Mostra fotografica a contrasto di e con Filippo Venturi

Mostra fotografica a contrasto di e con Filippo Venturi

Sabato 15 Febbraio il cascinale dell’Alberodonte a Rodengo Saiano, nei pressi di Brescia, ha ospitato la mostra fotografica di Filippo Venturi, l’eleganza della danza classica nei balletti di Mosca “Il lago dei cigni” e “La bella addormentata” in contrasto con gli scatti degli atleti di rugby, completamente immersi nell’azione e nel contatto fisico. Due mondi agli opposti messi l’uno accanto all’altro e sebbene possa essere discutibile per molti, è sicuramente un accostamento originale e non convenzionale.

Inaugurazione
Inaugurazione

“A passo di Touche” è il titolo nato dalla fantasia di Spazio Arte UpArt; dopo una prima visione del portfolio di Filippo si è deciso che nessuno dei due temi sottoposti a esame sarebbe andato perso, entrambi avrebbero preso scena da protagonisti nelle sale espositive: due temi nettamente in contrasto o forse solo apparentemente?

A prima vista che i due temi potessero combaciare sembrava alquanto improbabile, ma più si entrava nel dettaglio delle fotografie e più sembrava quasi che i rugbisti stessero danzando e i ballerini stessero lottando. Richard Burton diceva “Il rugby è uno sport magnifico: balletto, opera e all’improvviso il sangue di un delitto”, come se quelle poche parole fossero state scritte appositamente per la mostra.

contrasto filippo venturi

Il titolo è poi un gioco di parole, da sempre abituati a sentir dire “a passo di danza” si è voluto giocare con le mosse tecniche del rugby, il Touche. L’elegante fonetica francese di questa parola già rimanda alla danza classica, nel dettaglio il Touche si verifica quando la palla esce lateralmente dall’area di gioco ed è prevista una rimessa laterale, ossia il giocatore che si solleva dalla mischia proprio come in un balletto di danza.

Le fotografie sono ora esposte nelle sale dell’Osteria Operbacco (Travagliato – BS) e del Dulcis in Fundo (Castegnato – BS). L’esposizione è gratuita e aperta al pubblico fino al 15 Marzo 2014.

L’AUTORE

Filippo Venturi è nato nel 1980 a Cesena. Vive e lavora principalmente in Italia. Come fotografo si è specializzato nel reportage (eventi, teatro, concerti, politica, sociale), collaborando con diversi quotidiani, riviste e agenzie di comunicazione, italiane e non. I lavori di maestri come Stephen Shore, Joel Sternfeld, Alec Soth e Stefano de Luigi, sono fra le sue fonti di ispirazione. Dal 2010 si dedica anche al rugby, seguendo le squadre del Cesena Rugby e del Romagna Rugby Football Club. Parallelamente al reportage, si dedica a progetti personali e di carattere sociale. L’ultimo tema a cui si sta dedicando è quello dell’incomunicabilità; il primo progetto in questo campo riguarda il morbo di Alzheimer.

www.filippoventuri.it

Redazione

In molte redazioni online, spesso, non si conoscono i veri autori degli articoli. MyWhere vuole presentare i suoi collaboratori e far sì che la bellezza della scrittura non racconti solo di viaggi o tecnologia ma anche di quella “mano invisibile” che rende la comunicazione così efficace. Vai alla pagina Redazione per conoscerci.
Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.