Hamaki-ho

Hamaki-ho

La settimana di Pitti è, per Firenze, comparabile a una vigorosa boccata d’aria. Ospiti, eventi, workshop, presentazioni e sfilate, incontri, baci e abbracci, convenevoli di rito ma soprattutto tanta buona moda.
Così, la sera di Mercoledì 14, nella suggestiva cornice del Giardino dell’Orticultura sono stati presentati dieci degli outfit più significativi della collezione F/W 2015-16 Hamaki-ho, brand giovane e italianissimo. Location da favola a parte, il marchio di moda uomo ha assolutamente centrato il bersaglio in materia di trend emergenti: funzionalità d’ispirazione tecnica, materiali combinati e toni desaturati caratterizzavano ciascuno degli ensemble proposti e installati in passerella.
“Crossing” il concept di base, a voler sottolineare le intersezioni, gli attraversamenti e le commistioni di cui l’uomo contemporaneo è sempre più protagonista, nelle relazioni umane così come negli incroci urbani. Lo spirito cosmopolita e intraprendente si lega dunque a ciò che da sempre è Hamaki-ho, brand che per molti tratti riecheggia gli anni Ottanta seppur purificato nei toni e riequilibrato in funzione del minimal. Il vero vantaggio competitivo risiede comunque nella cura sartoriale di rifiniture e dettagli, eredità del know-how che l’azienda mette sapientemente a servizio degli influssi internazionali in materia di ricerca.
Hamaki-ho è un brand ambizioso, consapevole del potere incubatore della comunicazione e propositivo in termini di strategie e obiettivi di crescita. E’ un assioma che non conosce crisi: qualità ed esperienza rendono le prospettive in grado di trasformarsi in traguardi raggiunti.

Hamakiho

Leave a Reply

Your email address will not be published.