Brindare al nuovo anno in previsione del milleseicentesimo anniversario della fondazione di Venezia

Brindare al nuovo anno in previsione del milleseicentesimo anniversario della fondazione di Venezia

VENEZIA – Una scenografica illuminazione del Ponte di Rialto con un gioco di proiezioni rivestirà il simbolo della città. Si vuole così brindare simbolicamente al nuovo Anno, anticipando le celebrazioni dei 1600 anni di Venezia che ricorreranno il 25 marzo 2021. Il Natale di Luce 2020 tinge d’arte il Ponte di Rialto sino al 31 dicembre.

Un gioco di luci proietta sul ponte le immagini di alcuni dei grandi protagonisti della storia di Venezia come preludio alle celebrazioni per l’importante anniversario. Grazie ad un gioco di proiezioni e dissolvenze, il Ponte di Rialto, cuore centrale della città, si trasforma per il Natale di Luce 2020 in un libro su cui scorrono alcune delle pagine più significative della storia di Venezia.

La struttura in pietra d’Istria del ponte si accende di immagini che, in rapida sequenza, ricordano alcuni dei momenti e dei protagonisti della storia, dell’arte e dell’architettura veneziana. La videoproiezione, promossa dal Comune di Venezia e Vela Spa, con la collaborazione della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Venezia e Laguna, e con la partnership del Consorzio di Tutela del Prosecco DOC nell’ambito del progetto Natale di Luce 2020, ha preso il via il 5 dicembre scorso e verrà ripetuta più volte ogni giorno, dall’imbrunire a tarda serata, sino al 31 dicembre 2020.

Natale di Luce 2020 Venice Italy. Rialto Bridge.

Una rassegna di grandi interpreti – da Vittore Carpaccio a Jacopo de’ Barbari, da Antonio da Ponte a Vincenzo Scamozzi al Canaletto – che hanno progettato o raccontato quel punto nevralgico di commerci e di scambi che unisce le due sponde del Canal Grande.
La narrazione, a cura di ETRA Comunicazione di Alessandro Toso Fei, ideata per il Natale di Luce,  si chiuderà con un brindisi simbolico al nuovo Anno, vuole anche introdurre le celebrazioni per il milleseicentesimo anniversario della fondazione di Venezia che ricorre il 25 marzo 2021.

poche mascherine indossate
Il ponte di Rialto con turisti ma poche mascherine indossate a settembre scorso

Lodo questa iniziativa perché, quando sono stato a Venezia nel settembre scorso, non ho potuto esimermi dal notare così tante saracinesche abbassate. Era triste passeggiare nella meravigliosa Venezia di fine estate con le strade quasi deserte, per non parlare del Canal Grande. Turisti ce n’erano, pochi, per lo più italiani, ma bisogna dire che la maggioranza aveva ben poche mascherine indossate.

il Ponte di Rialto Natale 2020
iil Ponte di Rialto con le saracinesche abbassate nello scorso settembre 2020

Dal Ponte di Rialto a Piazza San Marco (di domenica mattina), dove non ho fatto più di un quarto d’ora di fila per visitare la Basilica di San Marco.

la Basilica di San Marco deserta Venezia
Io sui tetti della Basilica di San Marco insieme a pochissimi visitatori

“Tradizione e innovazione sono le parole chiave di Venezia, tanto più per questo Natale 2020” – commenta il Sindaco di Venezia Luigi Brugnaro“il gioco di proiezioni e dissolvenze che illuminano il Ponte di Rialto vanno proprio in questa direzione. La Città, nonostante i mesi bui che sta affrontando, vuole ripartire e l’avvio, anche attraverso questa installazione, delle celebrazioni per i suoi 1600 anni, dimostra la sua forza resiliente. Per questo vedere uno dei simboli della città diventare protagonista di questo Natale rappresenta un importante omaggio alla storia di tutti i veneziani”.

Il Sindaco di Venezia Luigi Brugnaro aggiunge poi una frase che sento anche mia:

Immagini che sicuramente faranno il giro del mondo per raccontare una città che continua a vivere e sarà pronta ad accogliere nuovi visitatori”.

Natale di Luce 2020 Venice Italy. Rialto Bridge. Venezia

Ho raccolto anche la testimonianza del Presidente del Consorzio tutela del Prosecco DOC Stefano Zanette “Insieme alla vocazione all’internazionalità, qualità indiscussa di Venezia, ci sentiamo accomunati a questa meravigliosa città per gli stessi valori condivisi dal sindaco Brugnaro: rispetto della tradizione e tendenza all’innovazione sono peculiarità che appartengono al DNA del Prosecco. Il successo che questo prodotto sta conseguendo nel mondo, ci gratifica ma non ci fa scordare le molte realtà che in questo momento vivono situazioni di disagio. A loro va il nostro pensiero unito a un sentimento di solidarietà che vorremmo suggellare con un brindisi ideale di buon auspicio fatto proprio dal Ponte di Rialto”.

Venezia saracinesche abbassate Foto Mywhere
Sotto i meravigliosi portici di San Marco in una Venezia deserta con le saracinesche abbassate. Foto Mywhere

Mi unisco anch’io a questo brindisi ideale, augurandomi, come tutti, di rivedere presto splendere questa magica città con i suoi turisti. Assisterò per Capodanno 2021 alle sue proiezioni e dissolvenze di Natale di Luce 2020 sul Ponte di Rialto. Siamo tutti fiduciosi che Venezia risorgerà in tempo per dar vita alle celebrazioni per l’importante anniversario.

Tutte le foto sono foto MyWhere©

L'Editore

Leave a Reply

Your email address will not be published.