La Juventus ed il sogno triplete

La Juventus ed il sogno triplete

TORINO – Per i Bianconeri non è più un sogno lontano. Gli uomini di Allegri sono chiamati ad un’unica missione: riportare la Coppa dalle Grandi Orecchie a Torino. Ci riusciranno?

La Juventus ha iniziato il 2019 così come aveva chiuso il 2018: vincendo. Nella partita valevole per la finale di Supercoppa Italiana giocata contro il Milan a Jeddah, in Arabia Saudita, i bianconeri sono infatti riusciti a portarsi a casa il primo trofeo stagionale. La squadra allenata da Massimiliano Allegri sino ad oggi è sembrata essere una macchina perfetta e non è un caso che sia ancora in corsa in Champions League ed in Coppa Italia e stia letteralmente dominando il campionato.

IL SOGNO CHAMPIONS LEAGUE

juventus
I giocatori della Juventus festeggiano la vittoria della Supercoppa Italiana. Fonte: Facebook

Con l’acquisto di Cristiano Ronaldo la Juventus ha fatto intendere di non accontentarsi più di semifinali e finali ma di essere seriamente intenzionata a riportare la Coppa dalle Grandi Orecchie a Torino. L’avventura europea dei Bianconeri è iniziata con il piede giusto e, nonostante fosse capitata in un girone impegnativo con Manchester United, Valencia e Young Boys, è riuscita a qualificarsi alla fase ad eliminazione diretta da prima nel girone. Agli ottavi di finale, tuttavia, la Juventus dovrà vedersela con gli spagnoli dell’Atletico Madrid, una delle squadre più fastidiose da affrontare di tutto il calcio europeo. Nella doppia sfida, ad ogni modo, la Juventus resta la favorita per il passaggio del turno e non è un caso che, dando un’occhiata alle quote vincenti della Champions di Betfair, i bianconeri, insieme a Barcellona e Manchester City siano ancora dati come principali candidati alla vittoria della competizione. La squadra di Massimiliano Allegri, dopo le delusioni delle passate stagioni, sembra essere stata costruita appositamente per vincere la Champions e la speranza di tutto il mondo juventino è che la Coppa possa finalmente tornare a casa.

L’OTTAVO SCUDETTO CONSECUTIVO

juventus
Mario Mandzukic segna il gol decisivo contro l’Inter. Fonte: Facebook

La Champions, ovviamente, non è l’unico obiettivo stagionale della squadra bianconera. Dopo la conquista di ben sette scudetti consecutivi, la Juventus non ha alcuna intenzione di cedere il trono e continua a vincere e convincere. Dopo 20 partite, infatti, grazie a 18 vittorie e soli due pareggi, la squadra allenata da Massimiliano Allegri è ancora imbattuta ed è proiettata verso la conquista dell’ottavo scudetto consecutivo, impresa che nel campionato italiano non è mai riuscita a nessuno. L’uomo più determinante di questo inizio di campionato, oltre allo scontato Ronaldo, è stato senza dubbio Mario Mandzukic. Il centravanti croato, al momento fermo per un problema muscolare, è riuscito ad andare a segno in tutti i big match sinora giocati dalla Juventus ed ha permesso al club bianconero di portare a casa punti fondamentali anche quando magari non avrebbe meritato la vittoria. La rosa a disposizione di Allegri, ad ogni modo, sembra essere una delle più complete e competitive di tutto il calcio europeo e non è un caso che, nonostante l’ottimo avvio del nuovo Napoli targato Carlo Ancelotti, la distanza tra la prima in classifica e la seconda sia già di nove punti.

La sensazione è che questa sia una delle Juventus più forti di sempre. L’ultimo tassello che consegnerebbe di diritto questa squadra alla storia sarebbe la conquista della Champions League, trofeo che manca da Torino dal 1996. La speranza di tutti i tifosi bianconeri è che, con l’aiuto di Ronaldo, vero e proprio uomo Champions, la Coppa dalle Grandi Orecchie possa finalmente tornare a Torino.

 

Luca Bailley

Appassionato, punto. Appassionato di sport, viaggi, avventure e tutto ciò che rappresenta il bel vivere, dalla salute, al gusto all’estetica. Di adozione italiano ma fondamentalmente internazionale, ho vissuto più o meno ovunque e le mie radici sono nel mondo.
Luca Bailley

Latest posts by Luca Bailley (see all)

Leave a Reply

Your email address will not be published.