Il ristorante carlofortino Al Tonno di Corsa

Il ristorante è nel vecchio centro storico, nella via precedentemente denominata Via dello Stendardo, in quanto il percorso della stessa strada coincide con le antiche mura del castello, dal quale, anticamente, all’albeggiare veniva issato un vessillo, “Lo Stendardo”. E’ molto accogliente ed elegante, frutto di una sapiente trasformazione di una classica casa carlofortina, con cucina a vista che consente di ammirare la preparazione dei gustosissimi piatti. Già il nome sembra una bizzarria, ma in realtà ogni carlofortino sa di che cosa si tratta: il Tonno di corsa è quello catturato nelle tonnare. A Carloforte, tra maggio e giugno, c’è la mattanza finale con la manifestazione il “GiroTonno”, in cui cuochi provenienti da diversi paesi si riuniscono per cucinare il tonno appena pescato.   Il ristorante è nato nel 1980 con l’idea di esaltare in cucina il sapore del tonno, pescato nei mesi di maggio e giugno nelle acque limpide della meravigliosa isola di Carloforte. L’ubicazione stessa del ristorante nelle “cassinee”, antico quartiere di Carloforte caratterizzato dai tipici carruggi, dal sali e scendi delle scalinate in pietra di sapore mediterraneo, trasmette la sensazione dei tempi passati. I profumi, i sapori della tradizionale cucina tabarkina sono espressi nei meravigliosi antipasti di tonno; il musciamme, la bottarga, il cuore, la capunnadda. Fanno seguito i primi piatti con l’immancabile cascà di origine tunisina, la bobba insaporita con basilico e maggiorana, i cassulli e le paste fresche condite con gustosissimi sughi di mare.
Ecco i secondi, tutti a base di pesce freschissimo, tra cui triglie, saraghi, aragoste, oltre all’immancabile varietà di preparazione del pregiato tonno dal gusto inimitabile. In questa isola tutto è superlativo, dal cibo al vino ad i meravigliosi paesaggi.

Carloforte ristoranti

Fabiola Cinque

Napoletana fino alla milionesima generazione (dal 1.400), nobile d’animo ma non più per albero genealogico, viaggiatrice e curiosa delle bellezze e delle stranezze del mondo riporto tutte le mie impressioni attraverso tutti i sensi che abbiamo e che vogliamo usare. Di estrazione e definizione “fondista”. Azzurra di nuoto per tutte le distanze più lunghe e massacranti che vi possono venire in mente. La fatica è il mio karma. Mai nulla regalato, tutto conquistato. La comunicazione e la pubblicità sono la mia anima, la moda la mia vita presente e futura. Vivo in un paese bellissimo dal quale desidero sempre di allontanarmi, per tornare e riassaporare i profumi ed i sapori. La mentalità e l’amore sono anglosassoni, ma d’altronde si sa, i Borboni sono stati dominati dai francesi come gli inglesi e gli spagnoli, quindi le mie origini ed il mio essere è globale, sono bastarda dentro.
Fabiola Cinque

Leave a Reply

Your email address will not be published.