In tutt’Italia arriva il Chocoday

In tutt’Italia arriva il Chocoday

A Bologna, sabato 13, degustazione gratuita di cioccolata in tazza per gli amanti del cibo degli dei dalle ore 16 alle 19 all’Hotel Corona d’Oro in Via Oberdan 12.

Anche quest’anno, il 12 ottobre, si rinnova l’ormai tradizionale appuntamento con il Chocoday, la Giornata Nazionale del Cacao e del Cioccolato ideata e promossa da Eurochocolate con l’obiettivo di promuovere in Italia e nel mondo il Cioccolato di qualità. Il Chocoday è realizzato con il patrocinio e la collaborazione del Ministero degli Affari Esteri, del Ministero dell’Istruzione, del Ministero dello Sviluppo Economico e del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, della Regione dell’Umbria, del Comune e Provincia di Perugia, del Movimento Consumatori, FairTrade Italia, ICCO-Internationl Cocoa Organization, ICE-Istituto per il Commercio Estero, Symbola Fondazione delle Qualità Italiane e ACU-Associazione Consumatori Utenti che ne condividono finalità ed obiettivi.

A Bologna l’appuntamento, organizzato dalla Tavoletta locale della Compagnia del Cioccolato, è per sabato 13 ottobre dalle ore 16 alle 19 all’Hotel Corona d’Oro di Via Oberdan 12 con una degustazione gratuita di cioccolata in tazza realizzata esclusivamente con grandi cacao d’origine. Il pubblico sarà accolto dai soci del Cioccolato che faranno degustare la cioccolata in tazza spiegando le varie tipologie di cacao utilizzate. Il cioccolato bevuto come sostanza liquida è stato fino dall’Ottocento la forma più utilizzata per sorbire il cibo degli dei. E proprio alla ricetta per preparare il cioccolato è stato dedicato uno dei primi libri sulla natura del cacao pubblicato a Madrid nel 1631 “Il curioso trattato sulla natura e qualità del cioccolato” scritto dal medico andaluso Antonio Colmenero di Ledesma.

Il 12 ottobre e nelle giornate successive, dunque, tutti gli amanti del Cibo degli Dei potranno approfondire la Cultura del Cioccolato Buono. Buono perché ottenuto esclusivamente con l’utilizzo di burro e massa di cacao, senza grassi e oli vegetali aggiunti. Buono anche perché capace di tutelare i valori etici e sociali legati alla sua produzione. Buono, infine, perché controllato durante ogni fase della filiera produttiva, in termini di biodiversità, trasparenza e tracciabilità.

Manifesto del Chocoday 2012

Il Cioccolato è un bene di tutti, un goloso alimento dalle molteplici proprietà, che addolcisce la vita di ogni giorno.

Il Cioccolato è un bene prezioso.

Per questo va promosso e tutelato il consumo di quello che la leggenda narra essere il “Cibo degli Dei”, cioè il Cioccolato Puro, ottenuto esclusivamente con l’utilizzo di burro e massa di Cacao, senza grassi e oli vegetali aggiunti che ne sviliscono le proprietà. Il buon Cioccolato non solo si contraddistingue per la purezza degli ingredienti, ma non può neanche prescindere dalla qualità del processo produttivo, in ogni sua fase, dalla piantagione alla tavola. Per questo motivo l’etichetta deve conservare memoria di tutti i passaggi della filiera, garantendo il pieno controllo della tracciabilità alimentare, a partire dalla materia prima, che, a sua volta, dovrà essere coltivata tenendo conto della salvaguardia della biodiversità. È necessario anche garantire al consumatore finale la trasparenza delle tecnologie adottate e dei metodi di trasformazione utilizzati, che debbono escludere il ricorso a OGM e lo sfruttamento della manodopera minorile, assicurando, peraltro, la giusta remunerazione al produttore di Cacao.

Il buon Cioccolato, quindi, deve essere rispettoso dell’etica e della dignità umana.

Lo sviluppo sostenibile dei Paesi che producono la materia prima e la crescita solidale di tutti i soggetti della filiera produttiva, fino al consumatore finale, che è l’ultimo anello di un processo responsabile, sono alla base del corretto sviluppo dell’economia di un prodotto che può e deve essere rappresentativo di una moderna e democratica globalizzazione. 

Indigeno messicano che prepara la cioccolata.
Immagine tratta dal Codice Tuleda del 1553 conservato presso il Museo de America di Mardid
(The Bridgeman Art Library – Archivi Alinari, Firenze)

Gilberto Mora

Un collaboratore curioso di arte, jazz, cucina e cioccolato.
Gilberto Mora

Latest posts by Gilberto Mora (see all)

2 Responses to "In tutt’Italia arriva il Chocoday"

  1. Veronique @Cucinopertescemo   11 Ottobre 2012 at 15:05

    mmmm mi sa che ci vengo anche io! Dopo una tesi su Theobroma il cibo degli dei mi sembra un dovere =)

    Rispondi
  2. solocrostate   11 Ottobre 2012 at 15:50

    Ti aspettiamo e poi andiamo insieme da Tamburini….

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published.