City Foodie Guide: Bologna

City Foodie Guide: Bologna

Città raccontate attraverso tutti gli indirizzi golosi per gastronauti e appassionati di cibo.
Tappe indispensabili per una visita in queste città: la prima è Bologna.

 

Tamburini. ©RobinT Photography
1. Eataly, non servono altre parole. Tre piani di assoluta meraviglia, tre bar/ristorantini, libri di cucina e prodotti gastronomici fra i migliori d’Italia.
2. Tamburini, presente dal 1932 a Bologna, non è una salumeria, è LA Salumeria.
3. La Piccola Baita, in via Vecchie Pescherie (alla sinistra di Piazza Maggiore)
4. Ceccarelli, sempre in via Vecchie Pescherie
5. In via Santo Stefano, dopo l’incrocio con via Guerrazzi, ci sono un bel pò di negozietti. Prima di arrivare nella meravigliosa Piazza Aldrovandi e Portico dei Servi, c’è il Caffè Bazar, in via Guerrazzi 8. Specializzato in vini e champagne, si possono trovare anche numerosi altri articoli, cioccolatini, assortimento di dolci, sott’oli e ogni desiderio culinario.
6. Su via Castiglione, all’incrocio con via Orfeo, si trova la Salumeria La Bottega. Carinissimo posto rustico con tantissimi prodotti, salumi e formaggi in
primis, dove è possibile fermarsi per un panino al volo o una focaccia o crescenta con la mortadella. Molto carino.
7. Antica Drogheria Calzolari, in via Petroni 9, prodotti esteri e italiani delle migliori marche, da cioccolatini costosi a vini e champagne.
8. Scaramagli , in Strada Maggiore 41, che quest’anno ha festeggiato il centenario. Un paradiso per ogni tipologia di food che vi interessi. Dai biscottini di tutte le marche possibili sia italiane che estere, alle cioccolate di qualità, ai prodotti da banco frigo, come pregiati salmoni scozzesi e norvegesi. Un paradiso in cui perdersi, con il suo fascino vintage. Il motto del negozio è Da Scaramagli puoi trovare di tutto. Perchè il 31 di Strada Maggiore è stata la prima ed è l’ultima meta del grande buongustaio, del goloso,  del palato raffinato, ma anche di quelli che vogliono provare, assaggiare. Se quello che stai cercando non è fra quelle mura non esiste.
9. Drogheria della Pioggia, in via Galliera. Drogheria vecchio stile, di quelle che ti imagini con mille caramelline colorate e cioccolatini, canditi e luverie. Ma anche prodotti per la casa, per la pulizia. Una drogheria vecchio stampo. Imperdibile.
10. Enologia Augusto Pezzoli, in Piazza Santo Stefano. Non è una drogheria e non vende cibo, ma ricettari, formine per biscotti, miliardi di bottiglie di ogni genere e stile, stampini, mattarelli e tappi di ogni genere. Una tappa obbligata per un rifornimento di tutto quello che si possa desiderare nella propria cucina.
11.  Sempre sul genere di Pezzoli c’è un bazar per tutti gli accessori da cucina in via Marconi, verso la metà. Vi sarà impossibile non notarlo, tanto è i meraviglioso caos dentro e fuori. Un mondo in cui perdersi e uscire con un grande bottino.
12. In via Saragozza, così come in Via San Felice ci sono tantissime enoteche bellissime, posticini caratteristici. Sarebbe impossibile elencarle tutte quante. Vi consiglio però un bel giretto da quelle parti. Se invece siete amanti del Sud Italia come me non potete perdervi, in via Santo Stefano, l’Enogastronomia pugliese. È  in via Santo Stefano 40, prima dell’incrocio dove si trova la meravigliosa pasticceria Laganà, la riconoscerete perchè all’ingresso è collocato un gigante gesso con un pane pugliese. Il proprietario è estremamente gentile e simpatico, non mancherà di farvi assaggiare ogni suo prodotto, dai pomodorini De Carlo agli orgasmici taralli alla cipolla e uva sultanina. Mai sentiti in vita mia taralli così buoni.
13. Un altro punto di riferimento per la cucina del Sud è rappresentato dalla Rosticceria/rivendita/ristorantino/bottega I Sapori della Taranta, in Via San Donato 17. Un vero paradiso per chi come me vivrebbe di pasticciotti salentini, parmigiane di melanzana e tutto quanto sia Made in Sud.
14. Salumeria Dall’Olio, via dei Mille, vicino alla Montagnola. Prodotti genuini e di qualità nel rispetto dell’antica tradizione bolognese. Un paradiso per i vostri acquisti enogastronomici in città e pensierini da riportare. Stupende le signore, vestite con abiti tipici.
15. Salumeria Bruno e Franco, Via Oberdan. “La Salumeria ” offre una vasta scelta di formaggi tipici regionali e D.O.P., piatti pronti e gastronomia, e un bel assortimento di oli di oliva di ogni regione d’Italia, vini e aceto balsamico tradizionale di Modena. Non mancano marmellate, conserve, e specialità di ogni genere. Di fronte vi è anche un validissimo laboratorio di pasta fresca che produce tortellini rigorosamente fatti a mano secondo la tradizione Bolognese.
E voi, ne avete altri da condividere? Quali sono i vostri preferiti?
guarda anche la pagina facebook e costruiamo la Bologna Food Guide insieme

Veronica Frison

Vivo divisa fra Santarcangelo di Romagna (dove attualmente vivo), Bologna, Reggio Emilia (dove studio) e Londra (dove una casetta in stile vittoriano e un simpatico e folkloristico irlandese mi attende ogni volta che necessiti di un break).
La mia passione principale è la cucina, le storie legate al cibo, le persone. Ho avuto modo viaggiando molto di approfondire questa passione e farne proprio uno stile di vita, cercando storie e scoprendo di ogni città i posti più nascosti e caratteristici. Scrivere è un’esigenza e un piacere, mi piace che mi si chiedano consigli su città e ristoranti e poter essere di aiuto o di ispirazione. Sono autrice del blog cucinopertescemo.blogspot.com, che a volte trascuro per mancanza di tempo ma a cui devo tante soddisfazioni e meravigliose amicizie.
Veronica Frison

Latest posts by Veronica Frison (see all)

5 Responses to "City Foodie Guide: Bologna"

  1. Marica Bochicchio   3 Novembre 2012 at 20:04

    Pienamente d’accordo ma l’Antica Fiaschetteria di via S. Stefano 53 (http://www.fiaschetteria-santo-stefano.it/) dove ogni sabato ci sono degustazioni gratuite ha il fascino retro e competenza nei vini difficile da trovare da altre parti… prova a farci una visita.

    Rispondi
  2. Veronique @Cucinopertescemo   4 Novembre 2012 at 07:01

    Ecco, Marica. Bravissima =)
    Mi sono sfuggiti purtroppo un pò di negozi perchè non ne sapevo il nome, fra i quali figurava anche questo.
    Nella bozza Word avevo cinque asterischi, del tipo.
    *negozietto in via santostefano bellino che ha i vini di Cesari. Magica.

    Se vuoi aiutarmi ulteriormente, il prossimo asterisco è, sempre sul genere *rivenditore vini in via San Felice.
    Hai presente?

    Rispondi
  3. Francesca   4 Novembre 2012 at 16:38

    E` per caso La Vinicola, in via San Felice 48?

    Rispondi
  4. Veronique @Cucinopertescemo   4 Novembre 2012 at 17:20

    ahah siete fantastiche. può essere, si. Ora guardo su Google Street View se c’è un’insegna fuori.

    Rispondi
  5. Ale   5 Novembre 2012 at 12:16

    io aggiungerei Carusi… http://www.carusi.it

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published.