26 mostre fotografiche diffuse nel centro storico di Magliano Sabina

26 mostre fotografiche diffuse nel centro storico di Magliano Sabina

26 mostre fotografiche diffuse dal 7 al 15 maggio trasformeranno, ancora per una volta, locali non utilizzati ed altri spazi, in altrettante gallerie espositive temporanee nel centro storico di Magliano Sabina.

Prende così il via, il 7 maggio alle ore 11:00, la prima edizione ufficiale di Mostre Diffuse [Fotografia] Magliano Sabina 2016, con la cerimonia di apertura presso il Teatro Manlio. Si presenta forte del successo dell’anteprima dello scorso anno, con la presenza di tantissimi autori, tra professionisti e appassionati, che hanno accettato la sfida di portare i loro lavori in ambienti segnati dalla storia e dai cambiamenti dei nostri tempi.

Le mostre fotografiche sono distribuite per la Città e diverse sono le nuove location che, grazie al Comune di Magliano Sabina e ad Associazioni Culturali, ospiteranno le esposizioni, come il nuovissimo Ostello di Magliano Sabina, o  il Lavatoio Comunale [Mirabilis Teatro Societas] vedrà la condivisione di un interessante lavoro fotografico con le Città invisibili di Luciano Minestrella.

Il tema generale che accomuna i progetti è  “L’uomo e il Territorio, l’opera della natura e quella degli uomini, una vicenda sociale e culturale che ha trovato nell’ambiente il suo compimento”. Ciascun Autore, con il suo personale punto di vista,  ha indagato le stratificazioni culturali, le trasformazioni sociali, le forme di recupero delle tradizioni e degli spazi, riportando in superficie sensazioni ed emozioni lasciate in disparte nella vita quotidiana di oggi.

Questi i fotografi che espongono a Magliano Sabina dal 7 al 15 maggio a Mostre Diffuse [Fotografia] 2016:

Fabrizio Borelli DESTRUTTURAZION-E/I • Irene Carrion (Argentina) LE DONNE DELLA VALLE • Walter Criscuoli PARTI TEMPORALI • Sara De Santis ARMONIA TRA UOMO E NATURA • Michele Di Donato NON-LUOGHI • Daniela Dionori TEMPI LUNGHI • Salvatore Di Vilio I GIORNI DELLA CANAPA • Vito Falcone TRASPARENZE • Marcello Franchin INTROSPEZIONI MARINE • Federico Iadarola FESTA DEL CARRO • Teresa Mancini TREBBIATURA A CHIORANO • Luca Moretti STANDBY • Umberto Murelli RE-PLAY • Umbro Pasquini AUTOSTRADA ECOLOGICA • Ruggero Passeri KAPUTMUNDI • Salvatore Petrilli STRADA STATALE 7 QUATER • Branimir Ritonja (Slovenia) PRISON • Claudio Rosso CROMO ESAVALENTE • Scuole di Magliano Uno sguardo su magliano • Jacopo Tomassini UN PAESE SENZA • Mimmo Torrese VIAGGIO MINIMALE • Stefano Tubaro CONTRAZIONI • Maria Raffaela Scalfati PAESAGGIO DELL’UOMO • Annibale Sepe UNA DIAVOLA PER CAPPELLO • Giada Caterina Zerboni OBLIVION_IL DIMENTICATOIO •

In ultimo la mostra Collettiva che raccoglie le venti immagini, incluse le due vincitrici, selezionate dalla Giuria per il Concorso Fotografico IL FIUME E L’UOMO, promosso dal Comune di Magliano Sabina, che ha messo a disposizione due premi in denaro come contributo alla formazione e a titolo di incoraggiamento nell’interesse della collettività.

Diversi gli eventi da non perdere in programma a partire da sabato 7 nel pomeriggio con un interessante incontro con Maurizio G. De Bonis sul suo punto di vista dei rapporti tra fotografia, cinema, storia e narrazione per finire la sera con la proiezione del film “Il sale della Terra”, co-diretto da Wim Wenders e Juliano Ribeiro Salgado, che racconta della potente esperienza estetica del grande fotografo Sebastião Salgado sullo splendore del mondo e su come l’uomo rischia di distruggerlo. Domenica 8 maggio presentazione del libro fotografico “I Giorni della Canapa” di Salvatore Di Vilio, come perenne memoria di una “fatica” dura, in un’attenta ricostruzione di una stagione lavorativa ormai è consegnata alla Storia. Nel pomeriggio di domenica 8, DENTRO UNA STORIA | il lavoro del fotoreporter oggi e il rapporto che ha con le storie che racconta, una masterclass con Valerio Bispuri, che partendo da una riflessione teorica sul reportage, ripercorre i concetti fondamentali per la costruzione di una storia, mostrando quanto la fotografia possa essere allo stesso tempo mezzo di espressione personale e strumento di racconto della realtà. Il 13, 14, 15 altri interessanti momenti di confronto con autori ma anche incontri di studio e scambio di esperienze sul tema degli Ecomusei.

La manifestazione è organizzata da Teresa Mancini e Riccardo Cattani per Bycam srl, con la collaborazione fattiva del Comune di Magliano Sabina Assessorato alla Cultura e Turismo, ed ha avuto il patrocinio del Consiglio regionale del Lazio, della Provincia di Rieti, della Cna Lazio e di Legambiente circolo della Bassa Sabina, che hanno voluto riconoscere all’evento un valore di promozione del territorio nei suoi diversi aspetti culturali e turistici.

Redazione

In molte redazioni online, spesso, non si conoscono i veri autori degli articoli. MyWhere vuole presentare i suoi collaboratori e far sì che la bellezza della scrittura non racconti solo di viaggi o tecnologia ma anche di quella “mano invisibile” che rende la comunicazione così efficace. Vai alla pagina Redazione per conoscerci.
Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.