Fine Art Bologna, l’arte che racconta storie

Fine Art Bologna, l’arte che racconta storie

L’estate è alle porte, ma a Bologna c’è ancora tempo (ma non troppo) per visitare la mostra Fine Art Bologna. Con l’arte si vince. Promossa da Contemporary Concept con la curatela di Simona Pinelli, Fine Art Bologna, al suo ultimo appuntamento prima dell’estate, si pone l’obiettivo di sostenere le attività dell’associazione Mongolfiera Onlus, che da anni si occupa di aiutare minori con disabilità. La rassegna si svolgerà negli spazi di Campogrande Concept a Palazzo Pepoli Campogrande.

Fine Art Bologna è un progetto artistico-culturale lanciato quest’anno per affiancare il tradizionale torneo “Il Cuore Scende in Campo”. Proposto dalla divisione CSR di Illumia e dalla Deutsche Bank ha coinvolto dieci artisti nati o residenti in Emilia-Romagna che hanno esposto le loro opere a Campogrande Concept per contribuire, come detto in precedenza, alla raccolta fondi in favore de La Mongolfiera Onlus. Le opere esposte infatti sono in vendita e parte del ricavato andrà a sostegno delle attività dell’associazione. Gli artisti che hanno risposto alla call sono Alessia De Montis, Antonella Cinelli, Giorgio Bevignani, Giulia Maglionico, Leonardo Greco, Marco Biscardi, Nicola Evangelisti, Salvo Palazzolo, Stefano Ughi e Ugo Salerno. Dal lancio della mostra, il 10 maggio 2016, sono stati tanti gli eventi organizzati per coinvolgere i visitatori: incontri con scrittori e artisti, presentazione di libri, conferenze tematiche, laboratori di pittura e diversi charity shopping day fino al concorso “Arte, storie e poesie per i bambini della Mongolfiera”

Il finissage è in programma giovedì 23 giugno. Dalle ore 17 avrete la possibilità di visitare la mostra incontrando gli artisti coinvolti, mentre alle 18:30 potrete assistere all’intervento, dal titolo “Dall’osservazione alla narrazione. Tecniche narrative e storytelling”, a cura dei giornalisti Marcello Crosara e Silvia Santachiara e dello scrittore Roberto Carboni. L’intervento ha l’obiettivo di fornire spunti e indicazioni utili ai visitatori che vorranno partecipare al concorso “Arte, storie e poesie per i bambini della Mongolfiera” scrivendo una storia, una poesia o una filastrocca ispirata a una o più opere.

Il concorso terminerà il 25 giugno e in autunno saranno premiate le prime tre opere più originali. Un lungo e partecipato percorso di solidarietà che sarà anche raccolto in un libro. «Ci saranno i racconti, le poesie, le foto scattate agli eventi e i disegni dei bambini a raccontare tutto ciò che è stato fatto per “Il cuore scende in campo” e ci auguriamo sia solo il primo numero di una serie», spiega Daniela Scognamillo di Campogrande Concept. «Noi abbiamo risposto con entusiasmo alla chiamata di Edmea Abramo ( anima del Torneo ) per fare di più e far scendere in campo un ulteriore cuore. E in collaborazione con Gaetano La Mantia, direttore di Contemporary Concept, abbiamo creato questo progetto collaterale che ha coinvolto anche l’arte e la cultura». Il progetto, patrocinato dal Comune di Bologna, ha avuto come sponsor organizzatori Deutsche Bank e Illumia, le Toghe nel pallone-Avvocati Bologna, mentre come sponsor tecnici, Falconeri Bologna, Altiebassi, Maresca e Fiorentino, Palestra dè Poeti e Pendragon.

Info Fine Art Bologna e Campogrande Concept: http://www.campograndeconcept.it/index.php?lang=it

Redazione

In molte redazioni online, spesso, non si conoscono i veri autori degli articoli. MyWhere vuole presentare i suoi collaboratori e far sì che la bellezza della scrittura non racconti solo di viaggi o tecnologia ma anche di quella “mano invisibile” che rende la comunicazione così efficace. Vai alla pagina Redazione per conoscerci.
Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.