È italiano, il Miglior Olio Extravergine dell’Anno

È italiano, il Miglior Olio Extravergine dell’Anno

Sabato 29 novembre verrà presentata a Roma, al The Westin Excelsior di Via Veneto, la Guida Flos Olei, in cui sono rappresentati 48 Paesi, 500 aziende, 742 etichette.

Marco Oreggia
Marco Oreggia

Questi sono solo alcuni dei numeri che caratterizzano Flos Olei, l’unica Guida (in doppia lingua, italiano-inglese) interamente dedicata al mondo dell’extravergine. Giunta alla sua sesta edizione, Flos Olei si conferma uno strumento indispensabile per chiunque voglia avere una visione chiara e completa di un settore, quello olivicolo, di straordinario fascino. Ben 864 pagine, stampate su carta FSC (una certificazione internazionale che attesta l’utilizzo di carta proveniente da foreste impiantate esclusivamente per uso editoriale), che consentono al lettore non solo di avere una panoramica completa sulla produzione di qualità a livello internazionale, ma anche di approfondire la conoscenza di storia, cultivar, metodi di produzione e caratteristiche organolettiche del prodotto finale.
Un’opera unica nel suo genere, frutto del capillare lavoro dei due curatori, Marco Oreggia e Laura Marinelli, e di un panel di esperti assaggiatori che, nel corso dell’anno, testano i migliori extravergine provenienti da tutte le zone più vocate del mondo.
“Ormai, con l’ingresso della Repubblica di Macedonia, siamo arrivati a 48 Paesi – commenta Oreggia, autorità del settore riconosciuta a livello internazionale – con 500 aziende selezionate con estrema cura. Il risultato è un prodotto editoriale, unico nel suo genere, attraverso il quale raccontiamo l’universo dell’extravergine a 360 gradi. E lo facciamo anche mediante le applicazioni iPhone-iPad (Mondo, Europa, Italia, The Best), senza dimenticare i Flos Olei Point (i nostri punti commerciali nel mondo) e i sempre più numerosi eventi all’estero (Flos Olei Tour) nel corso dei quali presentiamo le aziende e le etichette descritte in Guida”.

Laura Marinelli
Laura Marinelli

Durante la presentazione di sabato 29 novembre, nelle splendide sale del Westin Excelsior, si svolgerà anche la Premiazione della “The Best”, una sorta di Oscar del mondo dell’extravergine. Consueto testa a testa tra Italia e Spagna, con il Belpaese che si impone con 11 premi tra i quali i due più ambiti: il riconoscimento come “Miglior Olio Extravergine dell’Anno” sarà infatti consegnato all’Azienda Agraria Viola di Foligno, mentre alla laziale Americo Quattrociocchi di Alatri andrà il premio di “Azienda dell’Anno”. Sono 7 i riconoscimenti attribuiti alla Spagna, uno a testa per Croazia, Portogallo e Slovenia. Premi speciali alla svedese Itigo (Importatore dell’Anno) e all’italiana Locanda Martinelli (Ristorante dell’Anno), mentre il premio “Cristina Tiliacos “sarà consegnato alla toscana Vetreria Etrusca.

Ricordiamo che la giornata continua con l’evento pomeridiano (dalle 15.00 alle 21.00) durante il quale molte aziende internazionali presenteranno le loro eccellenze al pubblico dei visitatori.

Fabiola Cinque

Napoletana fino alla milionesima generazione (dal 1.400), nobile d’animo ma non più per albero genealogico, viaggiatrice e curiosa delle bellezze e delle stranezze del mondo riporto tutte le mie impressioni attraverso tutti i sensi che abbiamo e che vogliamo usare. Di estrazione e definizione “fondista”. Azzurra di nuoto per tutte le distanze più lunghe e massacranti che vi possono venire in mente. La fatica è il mio karma. Mai nulla regalato, tutto conquistato. La comunicazione e la pubblicità sono la mia anima, la moda la mia vita presente e futura. Vivo in un paese bellissimo dal quale desidero sempre di allontanarmi, per tornare e riassaporare i profumi ed i sapori. La mentalità e l’amore sono anglosassoni, ma d’altronde si sa, i Borboni sono stati dominati dai francesi come gli inglesi e gli spagnoli, quindi le mie origini ed il mio essere è globale, sono bastarda dentro.
Fabiola Cinque

Leave a Reply

Your email address will not be published.