La mia vita privata è al sicuro grazie all’open source Zimbra!

La mia vita privata è al sicuro grazie all’open source Zimbra!

ITALIA – E’ il momento di conoscere Zimbra, una piattaforma open source per aziende, privati, enti pubblici, governativi e d’istruzione e permette non solo di condividere attività e documenti, ma anche di includere e-mail, rubriche, calendari di gruppo e personali. Per me è stata una manna dal cielo! Scoprite perché!

Sono fidanzato da sei mesi. Sei mesi. Sono felice come una Pasqua, non ho più l’ansia di uscire, se la sera sono stanco è perfettamente lecito che io me ne rimanga a casa sul divano a guardare un film, adesso questo non fa di me uno sfigato, la mia dolce e riccioluta metà mi fa da scudo (e anche da scusa, diciamocelo) “no, ragazzi, non posso venire al torneo di beerpong/soft-air/boomerang/combattimento di polli, la mia fidanzata non vuole”. Si. È comodo. Mentirei però se non dicessi che la mia vita è stata scombussolata sotto ogni punto di vista.

Mi sento come un giocoliere che riusciva a tenere perfettamente in aria le sue tre palline (amici; famiglia, lavoro) fino a quando non gliene lanciano una quarta e la baracca comincia a dare segni di cedimento. La baracca è la mia salute mentale. Il mio problema principale è quello di tenere a mente le cose: lunedì devo andare ad una conferenza, martedì devo passare a ritirare quel paio di orecchini che le ho comprato e mercoledì ho la scadenza dell’articolo da scrivere e giovedì pranzo di famiglia. Oppure no? Lunedì scade il pranzo di famiglia? martedì devo mettere gli orecchini alla conferenza? Giovedì pranzo con l’articolo? Insomma un marasma quotidiano. In più ci si mette la tecnologia. Appunto gli anniversari sull’iphone, scrivo dal computer, registro gli appuntamenti sul calendario dell’ipad. Fortunatamente in questi ultimi giorni potrei aver trovato la soluzione: Zimbra. Quando me ne hanno parlato, pensavo fosse un piatto sudafricano molto speziato, invece poi mi sono reso conto che è la mia salvezza. Zimbra è una piattaforma open source per aziende, privati, enti pubblici, governativi e d’istruzione e permette non solo di condividere attività e documenti, ma anche di includere e-mail, rubriche, calendari di gruppo e personali ai quali si può accedere attraverso il client Zimbra Web, tramite altri client di posta elettronica, come ad esempio Microsoft Outlook, ed infine mediante i dispositivi mobili Android, iOS, Windows Mobile e via dicendo.

zimbra

L’utilizzo di Zimbra dà notevoli vantaggi sotto ogni aspetto e per semplificare vi mostro un breve elenco.

  • Archiviazione automatica della posta elettronica con clusterizzazione dei messaggi per utente, gruppo, data e validità.
  • Protezione da spam e virus, grazie agli strumenti integrati in Zimbra Hosting.
  • Sicurezza e privacy dei messaggi attraverso un sistema di crittografia.
  • Servizio cloud su server dedicati gestito in un ambiente protetto.
  • Sincronizzazione veloce con tutti i dispositivi mobili in maniera bidirezionale di messaggi, contatti e calendari.
  • Condivisione di documenti, calendario, email, instant messanging con chiunque tu voglia.
  • Salvataggio e recupero veloce dei messaggi (servizio di backup e restored) con indicazione di data e ora per il ripristino.
  • Integrazione con sistemi informativi web-based attraverso le applicazioni native di Zimbra (Zimlet).
  • Assistenza tecnica 24/7 con anche SMS e supporto remoto.

Pensate che già più di 5 mila aziende del settore pubblico ed oltre 100 milioni di utenti nel mondo utilizzano Zimbra Collaboration Suite la cui flessibilità, economicità, libertà di combinazione con altri client tradizionali e flessibilità lo rendono il miglior software per la gestione della posta e del calendario di gruppo.

Praticamente è un’espansione del mio cervello, ed è a portata di mano perché la posso utilizzare da tutti i dispositivi elettronici in mio possesso. Grazie al salvataggio e al recupero dei messaggi posso innanzitutto evitarmi le sfuriate quando cancello quell’importantissimo coupon che mi ha mandato per la serata di assaggi di vini e formaggi francesi. (evviva) grazie alla condivisione di documenti e calendari non scambio più il giorno per la notte e le conferenze con le partite di calcetto. Quando non capisco niente di tecnologia posso addirittura mandare un messaggio ad un operatore di Zimbra, come se fossimo ancora negli anni novanta. Insomma, invece di fare un corso di sopravvivenza ho deciso di affidarmi ad un’intelligenza superiore. Mi ha salvato dall’incombenza di essere una persona metodica e precisa, Zimbra lo fa al posto mio.

E semmai volessi farmi un’amante sarei protetto dal sistema di Sicurezza e privacy dei messaggi attraverso un sistema di crittografia. No. Sto scherzando. Forse.

Non vi resta che configurare la email di Zimbra per testare voi stessi tutti i vantaggi.

 

 

Be Sociable, Share!

Paolo Riggio

Paolo Riggio

Roma e Prati, mare e montagna e campi da pallone da piccolo, laurea in cinema alla Sapienza, città europee e scuola di giornalismo sportivo Mario Sconcerti da grande. Scrivo e continuo a giocare a calcio da quando ho ricordi, mi considero un calciofilo. La mia altra grande passione è il cinema che ritengo la rappresentazione più autentica del mondo, lo sguardo di chi analizza al microscopio i contesti della nostra vita e le sue storie offrendocene una visione diversa dalla nostra.
Paolo Riggio

Leave a Reply

Your email address will not be published.