BB cream or not?

BB cream or not?

Fino a qualche mese fa la parola BB cream era sconosciuta ai più, ora è impossibile non imbattersi in un tubetto portentoso quando si va in profumeria o al centro commerciale.

Ma cosa sono esattamente queste sedicenti portentose creme?

BB sta per blemish balm, letteralmente balsamo per le imperfezioni. La crema miracolosa nacque in Germania, dove veniva usata come farmaco per chi aveva subito trattamenti laser. La sua funzione era quella di rigenerare la pelle e schiarire le cicatrici.

Sono state le case cosmetiche Coreane a trasformare una crema curativa in un balsamo di bellezza, che ora è diventato un must in ogni paese.

Si tratta in sostanza di una crema idratante, colorata e lievemente coprente, ad azione anti age, che ha al suo interno un SPF medio alto.

Confesso che a me sembrava solo una crema colorata, ero scettica, per questo le ho provate quasi tutte (e qui è d’obbligo ringraziare le ragazze di Sephora Bologna che mi hanno supportata donandomi cospicui campioncini).

Diciamo che non mi sbagliavo troppo: è una versione evoluta di una crema colorata. In teoria dovrebbe idratare e uniformare il colorito, lasciando la pelle levigata.

Sicuramente idrata più di un fondotinta, ha una coprenza minima, ma sufficiente a nascondere discromie e rossori, e scalda l’incarnato senza rischiare di farci sembrare Moira Orfei.

Si trovano in commercio due o al massimo tre tonalità, qualcuno ne produce addirittura una sola, ma non fatevi scoraggiare!

Certamente rimarrà deluso chi pensa di poterla usare come sostituto del fondotinta, è un prodotto più leggero ma non per questo meno efficace e, se applicato bene e fissato con un velo di cipria, ha un’ottima durata.

Una sola regola: le BB cream vanno testate sulla nostra pelle, non basta scegliere il colore. Si tratta di formulazioni a rapido assorbimento, che non ungono, ma è soltanto indossandole che possiamo capire quali sono adatte a noi.

Purtroppo le marche meno costose come Garnier, L’Oréal e Maybelline questa volta mi hanno delusa.

E boccio senza pietà anche quelle che dal tubo escono bianche per poi prendere colore a contatto con la pelle: l’effetto leopardo è assicurato! Pollice verso quindi per Kiko e The Body Shop.

Sono quattro le migliori in assoluto: Hydra Life BB di Dior, un’unica tonalità, dorata senza essere arancione, DayWear BB di Estée Lauder, che esiste in due colorazioni e vale ogni centesimo del suo prezzo, e Age Defense BB di Clinique, due nuances, che conferma ancora una volta la sua superiorità quando si parla di skincare (il Moisture Surge colorato è la mamma di ogni BB cream ed esiste da anni).

Una piacevole sorpresa quella del nuovo brand Erborian, finish perfetto e durevole, due tonalità e due formati che consentono così di provarla ad un prezzo accessibile.

 

11 Ottobre 2012

 

Maria Letizia Tega

Sono una maniaca, nella peggiore accezione del termine, di make-up, cosmetici e profumi.
Ho astucci, scatole, ceste e cassettiere pieni di ombretti, blush, matite, terre, primer, creme e rossetti di ogni colore, poi finisco per truccarmi sempre allo stesso modo.
Bolognese trapiantata a Milano, ho portato la mia esse spessa e la mia zeta mancante qui in cerca di fortuna dopo la laurea in storia dell’arte, ma ancora sogno di guadagnarmi da vivere con la mia passione più grande, la politica.
Maria Letizia Tega

Latest posts by Maria Letizia Tega (see all)

4 Responses to "BB cream or not?"

  1. Antonia   21 Ottobre 2012 at 19:00

    Sono perfettamente d’accordo. La BB cream Garnier ha deluso anche me. E’ così diluita da sembrare acqua invece che crema ed ha, a mio avviso, una profumazione troppo intensa per un prodotto che dovrebbe prestarsi alla naturalezza e sembrare – ma sembrare solo – inesistente. Proverò le marche che hai indicato tu, nell’articolo 🙂

    Un sorriso, Antonia.

    Rispondi
  2. Maria Letizia Tega   31 Ottobre 2012 at 15:49

    Cara Antonia mi era sfuggito il tuo commento! come è possibile?
    Sono stata disattenta!
    Non so se nel frattempo hai provato qualcosa anche di nuovo rispetto a quello che consigliavo io, tienimi informata!!! intanto io ho scoperto un fondo di armani che è una specie di fusione tra bb cream e fondotinta, una cosa favolosa, cara come l’oro ovviamente.. presto scriverò qualcosa!!! aspetto tuoi riscontri!!
    un abbraccio
    ML

    Rispondi
  3. Eva   3 Novembre 2012 at 01:42

    Ciao Maria Letizia,

    ti seguo sempre su solocrostate. Mi piace molto come affronti l’argomento bellezza/benessere/Beauty dandoci consigli per diventare o rimanere più belle.
    Mi è piaciuto moltissimo l’articolo sulle occhiaie, che sono veramente un cruccio per noi donnine…
    Attendo con ansia ogni tuo articolo, guardo ogni giorno sul portale per vedere se ci sono novità.
    Hai per caso in programma qualcosa di carino anche sui capelli? O su come idratare le mani che le mie sono sempre secchissime

    un abbraccio
    Eva

    Rispondi
  4. Maria Letizia Tega   5 Novembre 2012 at 02:03

    Ciao Eva! Sono molto contenta ti piacciano i miei articoli!!!!
    Le occhiaie vedrai che saranno presto protagoniste di altri pezzi, ci si potrebbero fare convegni :)!!!
    ho intenzione di parlarvi presto sia del cowash sia di altri trattamenti per capelli, mi leggi nel pensiero! ho iniziato a provare per voi da due giorni la linea bio di lovea sui capelli!!! presto vi farò avere notizie! ma le vostre dritte/idee/richieste sono fondamentali!!! per cui se hai consigli scrivimi!! dianaprince@dianaprincebeauty.com!
    le mani? ottima idea, con il freddo dovrò occuparmi anche di loro!!!
    un bacione

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published.