WrestleMania 35, lo show dell’anno raccontato da Simone Altrocchi

WrestleMania 35, lo show dell’anno raccontato da Simone Altrocchi

MILANO – Nella notte tra domenica 7 e lunedì 8 aprile, l’evento dell’anno per tutti gli appassionati di wrestling. Lo chiamano Gran Daddy of Them All ed è paragonabile al Super Bowl per impatto mediatico. Per capire ancora meglio l’atmosfera di WrestleMania, abbiamo intervistato lo youtuber Simone Altrocchi del canale Versus.

Ci siamo! Domenica 7 aprile al MetLife Stadium di New York tutti gli occhi del mondo saranno puntati su WrestleMania 35, l’evento WWE più importante dell’anno. Come sempre l’attesa è grandissima e la card sembra promettere bene. Prepariamoci quindi ad assistere a dream match, cambi di titolo, entrate mozzafiato,sorprese clamorose e ritorni inaspettati, perché WrestleMania è WrestleMania e qui, in un modo o nell’altro, si fa sempre la storia.

La carne al fuoco quest’anno è tanta e a dimostrazione di ciò basta dare un’occhiata alla card che presenta la bellezza di 16 match (mai così tanti) per uno show che si prevede possa durare addirittura 7 ore. Tra gli incontri più attesi il match tra Triple H e Batista, dove il primo metterà in palio la sua carriera di lottatore. Grandi aspettative poi per lo scontro tra filosofie tra Randy Orton e Aj Styles e per la sfida per il Titolo Universale tra Brock Lesnar (forse sarà la sua ultima WrestleMania) e Seth Rollis. E poi, il ritorno di Roman Reigns dopo la battaglia vinta contro la leucemia, il match senza squalifiche e ad alto tasso di spettacolarità tra Shane McMahon e The Miz, e ancora l’ultima battaglia di Kurt Angle che si ritirerà proprio domenica. Non mancheranno i ritorni, anche se non annunciati, il che da ancora più gusto; quasi certi quelli di John Cena e Undertaker, possibili quelli di The Rock e Stone Cold Steve Austin, con un sogno nel cassetto quasi impossibile chiamato Conor McGregor, direttamente dalla UFC.

WRESTLEMANIA 35: PER LA PRIMA VOLTA IL MAIN EVENT SARA’ TUTTO AL FEMMINILE

wrestlemania 35

L’incontro più atteso però sarà quello che chiuderà la serata. Nel match finale della card di WrestleMania 35, si affronteranno, per la prima volta, tre donne. Chi sono? Ronda Rousey, ex campionessa mondiale di UFC e attuale detentrice del titolo femminile di RAW, Charlotte Flair, figlia d’arte e campionessa di SmackDown! e la beniamina del pubblico Becky Lynch. Chi vincerà la sfida a 3 si porterà a casa 2 cinture e si imporrà ancor di più come volto della Womens Revolution, un movimento che, nel corso di 4 anni, ha portato le lottatrici femminili allo stesso livello per importanza dei colleghi maschi.

WRESTLEMANIA 35: INTERVISTA A SIMONE ALTROCCHI

wrestlemania 35

Per capire ancora meglio l’atmosfera che si respirerà nella notte tra domenica e lunedì’, vi lascio alle parole del nostro esperto Simone Altrocchi , youtuber creatore del Canale Versus incentrato sul mondo dello sport-spettacolo e della WWE in particolare con video dedicati anche agli altri sport da combattimento, su tutti l’MMA.

Qualche numero: 33 mila iscritti, più 250 mila visualizzazioni in totale già nel 2016, e video che si aggirano intorno a 60 mila visualizzazioni (di media) con picchi clamorosi da 150 mila. Da qualche mese VERSUS viaggia a numeri incredibili ed ha ampiamente superato il milione di visualizzazioni totali. Il suo canale è YouTube di Wrestling più visto in Italia.

Con lui ho affrontato molti argomenti, dai match più belli della storia di WrestleMania ai pronostici sull’evento di quest’anno, dai possibili ritorni inaspettati al main event femminile, fino ad arrivare al capitolo Conor McGregor, che nonostante il suo dietrofront riguardo il ritiro dalla UFC, resta sempre un tema caldo quando si parla dello Showcase of Immortals.

WrestleMania. Se dovessi descriverla in poche parole come lo faresti?

Ciao Paolo e un saluto a tutti i lettori di MyWhere, bello tornare ancora una volta a parlare con voi! Wrestlemania è la descrizione di 35 anni di Sport-Spettacolo, e descriverla in poche parole è un’impresa davvero ardua.

EMOZIONI: La WWE vive sui sentimenti. La cosa migliore da fare davanti al wrestling è lasciarsi andare, sospendere il giudizio, godersi il fantastico spettacolo. Per questo la cosa più bella, quando guarderemo Wrestlemania 35, sarà lasciarsi catturare dallo show, dimenticando tutto, almeno per un po’.

EPICITÀ: Il Wrestling è epicità pura. La WWE negli anni, durante Wrestlemania, ci ha fatto vivere momenti indelebili e indimenticabili. Se volete vivere qualcosa di unico, Wrestlemania 35 è lo spettacolo più memorabile esistente in natura.

ADRENALINA: Chi vincerà? Cosa accadrà? La WWE ci propone il più grande sport-spettacolo teatrale esistente, dove i colpi di scena ci manderanno scariche di adrenalina per tutto il corpo. E per questo che guardiamo questo grande show: tutto può accadere, a Wrestlemania.

wrestlemania 35
Il Metlife Stadium di New York ospiterà la 35′ edizione di WrestleMania.

Qual è l’edizione migliore di sempre? E se dovessi scegliere, quali sono i 3 match che la definiscono?

Il grande dibattito sulle migliori Wrestlemania della storia non verrà mai risolto. Ogni anno la WWE propone qualcosa di più grande, più spettacolare. Ovviamente nel tempo ci sono state edizioni fantastiche, ed edizioni meno belle. Ma ci sono tre Wrestlemania che arrivano sul podio: la 19, la 20 e la 17.
Per quanto riguarda Wrestlemania X-7, si tratta del momento più alto raggiunto dall’allora ancora WWF durante l’Era Attitude, fatta di momenti oltre il limite, folli, adrenalinici. Imperdibile e da osservare in tutta la sua interezza. Tra match che definiscono quell’edizione: TLC tra Edge & Christian, Dudleys e Hardys, Shane McMahon vs. Vince McMahon, e ovviamente, Stone Cold Steve Austin contro The Rock.
Wrestlemania XIX, leggendaria. Nel 2003, la WWE entra nel pieno della Ruthless Aggression era e ci regala un evento indimenticabile nel Safeco Field di Seattle. Tre match che definiscono l’edizione 19: Hulk Hogan vs. Mr. McMahon, The Rock vs. Stone Cold Steve Austin e il pazzesco Kurt Angle contro Brock Lesnr.

E che dire di Wrestlemania 20, simbolo dell’infanzia di molti, irraggiungibile secondo alcuni. Madison Square Garden, New York, dove tutto iniziò e fini allo stesso tempo, imperdibile. I tre match che la definiscono: Eddie Guerrero contro Kurt Angle, Kane contro Undertaker, e l’incontro che eleva tutto l’evento, Chris Benoit vs. Shawn Michaels vs. Triple H.

wrestlemania 35
WrestleMania 17: Steve Austin si allea con il suo nemico di sempre, Vince McMahon per sconfiggere The Rock

Passiamo ai temi caldi. WrestleMania 35. L’avevi detto, nel main event avrebbe fatto da padrone la rivoluzione femminile. Che ne pensi al riguardo? Credi sia stata la scelta giusta?

L’avevo detto e sono felicissimo sia così. La WWE ha davvero messo tutto il suo impegno nella costruzione di un incontro che deve essere il punto più alto della divisione femminile nella sua storia. Nonostante a volte ci siano stati momenti un po’ troppo oltre, il risultato, mediaticamente, è stato comunque eccellente.

Abbiamo Becky Lynch, favorita della parte più vasta del pubblico, che combatte per la consacrazione. Ronda Rousey, leggenda UFC e campionessa femminile a RAW, che combatte per provare di essere la vera numero uno anche in WWE. E poi Charlotte, la scelta dai capi, i McMahon, campionessa di Smackdown, che combatte per definire sé stessa come migliore al mondo e non solo prescelta.
La storia è partita a Novembre, ed è fantastico il modo in cui si è sviluppata, nonostante il caos, ha fatto parlare. La costruzione di un match è fondamentale, accade in UFC, nella Boxe, in tutti gli sport da combattimento e non solo, dire che costruzione in quanto tale è inutile e da folli. Ma la costruzione di un match, per una Wrestlemania già sold-out, non serve a riempire i biglietti o a vendere i PPV, serve a dare credibilità e senso così che Wrestlemania possa essere sold out ancora una volta per l’anno prossimo. E questa realizzazione della faida tra le tre migliori atlete della WWE ha fatto parlare, in modo analogo a quanto ha fatto parlare McGregor contro Mayweather, e la WWE è stata magistrale nell’orchestrare tutto questo.

E ora ci vediamo a Wrestlemania, sperando in un incontro da ricordare.

wrestlemania 35
Da sinistra, le tre protagoniste del main event: Becky Lynch, Ronda Rousey e Charlotte Flair

Quale sarà lo show stealer della serata? C’è un match che attendi particolarmente?

Seth Rollins contro Brock Lesnar deve rubare lo show, perché è il match che avrebbe dovuto essere il Main Event, ma cederà il passo alle ragazze. Rollins deve fare di tutto per prendersi il titolo contro un Lesnar apparentemente imbattibile, e nonostante il match sia stato meno pubblicizzato rispetto al main event, la storia che vive dietro a questo combattimento è tremendamente solida. Come può Seth battere Brock? Oppure Lesnar sarà ancora una volta dominante? E poi c’è l’incognita interferenza. L’ultima volta dello Shield? Il ritorno di Undertaker? Vedremo, detto questo i due hanno bisogno di mettere in scena lo showstealer di Wrestlemania.

Oltre al match per il titolo Universale, attendo particolarmente Batista contro Triple H, in quello che sembra l’ultimo capitolo in una faida che pone le radici nel lontano 2005. Sarà bello osservare di cosa saranno capaci i due oggi, dopo tutto questo tempo. E se Batista farà ritirare Triple H, in un colpo di scena assurdo!

wrestlemania 35
WrestleMania 31. L’iconica entrata di Triple H in stile Terminator.

Capitolo leggende. Se dovessi scommettere, chi tornerà tra i grandi nomi del passato recente? Cena? The Rock? Sting? Undertaker?

Come detto, mi aspetto Undertaker, con un’interferenza che potrà farlo rientrare nelle storie WWE di prepotenza. Il Becchino ha perso 11 chili nell’obiettivo di tornare in battaglia, e forse potrà farlo contro Lesnar, in Arabia Saudita.

John Cena a Wrestlemania ci sarà, è stato confermato da Kurt Angle. Forse interromperà il concerto di Elias, anche se questa opzione potrà essere destinata a The Rock, oppure affronterà proprio Kurt Angle in un sorprendente cambio dei piani. Senza escludere l’ipotesi Samoa Joe: Cena potrebbe affrontare l’attuale campione degli Stati Uniti rimpiazzando lo sfidante, un infortunato Rey Mysterio.

Oltre a loro, bisogna aspettarsi chiunque, da Hogan a Sting a Goldberg. È Wrestlemania, dove tutto può accadere!

wrestlemania 35
John Cena a WrestleMania ci sarà!

E su McGregor cosa ti senti di dire? Ti aspetti una sua clamorosa apparizione?

Nel mio ultimo video, ho azzardato, dicendo che McGregor ci sarà e addirittura aiuterà la connazionale Becky Lynch a vincere le cinture di Raw e Smackdown. Un Conor McGregor che ha annunciato il ritiro dalla UFC su Twitter, ma poi ha fatto retromarcia, prendendo in giro tutto il mondo mediatico. Da lui ci si può aspettare di tutto, anche una visita a Wrestlemania. Dovessi scommetterci un euro sulla sua apparizione, lo farei. Ronda Rousey ha aperto la strada ai combattenti UFC in WWE, e McGregor potrebbe investire tempo e guadagno nella WWE stessa, emulando Floyd Mayweather in quella che fu Wrestlemania 24.

wrestlemania 35
Conor McGregor. Nonostante il dietrofront sul ritiro dalle MMA, potrebbe clamorosamente apparire a WM

Infine un nome. Chi secondo te incarna maggiormente WrestleMania tra le grandi superstar del business che ci hanno combattuto? 

In 35 anni di storia, abbiamo visto davvero tantissimi nomi partecipare e diventare leggende nel più grande evento WWE. Da Hulk Hogan, a The Rock, a Stone Cold, a John Cena, passando per Triple H, Shawn Michaels, Bret Hart, Mick Foley, Undertaker.

Ed è proprio su Undertaker che voglio soffermarmi. Senza di lui e la sua streak Wrestlemania non avrebbe forse raggiunto i livelli leggendari a cui riesce a raccontarsi oggi. Il Becchino ha attraversato decadi di carriera in WWE, definendo il suo personaggio tanto quanto Wrestlemania.

Più di Hogan, più di Cena, è l’Uomo della Valle della Morte che incarna la leggendaria storia di Wrestlemania nel suo essere. Undertaker è sinonimo di Wrestlemania.

wrestlemania 35
Undertaker, uno dei simboli principali di WrestleMania. Apparirà anche quest’anno?

Grazie Simone, non resta che metterci comodi e assaporarci tutte le emozioni di WrestleMania 35…

Grazie Paolo per questa meravigliosa chiacchierata, buona Wrestlemania a tutti i lettori di MyWhere! Io vi aspetto sul mio canale YouTube, Simone Altrocchi: VERSUS e sul mio secondo canale, chiamato semplicemente Simone Altrocchi.

Be Sociable, Share!

Paolo Riggio

Roma e Prati, mare e montagna e campi da pallone da piccolo, laurea in cinema alla Sapienza, città europee e scuola di giornalismo sportivo Mario Sconcerti da grande. Scrivo e continuo a giocare a calcio da quando ho ricordi, mi considero un calciofilo. La mia altra grande passione è il cinema che ritengo la rappresentazione più autentica del mondo, lo sguardo di chi analizza al microscopio i contesti della nostra vita e le sue storie offrendocene una visione diversa dalla nostra.
Paolo Riggio

4 Responses to "WrestleMania 35, lo show dell’anno raccontato da Simone Altrocchi"

  1. Marco   6 aprile 2019 at 23:58

    Paolo, pensi che un face to face tra Sting e Undertaker sia possibile?

    Rispondi
  2. TheAwesomeOne   7 aprile 2019 at 00:00

    Il match che attendo di più e’ Aj Styles orton. Wwe vs TNA

    Rispondi
  3. Y2J   7 aprile 2019 at 02:37

    Seth Rollins vince
    Becky pure
    Torna Undertaker e cena va vs angle. Se prendono queste decisioni sarà un grande show

    Rispondi
  4. Leo   7 aprile 2019 at 02:39

    Ma su Kofi che pensate? Vincerà?

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published.