Fotografare il rosso: due mostre di Anna Del Vecchio

Fotografare il rosso: due mostre di Anna Del Vecchio

ROMA – Il Rosso, per esempio: senza limiti, racchiude gli scatti di Anna Del Vecchio, esposti nella personale a Evasioni Art Studio, dal 7 al 14 aprile, e nella sua declinazione successiva da Camponeschi, giovedì 13 aprile, entrambe curate da Barbara Martusciello.

Da sempre i colori vengono associati ai sentimenti e agli stati d’animo; lo stesso Kandinsky nel suo “Spirituale nell’Arte” (1912) scriveva “Il colore è un potere che influenza direttamente l’anima” e definiva il rosso come il colore “senza limiti”. Traendo spunto da questo, nella serie fotografica proposta in questa occasione, Anna del Vecchio immortala non solo un colore ma il suo rapportarsi con luce ed ombra, in un fare che trasfigura la realtà esterna innescando perfettamente il gioco del riconoscimento.

La luce, quasi sempre naturale, incontra superfici, stoffe, materiali ed origina il Rosso nelle sue declinazioni dal carminio al vermiglio, dal cinabro al saturno. In queste immagini dall’unica tonalità dominante, sembra di scorgere cuori, mani giunte, caverne, pieghe, grembi ed altri elementi.

Il rosso è il colore del fuoco, del sangue, dell’allarmante ma anche della passione e dell’amore. Per seguire la descrizione di Orhan Pamuk nel suo “Il mio nome è rosso”, esso è quel colore che ci brucia dentro, è forte, non si nasconde, si fa notare, non ha “paura degli altri colori, delle ombre, della folla o della solitudine”, riempiendo di sé, con il suo “fuoco vittorioso, una superficie”.

L’artista riesce a catturare con la sua macchina fotografica quell’incontro-scontro tra luce e materia che genera il colore.

Anna Del Vecchio | Il Rosso, per esempio: senza limiti | Mostra fotografica a cura di Barbara Martusciello
Inaugurazione # 1: venerdì 7 aprile, ore 17,30 – 21,30. Evasioni Art Studio – via dei Delfini 23 Roma. La mostra è in corso fino a venerdì 14 aprile; orari: 11.00-13.00 e 16.30-19.00, sabato 11.00-13.00 e 16.30-19.30, domenica chiuso.
Inaugurazione # 2: giovedì 13 aprile, dalle ore 20.00 A cura di Barbara Martusciello, nell’ambito dell’ Electronic Art Cafè di Umberto Srocca – Wine Bar Camponeschi,  Piazza Farnese 50, Roma

Anna del Vecchio

 

Giulia Chellini

Silenziosa scrutatrice, appassionata di arte e restauro; spesso sogno ad occhi aperti il mondo come dovrebbe essere per dimenticare il mondo come è..ed intanto perdo l’autobus. Fotografo dettagli insignificanti, cerco quadrifogli nei prati e parlo con i gatti. Penso che lo scopo della vita sia racchiuso nella parola “scoprire”: luoghi, cose e persone.
Giulia Chellini

Leave a Reply

Your email address will not be published.