Il Villaggio della Salute Più: un’oasi di benessere

Il Villaggio della Salute Più: un’oasi di benessere

BOLOGNA – L’anfiteatro naturale incastonato tra le colline e i calanchi della Val Sillaro compie 20 anni. Siete pronti a vivere un mix di benessere, relax, salute, bellezza, natura e divertimento?

Duemila metri quadrati: a tanto ammonta la superficie delle 24 piscine disseminate nel Villaggio della Salute Più che si estende su una superficie di 60 ettari,  di cui 52 a manto boscoso. Questo villaggio non ha rivali in Europa per dimensioni. Ha una capienza giornaliera che può raggiungere i 5000 ospiti. L’anno scorso sono state registrate duecentomila  presenze. Per raggiungere il Villaggio da Bologna si percorre la via Emilia in direzione Forlì.  Giunti a Castel San PietroTerme (km.26 ) si seguono le indicazioni per Sassoleone o per il Villaggio della Salute Più  (km15), che si trova  nella incontaminata valle del Sillaro, nel comune di Monte Renzio. Valle e Villaggio  inseriti in un territorio agricolo e turistico di circa 200 chilometri quadrati.

Quest’anno il Villaggio della Salute Più compie 20 anni, e, in occasione di questo importante traguardo, è stato ampliato il parco piscine: ne è stata aggiunta una in un punto panoramico ideale per godere dei benefici dell’abbronzatura respirando l’aria pulita della valle del Sillaro. Inoltre, è stata ampliata e rinnovata “Bimbolandia Più”: questo è il nome  dell’area dedicata ai più piccoli (2 – 13 anni). E’ stato aggiunto  “L’albero burlone”  nel divertente “ Spray Park”, che  è  un’area bagnata di circa 330 mq con spruzzi e giochi d’acqua, tra cui fiori, tunnel ad anelli e cannoni spara acqua, il tutto per il divertimento di grandi e piccini. Se, infatti, i ragazzi possono inventare giochi e percorsi sempre nuovi grazie al particolare sistema di attivazione degli spruzzi e sfidarsi a vere e proprie battaglie d’acqua, gli adulti possono rinfrescarsi semplicemente passeggiando fra i giochi. Inoltre, tra le nuove attrazioni troviamo l’Albero della Luce (alto 16 metri), il Castello Tornado con reti e pareti di arrampicata climber, adatto al divertimento di tutta la famiglia.

Anche per i più piccoli sono stati installati nuovi giochi, quali la  palestra multifunzione esagonale, il dondolo, il  tree swing, gli  scivoli e il ponte oscillante. E’ previsto come giorno di apertura di Bimbolandia Più il 7 Giugno.

Villaggio della Salute Più

Tutto è  stato realizzato per poter agevolare il gioco a stretto contatto con la natura alla scoperta delle 5 oasi di giochi del “Bosco Gio”. La  ricettività di Bimbolandia Più è stata predisposta per ospitare fino a  500 bambini  al giorno.

Il 31 maggio (ore 10) è il giorno di apertura dell’Acquapark del Villaggio Salute Più che resterà aperto per tutta l’estate. Complessivamente gli ospiti possono utilizzare le 24 piscine (vasche, idromassaggio e acquascivoli). Questo è il posto ideale  per prendere il sole in un ambiente unico, ricco di ossigeno e aria pura. Novità anche nella ristorazione e nell’ospitalità.

mappa villaggio della salute piu
mappa villaggio della salute piu

Il Villaggio della Salute Più dispone di due ristoranti, bar, chioschi, camere per il pernottamento in antichi casali, un ostello e un camping attrezzato. Da questo 39 anno il Ristorante Sillaro offrirà sia un menù tradizionale basato su una cucina locale, biologica e di stagione (ad es. carne bio, pane e pasta fresca con acqua termale, vino biologico Pignoletto e Sangiovese Colli d’Imola d.o.c., Birra Monti), che il menù dietetico Saninforma. Tra le novità del Villaggio, infatti, ci sarà anche la possibilità di eseguire una visita medica con il dott. Stefanino Mattu, il direttore sanitario che, dopo aver misurato massa magra e massa grassa, fornirà indicazioni nutrizionali personalizzate ai clienti e li seguirà ogni 15 giorni per il controllo. Grandi novità anche al Ristorante, che offre interessanti proposte self service tra cui piatti caldi e freddi, la nuova e gustosa pizza all’acqua termale e i Taglieri del Villaggio a base di salumi del territorio, formaggi e tigelle.

Nel Villaggio della Salute Più oltre all’ Acquapark, vi sono anche Le Terme dell’Agriturismo, dove viene utilizzata la preziosa acqua termale solfato-calcica che ha proprietà benefiche per l’organismo. Le terme dell’Agriturismo dispongono di due piscine termali con acqua a 3 diverse temperature: 33-34°c, 37-38°c e 18°c(/Doccia jet spa)

Bagni termali

Piscina Pianoro del cielo
Piscina Pianoro del cielo

Vengono proposte due tipologie di bagni termali: la balneoterapia dolce e quella articolare. Con questa acqua termale si curano in particolare le insufficienze circolatorie, le vasculopatie, l’osteoporosi, l’osteoartrosi e si incentiva la rivitalizzazione cellulare.

Grotta termale

Nella Grotta Termale sono operativi due nuovi servizi: il percorso antitabagismo, il percorso contro le difficoltà  respiratorie per bloccare i processi degenerativi

Fangoterapia

Fanghi termali per combattere le forme algiche, degenerative e i processi infiammatori.

Fanghi termali caldi per contrastare le forme algiche e degenerative.

Fanghi termali freddi per combattere i processi infiammatori.

Fanghi alternati caldi e freddi per stimolare la circolazione sanguigna e bloccare i processi degenerativi.

La riabilitazione fisioterapica e ortopedica

Villaggio della Salute Più

Tre tipi di riabilitazione: Termale, in palestra e in natura in forma residenziale

La Termogenoterapia+3. Il protocollo prevede, aumentando di 3 gradi la temperatura corporea, di stimolare la circolazione sanguigna e attivare le fibre nervose.

Il protocollo Thermal walking

Attività fisica in piscina per la stimolazione delle 15 articolazioni. Il percorso vascolare “Lejar-jet spa per gambe toniche, percorsi in piscina per migliorare le articolazioni tibio-tarsiche coxofemorali, la colonna vertebrale ed i fasci neuromuscolari.

Soggiorni termali rigeneranti

Villaggio della Salute Più

Acqua termale solfato-calcica, movimento, medicina e alimentazione: sono questi i quattro principi su cui si basano i trattamenti della Beauty Farm delle Terme. Per sperimentare questa filosofia di benessere e arrivare pronti all’estate, è possibile scegliere tra una serie di proposte di Soggiorni Termali, ideali per rimodellare la silhouette e sfoggiare un corpo tonico e rassodato. Il “Week end termale rigenerante”, ad esempio, prevede un pernottamento nella club house (con prima colazione, pranzo in agriturismo e buffet serale), un accesso Terme all inclusive e un massaggio classico di 25 minuti da 119 euro a persona. Il tutto in un complesso unico nel suo genere, in grado di regalare soggiorni e vacanze indimenticabili, all’insegna di salute, benessere e relax. Il Villaggio della Salute Più, infatti, è senza dubbio la capitale degli agriturismi wellness, specializzata in bagni termali (tre sorgenti di acqua termale riconosciute dal Ministero della Salute e terme accreditate SSN).

Per gli anni  che passano in fretta

Villaggio della Salute Più

Se invece della bellezza desiderate potenziare la  vostra salute, al Villaggio della Salute Più troverete il “Centro residenziale di Cure Antiage e Saninforma 120” che propone soggiorni settimanali per mettere in atto prestazioni esclusive anti- invecchiamento e realizzare un cammino serio verso la longevità. A tale scopo, vengono coniugate le tecniche naturali (cure termali, fitness, etc.) e le cure più aggiornate della scienza medica, per energizzare e sinergizzare le 6 funzioni rigenerative dei sistemi nervoso, centrale (encefalo e ormoni di regolazione), cardiocircolatorio, respiratorio e metabolico. Solo così si può realizzare un vero stile di vita  in grado di combattere l’invecchiamento e prolungare la longevità. Infine, alle Terme dell’Agriturismo, oltre alle classiche Cure Termali in convenzione SSN, vengono applicati i protocolli più avanzati di Balneoterapia: balneoterapia osteoarticolare o muscolo-scheletrica, balneoterapia recettoriale-encefalica (RCR), balneoterapia vascolare.

Conclusioni

villaggio salute più
Prof Antonio Monti

La domanda che viene da porsi  è  perché  tutte queste eccellenze  rivolte alla salute ed al benessere della  persona   abbiano   trovato casa e si siano  sviluppate nella Valle del Sillaro. La realizzazione di questo villaggio del  benessere   si deve alla caparbietà  di un abitante del luogo  che oggi ha 81 anni e si chiama Antonio Monti. 

La  famiglia di Antonio ha scarsi  mezzi economici.  A quell’ epoca  per studiare  il mezzo più economico era il seminario e così  avvenne. Conclusasi  questa esperienza che ricorda sempre con  piacere, si laurea a Bologna in Lettere e Filosofia, si specializza in Psicologia e Psicopedagogia. Nel frattempo si dedica all’insegnamento scolastico,  ma poi  intuisce  che la sua vocazione vera è la  medicina  e  così  prende anche la laurea con lode in Medicina e Chirurgia. Insegna riflessologia presso l’istituto di Anatomia dell’ Università di  Pavia, e, successivamente,  alla facoltà di   Medicina presso l’Università di Bologna,  insegna “Medicine non  convenzionali”.

Villaggio della Salute Più

Monti è un uomo vulcanico, tra  le intuizioni di maggior spicco  e di successo vi è quella di aver  riportato in auge le terme bolognesi. Monti di tanto in tanto tornava  nella valle del Sillaro per incontrare la mamma e perché qui si sente finalmente a casa. Avverte che questa valle, lontana dalla vita consumistica, caotica e rumorosa  della città,  genera energia vitale  a beneficio del corpo e della mente. Queste constatazioni gli fanno percepire di essere nato in una valle che è una “ miniera a cielo aperto”. La  valle del Sillaro è abitata principalmente da agricoltori che hanno dissodato lembi di collina, e i boschi vi fanno da padroni. Non ci sono insediamenti industriali né residenziali. Vi è una unica strada che attraversa la valle del Sillaro, perennemente protetta dalle colline che la inseguono. La strada non è  percorsa da camion rumorosi ma frequentata  nei giorni di festa  dai cicloturisti. L’aria è purissima. La gastronomia si alimenta solo di materie prime   coltivate nella valle. Il Prof.Monti, medico ed imprenditore, non ci pensa due volte ma tre. Sulle colline prospicienti la Valle del Sillaro  20 anni  fa  dà vita al Villaggio della Salute Più. Oggi è un centro d’eccellenza frequentato da chi è in cerca di svago, salute e di benessere psicofisico.

Info Utili Villaggio della Salute Più

Villaggio della Salute Più

Per info e prenotazioni: Villaggio della Salute Più, via Sillaro 27 – Bologna

(uscita A14 Castel San Pietro Terme, poi seguire la provinciale Sillaro in direzione Sassoleone per 15 km). Tel. 051.929791.

Sito .

Be Sociable, Share!

Lamberto Selleri

In prima elementare fui clamorosamente, a giusta ragione, bocciato in italiano, a ottobre rimediai. Ciò accadde quando ancora la scuola non faceva sconti a nessuno.
Così andarono perdute due braccia utili all’agricoltura e cedute incautamente alla penna, che se ne duole ancora. Ma ahivoi è troppo tardi, sono recidivo, continuo a scrivere.
Lamberto Selleri

6 Responses to "Il Villaggio della Salute Più: un’oasi di benessere"

  1. Antonio Bramclet
    Antonio   28 Maggio 2019 at 08:35

    Il prof. Monti è un grande visionario. Aver unito natura, turismo, divertimento, salute è stata una genialata. Peccato non ci sia un piccolo centro congressi, per riunioni di piccole e medie dimensioni.

    Rispondi
  2. Cinzia Fabiani   28 Maggio 2019 at 09:51

    Questa è davvero una scoperta Lamberto! Io che sono napoletana sostengo che i parchi termali più belli al mondo sono quelli di Ischia.
    (Non me ne vogliano i toscani).
    Avete mai visto i Giardini Poseidon? Meraviglia! Ma scoprire con il tuo articolo che l’Emilia Romagna vanta anche questo primato è davvero una sorpresa.

    Rispondi
  3. Ugo Ricci   28 Maggio 2019 at 09:56

    Per un cultore di cinema come me dopo il film di Mario Martone “l’amore molesto” le stufe di Nerone rimangono un must!

    Rispondi
  4. Eva Mago   28 Maggio 2019 at 10:02

    Io vivo in Ciociaria, e vicino c’è la rinomata (e abbandonata da decenni) FIUGGI con le sue terme… peggio ancora nei dintorni di Frosinone (a Ferentino) ci sono le Terme di Pompeo che vi porteranno a fare un tuffo nel passato! Come? È un deja vu la struttura anni 60 e tutto il resto… che tristezza che al sud non riusciamo mai a fare le cose come voi bolognesi!!!

    Rispondi
  5. valeria   28 Maggio 2019 at 21:56

    Siamo nati dall’acqua e per questo ogni posto vicino all’acqua (, mare al lago, terme) è per noi un rifugio, un momento di totale relax che raggiunge il nostro io più profondo. Conosco i posti termali citati e condivido le meraviglie dei Giardini Poseidon, il benessere delle acque termali toscane e il rimpianto per alcune terme del passato. Ma il il Villaggio della Salute è veramente un ‘oasi nel deserto abitato del mondo moderno: possiamo giocare con i nostri bambini, e intanto prenderci cura di noi, della nostra bellezza, della nostra salute, circondati dal verde incantato di colline lontane dai rumori del mondo.

    Rispondi
  6. Lamberto Cantoni
    Lamberto   31 Maggio 2019 at 08:42

    Ora sembra tutto scontato e facile. Ma a suo tempo il prof.Monti ha dimostrato di avere una verve imprenditoriale rara. Mi riferisco soprattutto alla location. Non oso immaginare quanto debba aver sofferto con le burocrazie. Ho visto la sua composita struttura tre volte ed è sempre migliorata.

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published.