Il nuovo calendario delle “ragazze” di Minerbio

Il nuovo calendario delle “ragazze” di Minerbio

Il teatro di Minerbio l’altra sera si è di nuovo riempito come nelle grandi occasioni per la replica della rappresentazione del “Calendario delle ragazze” dove dodici allegre modelle mostravano mese dopo mese il 2013. Per la verità le ragazze non erano dodici ma dieci. Due di loro hanno presentato due mesi ma non per mancanza di ragazze, ma solo perché dieci è il “gruppo della passeggiata”, quello che, quasi tutti i giorni, fa chilometri di cammino nella campagna di Minerbio prima di iniziare il lavoro di impiegate e di nonne. Sì, perché le nostre ragazze partono da 79 anni e scendono fino a 53.

L’idea del calendario nasce da Rossana Roncarati e Stefania Zanardi diventare fotografe dopo un corso di fotografia organizzato dal Circolo fotografico Blow Up di Minerbio guidato da Elisabetta Gamberini e dai suoi attivissimi soci, stimolate dal grande successo ottenuto con il calendario dello scorso anno.

Nella serata oltre al calendario è stato presentato il film “La duchessina Cerabella da Cantarana” ossia la vera storia di Cenerentola, scritto, diretto e montato da Stefania Zanardi. Film che ha particolarmente divertito il pubblico che ha visto interpretato da alcuni personaggi noti del paese che anticipavano la storia di questa Cerabella da Cantarana, che è una piccolissima borgata di Minerbio.

Dopo la proiezione del film le modelle sono salite sul palco applaudite da tutti, mariti, figli e nipoti compresi. Grande successo sta avendo anche la vendita del calendario il cui ricavato andrà tutto all’Istituto Ramazzini, impegnato, da oltre vent’anni, nella lotta contro i tumori.

I calendari sono ancora disponibili presso la Biblioteca comunale oppure telefonando al numero 389/5634111.

A grandissima richiesta è già stata prevista per sabato 2 febbraio 2013 una terza replica, questa volta presso il Centro sociale Primavera di Minerbio, dove sono state girate alcune scene del film. Visti i posti limitati conviene prenotarsi al 389/5634111. Ingresso gratuito.

Calendario-ragazze-minerbio

 

All images are protected by Copyright ©Mario Rebeschini
Used by permission.
All rights reserved.

Mario Rebeschini

La finestra dell’agenzia pubblicitaria dove lavoravo come art director era sulla via Rizzoli a Bologna. Alla fine degli anni ’70 succedeva tutto sotto la mia finestra. Scontricon la polizia, scioperi, manifestazioni politiche e sindacali. Mi stavo perdendo la storia del mondo per vincere la campagnapubblicitaria di una saponetta neutra. Una mattina, dopo aver vinto la campagna della saponetta e festeggiato con champagne, mi licenzio in tronco.Lanfranco Colombo direttore della Galleria “il Diaframma” di Milano nella presentazione di una mia mostra scrive: Rebeschini sceglie il fotogiornalismo di strada, quello, in cui un fotografo deve decidere da che parte stare. Ma, nel suo giro attorno all’uomo, diventa consapevole che formule e rigidità sono la morte di tutto. Si muove allora anche alla scoperta del mondo del lavoro, della politica, del turismo, del quotidiano e del ritratto…”
Mario Rebeschini

Latest posts by Mario Rebeschini (see all)

Leave a Reply

Your email address will not be published.