Il genio di Leonardo Da Vinci sbanca al Box Office

E chi se lo aspettava! Nella giornata di ieri, 3 maggio 2016, il film Leonardo Da Vinci – Il Genio a Milano di Luca Lucini ha ottenuto la prima posizione al box office con ben 87 mila euro di incassi.

Il film in cui recitano Vincenzo Amato Cristiana Capotondi, Alessandro Haber , Gabriella Pession e Paolo Briguglia, farà il giro del mondo e, dopo l’Italia (dal 2 al 4 maggio) sarà disponibile in ben 50 paesi tra cui America e Australia. Nel film si mostrano la vivacità della corte sforzesca in quegli anni, la personalità poliedrica, concreta e pindarica al tempo stesso, di Leonardo divisa tra arte e scienza

Un risultato importante, che dimostra la bontà della scelta della Nexo Digital, nonostante pochi si aspettassero questi risultati in termini di seguito. Questo docu-film, usando il metodo delle testimonianze di personaggi coevi (Ludovico il Moro, una delle sue favorite, Cecilia Gallerani) o attuali (Vittorio Sgarbi, Pietro Marani), racconta in maniera fresca, sorprendente e interessante, il legame indissolubile tra Leonardo Da Vinci e la città di Milano, tappa fondamentale del suo percorso artistico e e esistenziale.

Ne siamo rimasti colpiti, soprattutto per quanto riguarda la parte documentaristica, perfettamente adatta anche agli studenti. Questo tipo di tematiche, per quanto interessanti e fondamentali, dovrebbero essere sempre raccontate con metodi meno didascalici possibili. Questo docu-film ci riesce perfettamente, abbracciando non solo la pittura ma anche l’anatomia, lo studio della natura e le sue leggi, la meccanica, la prospettiva. Andatelo a vedere, siamo nel 1482, Lorenzo de’ Medici approva per scopi diplomatici il trasferimento di Leonardo che decide di trasferirsi nella Milano degli Sforza, storici rivali dei Medici.

Qui, il Duca di Milano, Ludovico il Moro, si affida completamente a Leonardo per il miglioramento della città, in campo artistico e soprattutto militare. In particolar modo Leonardo si focalizza sul Monumento Equestre a Francesco Sforza, l’impresa più impegnativa del suo soggiorno milanese che lo impegnerà per 17 anni.

Per la corte sforzesca Leonardo esegue molti ritratti, tra i quali la celebre Dama con l’ermellino e esegue il Cenacolo nel convento di Santa Maria delle Grazie, altro momento molto intenso del documentario, in cui viene spiegata la forte carica innovatrice del lavoro dell’artista e la sua incessante ricerca della rappresentazione puntuale dei moti dell’animo.

Nella parte finale del documentario, si ripercorre la serie di eventi che porteranno successivamente Leonardo ad accettare l’invito di Francesco I a trasferirsi in Francia dove, come sempre, e in maniera indimenticabile, lascerà il segno portando con sé la Gioconda, l’opera d’arte più famosa di tutti i tempi.

Non è certamente facile esprimere la grandezza di questo personaggio. Cito quindi quanto dice nel film Vittorio Sgarbi che potrà essere discusso la sua storia politica e televisiva, ma che nel campo della divulgazione dell’arte ha pochi eguali: “Leonardo era un fantasista, un folletto, Eta Beta. Eta Beta non può realizzare una cosa, Eta Beta ha dei fulmini di idee, con cui suggeriva delle cose a quelli che erano in grado di realizzarle. Un pensatore curioso che voleva arrivare all’essenza delle cose e non aveva bisogno di concretizzare opere finite.”

In conclusione, possiamo definirci contenti sotto tutti i punti di vista. Leonardo – Il genio a Milano è un progetto interessante, che propone con il linguaggio del cinema un’intelligenza e un artista universale e, con una produzione tutta italiana, ottiene un ottimo riscontro al botteghino.

Ecco la classifica del Box Office Italia nei 3 giorni di programmazione del film:

Box Office 2-3-4 maggio

  1. Leonardo Da Vinci – Il Genio a Milano. Euro 87.068

  2. Il libro della giungla. Euro 63.786

  3. The Dressmaker – Il diavolo è tornato. Euro 61.925

  4. Zeta. Euro 29.797

  5. La Foresta dei sogni. Euro 27.843

  6. Zona d’ombra. Euro 23.474

  7. Lo chiamavano Jeeg Robot. Euro 22.003

  8. Le confessioni. Euro 19.897

  9. Codice 999. Euro 17.174

  10. La coppia dei campioni. Euro 16.864

Visitate il sito Leonardo Da Vinci – il genio a Milano.

www.leonardothemovie.com.

Paolo Riggio

Roma e Prati, mare e montagna e campi da pallone da piccolo, laurea in cinema alla Sapienza, città europee e scuola di giornalismo sportivo Mario Sconcerti da grande. Scrivo e continuo a giocare a calcio da quando ho ricordi, mi considero un calciofilo. La mia altra grande passione è il cinema che ritengo la rappresentazione più autentica del mondo, lo sguardo di chi analizza al microscopio i contesti della nostra vita e le sue storie offrendocene una visione diversa dalla nostra.
Paolo Riggio

Leave a Reply

Your email address will not be published.