La nuova linfa vitale di Green City

Il 2, 3, 4 Ottobre 300 eventi green sparsi in tutta la città di Milano

Milano si veste di verde ma questa volta la Moda, il Fashion e le passarelle non sono le protagoniste. Per la gioia di polmoni, vista e olfatto e soprattutto per una virtuosa alternativa al deprecabile sfruttamento selvaggio di ambiente e territorio, ecco GREEN CITY MILANO: edizione zero di una tre giorni tematica promossa dal Comune e con la partecipazione di circa 120 enti organizzatori.

Il 2, 3, 4 di ottobre, in questo 2015 dal clima incerto, sono organizzati oltre 300 eventi sparsi in tutta la città per agli abitanti, i turisti, i curiosi e, insomma, per chiunque voglia partecipare alla scoperta di giardini condivisi, orti, parchi, terrazzi, balconi, luoghi fioriti inaspettati, percorsi botanici e potendo prendere parte a laboratori, passeggiate, giri in bicicletta: nelle strade, a scuola, nei musei, in luoghi pubblici e privati, persino nelle carceri e… sui tetti… Un evento diffuso che porta linfa fresca alla causa dell’ecologia e anche solo del vivere meglio nelle aree urbane a partire proprio da Milano.

L’inaugurazione (venerdì 2 ottobre alle ore 18) guarda alla tradizione migliore delle feste di paese, dove ci si incontrava tutti, con l’allegria delle orchestrine a fare da sottofondo, per celebrare qualcosa di importante: il raccolto, un santo, la fine del lavoro dei campi, la vendemmia… Ai Giardini della Guastalla il motivo trainante del festeggiamento – allietato da musica – è una semina, agevolata grazie a speciali palloncini lanciati come viatico per simboliche piantagioni ma anche mezzo per risultati più tangibili. Non è un caso che sia stato scelto proprio questo luogo come cuore della manifestazione, essendo tra le più antiche aree verdi pubbliche di Milano. Qui sarà possibile, ad esempio, indugiare nella Green Library, consultare un Medico delle Piante, coinvolgere i più piccoli in laboratori e giochi e per appendere sogni e desideri sull’Albero delle Proposte del “Verde che vorrei”. Sono inoltre organizzati Info Point, un’area bar e uno spazio per il servizio “Ghe Pensi Mi” del Comune.

Dallo staff dell’iniziativa assicurano che questa è una “occasione da non perdere anche per ascoltare musica, godere del ritmo della musica, incontrare botanici e paesaggisti, maestri giardinieri e appassionate fioriste e provare l’esperienza della semina collettiva” che, abbiamo detto, ha anche un carattere fortemente metaforico.

Ciliegina sulla torta (a questo punto rigorosamente biologica!), sabato 3 ottobre (ore 12) si apre il nuovo Museo Botanico di Milano.

Non è una meraviglia?

Il programma completo è disponibile su: www.greencitymilano.it

Ulteriori informazioni: ufficio stampa ddl studio T +39 02 8905.2365. E-mail press@ddlstudio.net; 

La nuova linfa vitale di Green City

Leave a Reply

Your email address will not be published.