La ginnastica artistica in Italia. Tra trofei e Social

La ginnastica artistica in Italia. Tra trofei e Social

ITALIA – Ascesa continua e prestigio perpetuo. In questo articolo analizziamo il movimento della Ginnastica Artistica in Italia. Quali sono le stelle più luminose? Chi sono i giovani più promettenti?

Il movimento legato alla ginnastica artistica e ritmica continua ogni anno a ricevere grandi complimenti e continui riconoscimenti a livello europeo e mondiale.  Sono sempre di più gli occhi puntati sulle nostre atlete grazie alla notorietà ricevuta tramite i media e grazie anche ai social che influenzano sempre più l’opinione pubblica.

Per un’atleta di ginnastica artistica o ritmica le giornate sono ben programmate e scandite da lunghi e faticosi allenamenti e da una vita regalata alla loro passione più grande. Andiamo a scoprire quali sono le atlete più note sul panorama nazionale:

Carlotta Ferlito è sicuramente la più nota nel panorama sportivo e social grazie alla grande notorietà ottenuta tramite la televisione e le prestazione sportive in suolo nazionale e internazionale. Carlotta è una delle punte di diamante della nazionale azzurra con già numerosi successi sportivi nonostante la giovane età: dai numerosi europei ai Giochi Olimpici Giovanili di Singapore, dalle Olimpiadi di Londra 2012 a quelle di Rio 2016.

Sono poi gli oltre 700 mila followers a rendere la campionessa catanese un vero uragano mediatico, portavoce del panorama nazionale e soprattutto simbolo e punto di riferimento per le giovani ginnaste.

Altro uragano di talento è Vanessa Ferrari, la prima atleta italiana a conquistare una medaglia d’oro ai Giochi Mondiali di ginnastica artistica nel 2006. La prima inoltre a eseguire un Tsukahara avvitato, ovvero un doppio salto indietro raccolto con doppio avvitamento. Un vero esempio di determinazione ed eleganza che le hanno permesso di guadagnarsi ben 22 titoli ai campionati assoluti e ben 170 mila followers.

Sport Italia

Al terzo posto tra le più seguite sui social troviamo un’altra giovanissima atleta. Erika Fasana, già vincitrice di ben 5 titoli al festival Olimpico della Gioventù Europea del 2011 e già con alle spalle due Olimpiadi (Londra 2012 e Rio 2016). Erika gode del primato di essere la prima ginnasta ad aver eseguito un doppio salto teso con avvitamento e soprattutto la prima italiana a venir premiata con uno splendido bronzo alla American Cup. Un altro esempio di talento italiano con a seguito circa 117 mila followers.

Sport Italia

Infine è impossibile non nominare le talentuose e sempre più forti “farfalle azzurre”, ovvero la squadra di ginnastica ritmica che negli ultimi mondiali è tornata a casa con ben 6 medaglie (3 bronzi, 2 argenti e 1 oro) e soprattutto la qualificazione per i giochi olimpici di Tokio 2020. Un gruppo coeso di ragazze dai 17 ai 22 anni che grazie alla loro incredibile grinta sono riuscite a mettere in mostra tutte le loro qualità atletiche e artistiche tra esercizi con la palla, le clavette, i nastri e i cerchi. Loro sono: Alessia Maurelli (22 anni), Martina Centofanti (20 anni), Martina Santandrea (19 anni), Agnese Duranti (17 anni), Letizia Cicconcelli (18 anni) e Anna Basta (17 anni).

Sport Italia

Abbiamo di fronte a noi un movimento che fa della eleganza e dell’agilità due caratteristiche fondamentali, ma che richiede continui investimenti in attrezzature e materiale tecnico, come quello proposto da SportItalia srl, ma che grazie al coraggio delle nostre donne non teme niente e nessuno. Un movimento che a suon di successi e medaglia si sta ritagliando il prestigio e l’attenzione che merita verso sempre nuovi obiettivi ed una nuova Olimpiade, Tokio 2020, da conquistare!

 

Flavio Redhair

Origini irlandesi tradiscono il colore della mia pelle e dei miei capelli ribelli. Ribelle appunto. Termine non scelto a caso, non solo per i ricci, ma per la mia costante ricerca di andare “contro corrente”, dove il “contro” non rappresenta l’opposizione ma è la semplice necessità di andare oltre,  oltre le apparenze, oltre le informazioni, oltre le curiosità. Mi piace parlare di coloro che incontro e suscitano il mio interesse per presentarveli attraverso la mia penna, che spero, vi susciterà emozione e curiosità.
Flavio Redhair

Latest posts by Flavio Redhair (see all)

2 Responses to "La ginnastica artistica in Italia. Tra trofei e Social"

  1. Paolo Riggio
    Paolo Riggio   24 Aprile 2019 at 16:18

    Credo che la più iconica tra queste resti Vanessa Ferrari, ma è su Erika Fasani che dobbiamo porre le maggiori aspettative per il futuro!

    Rispondi
  2. Tommaso   24 Aprile 2019 at 16:20

    Flavio, domanda un po’ fuori tema: chi è secondo te il personaggio femminile più importante a livello sportivo degli ultimi 10 anni in Italia?

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published.