Appare colore e brio nella sfilata di Jamal Taslaq

Appare colore e brio nella sfilata di Jamal Taslaq

Conosciamo da lunga data, dopo le varie apparizioni ad AltaRomaJamal Taslaq. Classe 1970, designer di alta moda nato a Nablus, in Palestina, che ha studiato in terra italiana e tutt’ora lavora in Italia. Nel 2000 ha debuttato in Alta Roma. Le sue sfilate sono sempre state molto monotone con le varie declinazioni dell’abito da sposa eternamente classico, qui un pò più arricchita dai tipici ricami antichi d’ispirazione Palestinese. In questa sfilata sono emersi i colori mediterranei, sempre dalle forme morbide, che enfatizzano la femminilità ed i ricami rivisitati in una chiave più moderna. Rispettoso del made in Italy, ha creato interamente la collezione in Italia, caratterizzandola con colori accesi su stoffe trasparenti non tradendo mai le linee delle scollature, dal taglio e lunghezza sempre classica. A sfilare quaranta abiti tra cui tailleurs, cocktail dresses ma anche abiti da sera, realizzati con tessuti cangianti, anche questi non particolarmente moderni.

La sfilata è stata chiusa da un abito da sposa, interamente ricamato a mano, lavorato con perle ricavate dal legno d’ulivo, rifinito con fili di seta e intarsi di pietre color oro, avorio madreperla e legno chiaro. Nel complesso un’uscita non sconvolgente per novità, dove il look esplode in un grosso accessorio floreale e pendente posizionato sul capo della modella.

I lineamenti delle modelle dalle bocche corallo e occhi scuri, allungati verso l’alto e l’esterno, (creati dai make up artist Antonio Riccardo e Nicola Acella con lo staff dell’Accademia di Napoli), hanno valorizzato la linea della collezione. Un trucco non innovativo ma in armonia con la collezione, così come l’acconciatura sempre poco fantasiosa ed antica, (curata dalla hair stylist Antonella Obel Vezza), con capelli raccolti in uno strutturato sinuoso che terminava nelle curve delle ciocche.

La bella cornice ha reso tutto gradevole, e siamo certi che questo stilista nel tempo proceda la sua ricerca di stile magari attualizzandola un pò per le ragazze che convolano a nozze in questa era, ed in questa città, che poco spazio lascia all’immaginario di una principessa d’altri tempi.

Jamal Taslaq

Giulia Mulonia

Come una gazza ladra attratta dal luccichio, io sono ipnotizzata dalla bellezza: l’immagine del prodotto nel marketing, la linea degli abiti nella moda ed i visi strutturati nella fotografia. Le mie passioni sono il motore della mia quotidianità, vissuta tra studio e lavoro. Sono sempre alla ricerca della novità, di questi tempi si direbbe una “freelance cool hunter”, io mi definisco semplicemente molto curiosa.
Giulia Mulonia

Latest posts by Giulia Mulonia (see all)

Leave a Reply

Your email address will not be published.