Giovani scatti per le Strade dei Santi Caterina e Francesco

Giovani scatti per le Strade dei Santi Caterina e Francesco

Giovani studenti scattano a Siena e Assisi seguendo le tracce dei due Santi grazie alla collaborazione tra IED Roma e il Comitato per le Celebrazioni Nazionali nell’ambito del 75°anniversario della proclamazione di Santa Caterina e San Francesco a Patroni d’Italia.

Il 18 giugno alle ore 17 si è inaugurata la mostra fotografica SienAssisi – Le Strade di Caterina e Francesco in cui si espongono gli scatti realizzati da 8 studenti ed ex studenti della scuola di Fotografia IED Roma, alla Biblioteca della Camera dei deputati in Via del Seminario 76. Il progetto è curato da Luigi Vernieri, direttore della scuola di Visual Communication IED Roma e Tony Paticchio, direttore artistico delle celebrazioni. La cerimonia si è svolta alla presenza della Vicepresidente della Camera dei deputati Marina Sereni che ha salutato gli ospiti, sottolineandone il valore simbolico legato anche alla presentazione, nello stesso giorno dell’inaugurazione, della Lettera Enciclica «Laudato si’» del Santo Padre Francesco sulla cura della casa comune. Erano presenti anche il Senatore Pietro Liuzzi e il Senatore Francesco Bruni.

Gli scatti sono stati realizzati a Siena e Assisi seguendo le tracce dei due Santi nei luoghi in cui hanno vissuto. “La mostra SienAssisi – ha dichiarato Antonio Venece, direttore IED Romaè la seconda tappa di un percorso iniziato nel 2014 che ha visto protagonista il talento dei giovani creativi IED Roma. Lo scorso anno, infatti, gli studenti del corso di Graphic Design IED Roma sono stati chiamati a realizzare il marchio degli eventi delle celebrazioni e il concept vincitore di Lorenzo De Angelis è stato declinato anche su una faccia della medaglia celebrativa realizzata dal designer e orafo Giovanni Urso e consegnata a Papa Francesco”.

“Questo percorso fotografico lungi dall’essere una puntuale documentazione dei ‘passi’ dei due Santi,  è la ricreazione di un territorio attraverso la rievocazione dei suoi valori: quelli alti, quelli sacri, ma anche divertenti, poetici, inattesi.”– ha dichiarato Luigi Vernieri. “Con lo sguardo giovane e inedito degli studenti di fotografia abbiamo ritratto gli ambienti sacri e quelli profani. E attraverso i dettagli quotidiani ma anche con i dipinti, gli affreschi e le opere architettoniche di grandi artisti del Medioevo e del Rinascimento abbiamo cercato di far rilucere la vita e il messaggio d’amore e di pace che Santa Caterina e San Francesco ci hanno lasciato” – ha dichiarato Tony Paticchio.

Giovanni Pulice - Sacro Convento
Giovanni Pulice – Sacro Convento

Oltre alla mostra, che partendo da Roma farà tappa anche a Siena e Assisi, il progetto prevede la pubblicazione di un catalogo con le introduzioni del Custode del Sacro Convento di Assisi Padre Mauro Gambetti e del Rettore della Basilica di Santa Maria sopra Minerva Padre Gian Matteo Serra. Gli autori degli scatti sono: Marzio Bongarzone, Martina Ciliento, Priscilla Pallante, Mattia Panunzio, Stefano Pompa, Claudia Esposito, Giovanni Pulice, Giulia Venanzi.

La mostra ha ricevuto l’apprezzamento del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella,  che ha inviato un messaggio che è stato letto durante l’inaugurazione: «Rivolgo il mio apprezzamento per la mostra fotografica SienAssisi – Le Strade di Caterina e Francesco nell’ambito del 75°anniversario della proclamazione di Santa Caterina e San Francesco a Patroni d’Italia. Francesco e Caterina non sono solo stati testimoni straordinari della fede cristiana. La mostra evidenzia il filo robusto che li lega alla vita civile del nostro paese: Caterina e Francesco sono portatori di valori universali come la pace, la solidarietà, la tolleranza e il rispetto. Il dialogo tra le culture e le religioni, praticato dai due Santi, è oggi una delle sfide decisive da cui dipende il futuro dell’Umanità. Saluto gli organizzatori della bella iniziativa, augurandone il pieno successo». 

Giovani scatti per le Strade dei Santi Caterina e Francesco

Redazione

In molte redazioni online, spesso, non si conoscono i veri autori degli articoli. MyWhere vuole presentare i suoi collaboratori e far sì che la bellezza della scrittura non racconti solo di viaggi o tecnologia ma anche di quella “mano invisibile” che rende la comunicazione così efficace. Vai alla pagina Redazione per conoscerci.
Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.