Torna Alta Roma, la manifestazione dell’alta moda romana

Torna Alta Roma, la manifestazione dell’alta moda romana

Dal 25 al 27 gennaio il quartiere generale dell’alta moda internazionale sarà ancora una volta il complesso monumentale del Santo Spirito in Sassia. Per questa edizione, ridotta in solo tre giorni di sfilate, avremo come di consueto nella giornata d’apertura, la sfilata della Maison Sarli. In serata dello stesso giorno seguirà la “Signora della Moda” Raffaella Curiel.

Poi ci sarà grande attesa per l’evento di Gattinoni (Domenica 26 gennaio alle ore 12.00) dove la presentazione della collezione Primavera Estate 2014 avverrà durante una visita eccezionale al Cantiere del “NUOVO CENTRO CONGRESSI” di EUR S.p.A., (progettato da Massimiliano e Doriana Fuksas) e meglio conosciuto come “la Nuvola”.

Non ci saranno più i soliti libanesi Tony Ward e Abed Mahfouz, ma, l’unica maison straniera presente, oltre a Jamal Taslac che è oramai di adozione romana dopo l’apertura della boutique di via Ludovisi, Mireille Dagher, anch’ella libanese.

La manifestazione dell’haute couture capitolina sarà ancora capitanata dalla presidente Silvia Venturini Fendi, nonostante un cda “scaduto” lo scorso luglio in quanto nomina legata alle vicende della presidenza della Camera di Commercio (che gestisce al 50% la società insieme a Regione e Comune ed ex Provincia).


Attenderemo comunque che entrino in scena le creazioni dello stilista-artista Gianni Molaro, (alle 19,00 di Domenica 26 gennaio ) che con le sue mise en scène teatrali (performance più in stile parigino che adatte all’ambiente istituzionale romano) ci sorprendono e divertono ogni volta.

Sempre nella giornata di Domenica avremo alle 17,00 il veterano Renato Balestra ed ancora la stilista di abiti da sposa Giada Curti. Lunedì, la new entry del calendario Raffaella Frasca con il sua brand che festeggia il primo anno di vita.

AltaRoma CoverVenerdì 24 ci sarà un pre-opening con le presentazioni di due libri: RACCONTI IN VETRINA II Memoirs of a Shop Window, il nuovo libro di Michela Zio (edito da Design Fausto Lupetti) e VALENTINO. Ritratto a più voci dell’ultimo imperatore della moda, scritto da Tony di Corcia (edito da Lindau) già autore delle monografie su Gianni Versace e la biografia Burberry.

Lunedì 27 gennaio chiuderà questa kermesse editoriale la presentazione del libro B.M.BEPPE MODENESE. MINISTER OF ELEGANCE autobiografia di Beppe Modenese (edito da Skira), presidente onorario della Camera Nazionale della Moda.

Ricordiamo che le presentazioni e sfilate della manifestazione “AltaRoma AltaModa” sono riservati agli addetti ai lavori e purtroppo non aperti al pubblico, ma noi terremo prontamente informati i nostri lettori sul l’evento più glamour della capitale.

 

Fabiola Cinque

Napoletana fino alla milionesima generazione (dal 1.400), nobile d’animo ma non più per albero genealogico, viaggiatrice e curiosa delle bellezze e delle stranezze del mondo riporto tutte le mie impressioni attraverso tutti i sensi che abbiamo e che vogliamo usare. Di estrazione e definizione “fondista”. Azzurra di nuoto per tutte le distanze più lunghe e massacranti che vi possono venire in mente. La fatica è il mio karma. Mai nulla regalato, tutto conquistato. La comunicazione e la pubblicità sono la mia anima, la moda la mia vita presente e futura. Vivo in un paese bellissimo dal quale desidero sempre di allontanarmi, per tornare e riassaporare i profumi ed i sapori. La mentalità e l’amore sono anglosassoni, ma d’altronde si sa, i Borboni sono stati dominati dai francesi come gli inglesi e gli spagnoli, quindi le mie origini ed il mio essere è globale, sono bastarda dentro.
Fabiola Cinque

4 Responses to "Torna Alta Roma, la manifestazione dell’alta moda romana"

  1. Carolina Apicella   19 Febbraio 2014 at 12:23

    Dal 06 febbraio sono iniziate le sfilate autunno-inverno 2014/2015; fino ad ora si sono susseguite quelle di New York e di Londra: dal 18 è iniziata la settimana della moda milanese a cui seguirà quella conclusiva di Parigi dal 25 febbraio al 04 marzo. L’Alta Moda romana, durata solo 3 giorni, sembra così lontana. Eppure una location come la Città Eterna e grandi nomi dell’ Haute Couture che si sono susseguiti in passerella durante la manifestazione capitolina, non dovrebbero subire così in fretta “l’offesa” dell’oblio. Se ne è parlato certo, ma non a sufficienza se si fa un paragone con i milioni di articoli che in questi giorni ci bombardano in merito alle fashion week. Certo non ci sono stati i loro front row, popolati da guru della moda come Anna Wintour o da star dal calibro di Naomi Watts o Gwyneth Paltrow ma al massimo nella tre giorni romana si è assistito a gare tra starlette e starlettine nostrane che a tutti i costi volevano sedere in prima fila o alle tante bloggers che erano lì più per farsi vedere che per assistere allo show. Peccato, perchè sono tanti i grandi nomi che hanno calcano le passerelle di AltaRoma facendoci sognare con le loro magnifiche creazioni, così come andrebbero tenuti in maggiore considerazione gli stilisti emergenti perchè la moda del futuro è nelle loro mani.
    Speriamo che la prossima edizione di AltaRoma AltaModa avrà la risonanza e l’eco che merita, al pari delle sue “colleghe” più famose.

    Rispondi
  2. Antonella De Frede   24 Febbraio 2014 at 16:34

    Alta Roma è l’ evento moda che si svolge nella nostra capitale, dove stilisti di alta moda presentano, due volte l’anno, le loro nuove collezioni.
    Alta Roma è sicuramente un evento che potrebbe , in questi anni di crisi, rialzare l’economia italiana, sia rilanciando la moda italiana ma anche attirando un flusso di turisti nella nostra citta’, riuscendo così a coinvolgere attività e imprese impiegate nel settore turistico.
    La location che ospita l’evento è sicuramente in uno dei posti più belli , significativi, ricchi di cultura e storia, proprio nel cuore della città di Roma, il complesso monumentale di Santo Spirito in Sassia, a pochi metri da san Pietro è sicuramente un luogo fantastico ma scomodo in termini di parcheggio e traffico.
    Infatti trovare parcheggio è un impresa miracolosa e la domenica i milioni di fedeli che si recano al vaticano intralciano ancora di più
    il traffico,rendendo ancora più difficile l’accesso.Ma tutto sommato, nonostante le difficoltà nessuno ha rinunciato al l’evento fashion della stagione , infatti le sale che ospitavano le sfilate erano sempre piene di ospiti giunti ad applaudire i grandi stilisti italiani e non solo.
    Tra gli stilisti che hanno presentato la collezione in quest’edizione, Sarli è stato uno di quelli che m’ ha colpita di più, con le sue linee pulite e asciutte, tessuti leggeri e trasparenti con ricami in 3d e i contrasti di colori da quelli più delicati, pastello, al classico nero. Un connubio di stili e colori che sulla passerella si mescolavano in modo armonico.

    Rispondi
  3. Maria Vincenza Bono   25 Febbraio 2014 at 16:14

    Blu indaco, carta da zucchero, verde acqua, panna, beige, nero e oro, dettagli in pelliccia e ricami fatti a mano, questo è quello che si è presentato davanti ai nostri occhi durante il defilé del giovane talento messicano Andrès Caballero, mente creativa del marchio San Andrès Milano.
    L’obbiettivo del direttore artistico è stato quello di presentare una collezione dove la donna incarna il dualismo perfetto tra passato e presente, maschile e femminile e da quello che ho- visto ha colto nel segno.
    Ad aiutarlo in questa sua missione sono intervenuti i materiali dei tessuti, caratterizzati da crepe di lana e stampe ad effetto marmorizzato che creano strutture abbondanti e morbide, mentre le gonne ampie sotto al ginocchio ci fanno rivivere lo splendore e la gioia tipici degli anni’50.
    La donna che traspare da questa collezione è una donna da una personalità forte e sicura, accompagnata da una bellezza imbarazzante.

    Rispondi
  4. Alessandra Bertelli   28 Febbraio 2014 at 00:05

    Dal 25 al 27 Gennaio si è tenuta la manifestazione di AltaRoma a Roma.
    AltaRoma è una settimana dedicata all’alta moda nella capitale.
    La sede principale delle sfilate è il complesso monumentale dello Santo Spirito in Sassia. Ogni volta che si entra all’interno delle due sale si rimane estasiati dalla loro bellezza. Basta alzare gli occhi al cielo per essere catturati da un vero spettacolo di arte.
    Durante le giornate di AltaRoma ci sono state differenti sfilate alcune che si possono definire di altamoda altre invece erano più definibili pret-à-porter.
    Per quest’ultima categoria hanno sfilato alcuni dei giovani talenti che mi avevano particolarmente colpito anche a Luglio come partecipanti del concorso “Who Is On Next?”, tali Quattromani ed Esme Vie.
    Tra le sfilate che posso definire di Alta moda alle quali ho assistito ci sono Sarli e Nino Lettieri.
    Della sfilata di Sarli mi sono piaciuti i colori e le linee degli abiti molto leggere e femminili.
    Di Nino Lettieri mi ha emozionato molto l’abito da sposa indossato da una bellissima Giusy Buscemi.
    Durante questi giorni girando per Roma però non si respirava aria di Moda, aria di settimana della moda come nelle altre Fashion week. Questo è un punto su cui bisognerebbe lavorare per cercare di dare più credibilità alla manifestazione.
    Una città come Roma dovrebbe vivere, sentire ed assaporare questa settimana in tutta la sua pienezza.

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published.