Dress for Success veste le donne di fiducia e professionalità

Dress for Success veste le donne di fiducia e professionalità

ROMA – Quale giornata migliore, se non l’8 marzo, per raccontarvi l’impegno di donne in aiuto di altre donne? Vi presentiamo Dress for Success, un’organizzazione internazionale no-profit nata negli Stati Uniti più di venti anni fa.

Finalmente nel 2017 Dress for Success ha aperto la sua filiale anche a Roma su iniziativa di Francesca Jones, attuale presidente.

“L’abito non fa il monaco” ci sentiamo ripetere da sempre. Ma è davvero così? Quante volte nella propria vita una donna ha pensato “E ora cosa mi metto?”. Tralasciando appuntamenti e matrimoni, un dubbio simile sorgerà nei giorni che precedono un colloquio di lavoro, soprattutto se l’armadio è sprovvisto di capi più formali.

Se, sicuramente, ottenere o meno un’occupazione non è qualcosa di subordinato al completo indossato, con altrettanta certezza possiamo affermare che, in alcune circostanze, i nostri vestiti influenzano come ci sentiamo.
In particolari occasioni, un abito considerato “adatto” e “giusto”, fa sentire a proprio agio, senza preoccupazioni, con la serenità di concentrarsi sull’obiettivo-colloquio.

Dress for Success Roma

È anche qui che interviene Dress for Success con il suo servizio più rinomato: la consulenza d’immagine nella quale un vestito professionale, nuovo o in ottimo stato,  viene donato alle donne, offerto da aziende o da privati.

Le volontarie dell’associazione vestono le donne di professionalità e fiducia: le aiutano a scegliere l’abito giusto e gli accessori per poter affrontare un colloquio di lavoro; le aiutano a valorizzare il proprio aspetto esteriore. Le preparano così anche psicologicamente ad una sfida, a dimostrare che valgono. Ma non solo.

Ogni donna che decide di rivolgersi a Dress for Success viene accolta con un colloquio conoscitivo che permette di scoprire chi è, quali sono i suoi obiettivi. Inizia un percorso ad hoc elaborato sulla sua persona: vengono costruiti o rimodellati su misura gli strumenti di primo contatto con il mondo del lavoro, curriculum vitae, lettera di presentazione, profilo Linkedin e si affronta una simulazione di colloquio.

Inizia poi la fase di career counseling in cui vengono visionate le proposte di lavoro ritenute più idonee. Solo una volta ottenuto il colloquio si interviene con la consulenza d’immagine.
Ad esito positivo del colloquio, le donne possono tornare in Associazione ed avere il vestiario per affrontare la prima settimana lavorativa.

Dress for Success Roma

Chi può rivolgersi a Dress for Success? Coloro che hanno bisogno di supporto: donne in difficoltà, disoccupate da almeno quattro mesi o immigrate, cinquantenni che per svariati motivi hanno la necessità di affrontare nuovamente lo step di ricerca del lavoro.

“Noi” generazioni digitali non possiamo immaginare lo smarrimento di un over cinquanta nel dover scrivere un curriculum, nel doversi registrare in centinaia di portali web alla ricerca di un impiego. Lo spaesamento e la frustrazione colgono anche i più giovani, figuriamoci chi non sa da che parte iniziare di fronte ad un computer o semplicemente non ha mai avuto bisogno di accedere alla ricerca virtuale di un lavoro.

Dress fo Success in occasione della Race for the Cure
Dress fo Success in occasione della Race for the Cure

“Il nostro metodo funziona perché da noi trovano ascolto, accoglienza e tempo dedicato a loro. Tra orientatore e candidata si stabilisce un patto di fiducia e bastano quattro incontri per aiutare la persona a ritrovare fiducia in sé stessa e nelle proprie capacità.” Riassume con questa parole la mission dell’Associazione Dress for Success la presidente della filiale romana, Francesca Jonas.

Il percorso delle donne che si avvicinano a Dress for Success non termina con la ricerca di occupazione: chi si è rivolto all’associazione rimane in una rete di supporto che offre corsi di aggiornamento professionali e crescita personale; l’obiettivo è rendere le donne autonome, fornire loro gli strumenti per migliorarsi ed essere indipendenti. Ecco il calendario dei prossimi incontri offerti:

-Il self-marketing (Rita Cioce, 23 febbraio)
-Come vestirsi nel luogo di lavoro (Giovanna Vitacca, 9 marzo)
-Il linguaggio empatico (Elisa Chiarotto, 30 marzo)
-Come gestire lo stress (Sabine Schue, da dafinire)
-L’Abc delle questioni legali (Fondazione Avvocatura Italiana, da definire)

Tra le testimonianze di coloro che hanno cercato e trovato supporto in Dress for Success a Roma, troviamo chi ha perso il lavoro, chi in un paese straniero non sa come orientarsi. Ci sono donne che grazie agli incontri con le volontarie dell’associazione hanno compreso che non necessariamente avrebbero dovuto tornare a fare quel che avevano fatto finora; hanno capito che un cambiamento era possibile, scoprendo risorse e capacità che avevano da sempre ma che erano a loro stesse nascoste.

C’è Gabriela con più di 50 anni che ringrazia l’Associazione per averle cambiato la vita: oggi, assunta dopo il primo colloquio, guarda quell’abito che le era stato donato come un portafortuna: il simbolo del cambiamento che ha voluto dare alla sua vita, grazie al supporto ricevuto da Dress for Success.

In occasione dell’8 marzo è stata indetta una raccolta fondi sul sito http://www.yourhourherpower.org in cui è chiesto di donare un’ora della propria retribuzione per poter contribuire alla crescita di altre donne.
Inoltre è possibile trovare tante storie di Donne che hanno ricevuto il supporto di Dress for Success!

SITO WEB FILIALE DI ROMA  https://rome.dressforsuccess.org/
PAGINA FACEBOOK DRESS FOR SUCCESS  https://www.facebook.com/rome.dressforsuccess.org/

 

Giulia Chellini

Silenziosa scrutatrice, appassionata di arte e restauro; spesso sogno ad occhi aperti il mondo come dovrebbe essere per dimenticare il mondo come è..ed intanto perdo l’autobus. Fotografo dettagli insignificanti, cerco quadrifogli nei prati e parlo con i gatti. Penso che lo scopo della vita sia racchiuso nella parola “scoprire”: luoghi, cose e persone.
Giulia Chellini

Leave a Reply

Your email address will not be published.