Eastpak Artist Studio

Eastpak Artist Studio

Eastpak Artist Studio è l’ennesimo buon esempio di moda che s’impegna nella social responsibility ossia, prendendo direttamente in prestito le parole di Wikipedia, l’atto di “coinvolgere implicazioni di natura etica all’interno della visione strategica d’impresa: è una manifestazione della volontà delle grandi, piccole e medie imprese di gestire efficacemente le problematiche d’impatto sociale ed etico al loro interno e nelle zone di attività”.
EAST non è altro che un progetto finalizzato a riunire alcune delle menti più talentuose e creative al mondo affinché diano una propria e personalissima interpretazione dell’iconico Eastpak Padded Pak’r®. Il compito di “customizzare” il più classico degli zaini ha permesso ai partecipanti, fin dalle precedenti edizioni, di raggiungere risultati eccellenti, che non hanno nulla da invidiare alle opere d’arte contemporanea esposte nei musei più autorevoli dell’emisfero.
Quest’anno, lo stesso concept di base è stato modellato su una selezione di vere e proprie star del mondo della moda: molti grandi nomi del settore hanno infatti preso parte a questa onorevole iniziativa, i cui ricavi saranno devoluti all’associazione di beneficenza Designers Against Aids. DAA è nata nel 2004 dall’organizzazione no profit Beauty Without Irony, con lo scopo di diffondere un livello d’informazione e consapevolezza riguardo al virus dell’HIV concorde all’emancipazione intellettuale che ci si dovrebbe auspicare nel terzo millennio. DAA si è rivolta dunque ai media internazionali e al pubblico in senso ampio con campagne che prendono in prestito elementi della cultura pop, rivolte principalmente al mondo dei giovani dei paesi industrializzati, dove la malattia viene considerata erroneamente debellata o preistorica. L’associazione inoltre s’impegna a fornire supporto ai malati di tutto il mondo e lotta contro l’emarginazione e la disuguaglianza dei diritti di cui spesso le persone sieropositive sono vittime.

Eastpak Artist Studio

Per l’edizione 2014 di EAST sono stati coinvolti 16 designer da tutto il mondo, tra cui i nostri connazionali Elio Fiorucci e Massimo Giorgetti, stilista del marchio MSGM, i quali hanno dato vita ad altrettante creazioni uniche, vendute all’asta dal prossimo 1 dicembre, ricorrenza convenzionale del World Aids Day. Con esattezza, sarà possibile piazzare un’offerta per ciascuno dei 16 zaini del progetto EAST a partire dalle ore 12.00 del giorno appena menzionato fino alla mezzanotte del 21 Dicembre.
Ribadendo che l’intero ricavato sarà devoluto a Designers Against Aids, Eastpak Artist Studio rappresenta l’occasione concreta per fare qualcosa di veramente lodevole questo Natale, ma anche l’opportunità di mettersi in spalla un pezzo d’arte modaiolo, per chiunque ne abbia (ovviamente) le possibilità.

Eastpak Artist Studio 2014 Teaser

Eastpak Artist Studio x Designers Against AIDS

Silvia Valesani

Silvia dal 1993, Sagittario ascendente Leone. Non che abbia particolare fede nell’astrologia, ma diciamo che, dati alcuni tristi precedenti, Paolo Fox è rimasto uno dei pochi uomini cui conferisco credibilità.
Studio moda, ho sempre voluto farlo. Studio moda a Firenze, anzi. Il che risulta ancora più poetico e umano. Lo so che Milano è la capitale italiana del Fashion, che è snodo principale e crocevia di personaggi influenti, ma ho scelto il compromesso di un’istruzione completa in una città la cui palette cromatica vada oltre la scala di grigi. Per Milano ci sarà tempo.
Silvia Valesani

Latest posts by Silvia Valesani (see all)

Leave a Reply

Your email address will not be published.