internazionale, non l’avevo mai presa in considerazione prima di allora. Vedendola recitare, ne sono rimasta sorpresa, a tratti molto affascinata. Ho cominciato a seguirla un po’ di più, intuendo tratti che prima mi sfuggivano, probabilmente fuorviata da tutto il clamore che le gira intorno come un vortice e che spesso distrae dall’essenziale. Oggi è sicuramente una artista che stimo. Mi piace anche la scelta di Cooper, che l’ha voluta senza trucco, contrariamente al’immagine cui siamo abituati. Quasi a far emergere l’altra parte, quella intima, insondata, senza armature, che ognuno di noi si porta dentro.

    Rispondi
    • Fabiola Cinque
      Fabiola Cinque   2 settembre 2018 at 11:29

      Si Antonia è proprio così, “intuendo tratti che prima mi sfuggivano…” è la sensazione che ho provato emozionandomi alla visione del film e della sua interpretazione

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published.