Casa Bellonci per tre sabati aperta al pubblico. Ecco dove nacque il Premio Strega

Casa Bellonci per tre sabati aperta al pubblico. Ecco dove nacque il Premio Strega

ROMA – Sabato 21 settembre, sabato 12 ottobre e sabato 19 ottobre, avrete la possibilità di visitare il luogo dove venne fondato il Premio Strega nel ’47, un punto di incontro fondamentale per i più importanti scrittori italiani e una preziosa testimonianza della cultura italiana del ‘900.

Nei mesi di settembre e ottobre Casa Bellonci apre al pubblico in tre appuntamenti imperdibili: Sabato 21 settembre , dalle 10 alle 13, si parte con “Le storie di Casa Bellonci”, con Stefano Petrocchi, direttore della Fondazione. Si passa poi per l’incontro “I tesori della biblioteca” con Giovanni Solimine, previsto per il 12 ottobre, e si chiude con “Le opere d’arte della Collezione Bellonci” condotto da Raffaella Morselli del Comitato Scientifico della Fondazione.

L’apertura straordinaria di Casa Bellonci vi darà la possibilità di respirare le atmosfere magiche del luogo  dove venne ideato il Premio Strega nel 1947.

Visitare questo polo culturale fa sempre un certo effetto se si pensa che lì, per volere di Maria Bellonci, non solo venne creato il più importante riconoscimento italiano per uno scrittore ma anche perché in quel grande appartamento, si sono avvicendati i più grandi scrittori del 900, oltre a tanti personaggi illustri della cultura italiano degli ultimi 70 anni. Una tradizione che, tra l’altro, continua ancora oggi e non accenna ad interrompersi.

TRADIZIONE E CULTURA ANCORA VIVE GRAZIE ALLA FONDAZIONE BELLONCI

Manifesto pubblicitario del Liquore Strega risalente al 1902. Foto: Wikipedia

 

 

La Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, istituita da Anna Maria Rimoaldi nel 1986, organizza annualmente il Premio Strega e svolge un’intensa attività di diffusione della letteratura italiana contemporanea, specialmente nelle scuole. Presieduta da Giovanni Solimine e diretta da Stefano Petrocchi, si è fatta promotrice nel tempo di numerose iniziative culturali in Italia e all’estero con l’obiettivo di valorizzare il patrimonio storico, artistico e letterario del nostro Paese.

LA CASA

La casa di Maria e Goffredo Bellonci è da anni un luogo d’incontro e di confronto di idee. Sede delle riunioni degli Amici della domenica e delle attività della Fondazione, conserva un ingente patrimonio librario e documentario che nel suo insieme costituisce una preziosa testimonianza della cultura italiana del Novecento. Negli spazi della biblioteca, composta da circa 24.000 volumi e inserita nel Polo SBN di Roma, le opere di maestri come Campigli, De Pisis, Mafai e Morandi dialogano con i libri dei narratori contemporanei, il fondo di gran lunga predominante.

CHI E’ MARIA BELLONCI

casa bellonci

Nasce a Roma nel 1902. Suo padre, Girolamo Vittorio Villavecchia, insegna chimica all’università ed è autore di un celebre trattato di merceologia. Da lui Maria dirà di aver appreso il rigore della ricerca scientifica. Frequenta l’Istituto del Sacro Cuore a Trinità dei Monti e il liceo Umberto I. Di questi anni, già intellettualmente vivaci, ricorderà «il senso di vita traboccante […] per il quale mi pareva d’essere chiusa in una mandorla d’immortalità».

CHI E’ GOFFREDO BELLONCI

Nasce nel 1882 a Bologna, città dove compie gli studi laureandosi in lettere e filosofia sotto la guida di Giosuè Carducci. Trasferitosi a Roma, entra nel 1907 al “Giornale d’Italia” diretto da Alberto Bergamini. I suoi primi articoli spaziano dalla cronaca alla politica, ma ben presto è la critica letteraria il luogo dove convoglia tutte le sue energie, in quella “terza pagina” inventata proprio da Bergamini che Bellonci contribuisce a valorizzare invitando a collaborarvi le firme più prestigiose del panorama culturale italiano.

APERTURA STRAORDINARIA SETTEMBRE/OTTOBRE: ECCO GLI EVENTI DA NON PERDERE

casa bellonci

Sabato 21 settembre 2019 ore 10-13

Le storie di Casa Bellonci” con Stefano Petrocchi, direttore della Fondazione Maria e Goffredo Bellonci.

Sabato 12 ottobre 2019 ore 10-13

I tesori della biblioteca” con Giovanni Solimine, presidente Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, Sapienza Università di Roma.

Sabato 19 ottobre 2019 ore 10-13

Le opere d’arte della collezione Bellonci” con Raffaella Morselli, Comitato Scientifico Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, Università degli studi di Teramo.

DOVE SI TROVA CASA BELLONCI

Fondazione Maria e Goffredo Bellonci
Via Fratelli Ruspoli 2, 00198 Roma

Vi ricordiamo che le visite guidate sono aperte al pubblico. Per prenotare l’ingresso, scrivete a questo indirizzo: info@fondazionebellonci.it

Redazione

In molte redazioni online, spesso, non si conoscono i veri autori degli articoli. MyWhere vuole presentare i suoi collaboratori e far sì che la bellezza della scrittura non racconti solo di viaggi o tecnologia ma anche di quella “mano invisibile” che rende la comunicazione così efficace. Vai alla pagina Redazione per conoscerci.
Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.